banner
Nuovo ATH di BTC in arrivo per Bloomberg
Nuovo ATH di BTC in arrivo per Bloomberg
Bitcoin

Nuovo ATH di BTC in arrivo per Bloomberg

By Marco Cavicchioli - 4 Giu 2020

Chevron down

Secondo Bloomberg Crypto Outlook, nel 2020 sarebbe in arrivo un nuovo ATH di BTC. 

Questo è quanto emerge dal rapporto di giugno, in cui si legge che la società si aspetta che il prezzo di bitcoin nel corso dell’anno possa superare i massimi assoluti fatti registrare a dicembre 2017, tanto da poter persino arrivare attorno a quota 28.000 $. 

L’ATH, ovvero il picco massimo storico del prezzo di bitcoin, si toccò il 17 dicembre 2017, in piena bolla speculativa, quando superò di poco i 20.000 $. 

Il prezzo non è mai più tornato su quei livelli e rimase sopra quota 18.000 $ solamente per cinque giorni. 

Il Coronavirus spinge BTC

Secondo il rapporto di Bloomberg, la crisi generata dal Coronavirus Covid-19 ha accelerato la maturazione di Bitcoin come asset finanziario, visto che ha dimostrato la sua forza diventando sempre più appetibile anche per gli investitori istituzionali. 

Bloomberg cita ad esempio Grayscale che nel corso del 2020 ha acquistato un volume di BTC pari al 25% di tutti quelli minati nel corso dell’anno. 

Il rapporto evidenzia anche come l’halving dell’11 maggio abbia ridotto l’offerta sul mercato, e fissa ad 8.000$ l’attuale livello di supporto del prezzo. 

Per quanto riguarda l’evoluzione del prezzo nel corso dell’anno, l’analisi afferma che “qualcosa dovrebbe proprio andare storto” se BTC non aumenta di valore. 

Secondo quanto calcolato da Bloomberg, se il prezzo oscillasse attorno alla banda di oscillazione recente, il picco massimo del 2020 potrebbe essere circa il doppio rispetto a quello dell’anno scorso. 

Pertanto visto che il picco massimo del 2019 sfiorò i 14.000 $, quello del 2020 potrebbe spingersi ben oltre i 27.000 $. 

In altri termini, visto che l’ATH del prezzo di BTC è ancora a 20.000 $, questa analisi di fatto afferma che vi sarebbero buone probabilità che nel 2020 si registri un nuovo ATH. 

Bloomberg e la crescita di Tether

A sostegno di questa ipotesi Bloomberg cita anche la rapida crescita di USDT, passata in un anno da circa 4 miliardi ad oltre 9 miliardi di dollari, indicando una maggiore adozione degli asset crypto. 

In particolare, l’interesse per le versioni digitali del dollaro evidenzia la necessità di negoziare e conservare valore nella valuta di riserva mondiale senza dover ricorrere ad intermediari. 

Inoltre, gli analisti di Bloomberg sottolineano il parallelismo di questo processo con quello dell’adozione delle valute cartacee nel corso della storia, in mondo che ormai di muove rapidamente verso la digitalizzazione. 

Il giornale fa anche notare come i futures su BTC potrebbero aiutare a sostenere la crescita sopra quota 10.000 $, viste le tendenze favorevoli riguardo il trading di questi contratti in particolare sul CME. 

Queste tendenze rappresenterebbero una sorta di maturazione di questo asset nei confronti del mainstream, così come emerso anche lo scorso anno proprio nel momento di di superamento di quota 10.000 $. 

In assenza di ETF su BTC autorizzati dalla SEC sul mercato americano, sono proprio i future del CME a consentire il trading regolamentato negli Stati Uniti su BTC.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.