banner
Il calcio della Corea del Sud sbarca su Sorare
Il calcio della Corea del Sud sbarca su Sorare
Blockchain

Il calcio della Corea del Sud sbarca su Sorare

By Amelia Tomasicchio - 18 Giu 2020

Chevron down

La lega calcio della Corea del Sud K League si è unita al fantacalcio su blockchain inventato dall’azienda Sorare.

L’accordo di licenza con la massima rappresentanza del calcio professionistico coreano permetterà agli utenti di Sorare di poter giocare anche con le figurine dei calciatori di queste squadre di calcio. K League è la prima lega asiatica ad unirsi a questa iniziativa blockchain.

I collezionabili digitali, che funzionano come NFT, saranno disponibili su Sorare a partire da oggi, 18 giugno. Con essi è possibile costruire la propria squadra di fantacalcio con 5 squadre e giocare con gli altri team per vincere token. Si può giocare ogni settimana.

Altre squadre che già fanno parte di Sorare sono AS Roma, Betis Siviglia, SS Lazio, Atletico Madrid, Leverkusen, Porto e molti altri ancora.

L’azienda è stata fondata nel 2020 iniziando proprio con la squadra italiana Juventus.

Nicolas Julia, CEO e founder di Sorare, ha spiegato: 

“Abbiamo notato un crescente interesse per la K League nella community dei manager di Sorare, soprattutto da quando le partite di calcio sono ricominciate. Il calcio nella Corea del Sud sta vivendo un boom e siamo orgogliosi di aiutare i fantasy manager a coinvolgere i giocatori e i loro diversi club. Questo accordo è un passo fondamentale nella nostra visione di creare un gioco di fantacalcio globale”.

La blockchain – quella di Ethereum – è usata per creare i token in modo che siano collezionabili e scarsi. Queste carte sono vendute sulla piattaforma addirittura anche per $3,000. 

Yeon Sang Cho, General Manager di K League, ha detto: 

“Siamo lieti di annunciare che la K League parteciperà al gioco fantasy di Sorare utilizzando la tecnologia blockchain, uno dei nuclei della 4° Rivoluzione Industriale, in quanto speriamo di dare più gioia ai nostri tifosi attraverso il gioco. Vi invitiamo a continuare ad interessarvi e a supportare la K League e Sorare”.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.