Facebook lancia Forecast ed entra nel mercato predittivo
Facebook lancia Forecast ed entra nel mercato predittivo
Blockchain

Facebook lancia Forecast ed entra nel mercato predittivo

By Alfredo de Candia - 26 Giu 2020

Chevron down

Facebook ha annunciato di aver lanciato Forecast, un programma pilota per un sistema predittivo in modo da sfruttare la propria community per capire l’andamento di un determinato evento e che tipo di risultato esso potrebbe avere.

Il progetto, chiamato Forecast, è stato sviluppato dal team NPE (New Product Experimentation) di Facebook ed è teso a creare un sistema di predizione degli eventi proposti dalla comunità e di vederne i relativi risultati.

Per esempio, un utente potrebbe creare un evento relativo alle prossime elezioni e chiunque potrebbe rispondere e vedere l’andamento.

Per il momento il progetto è in fase beta, così da poter testare prima le varie funzioni e vedere come si comporta la piattaforma.

Anche se potrebbe essere interessante come strumento, ricordiamo che in questo caso Facebook sta sfruttando ancora una volta la sua posizione utilizzando i suoi utenti per testare un’applicazione, senza dare loro nulla in cambio.

Avendo una base di utenza elevata anche il risultato che otterrebbe sarebbe molto affidabile rispetto a delle normali proiezioni realizzate con algoritmi esterni ai social.

Insomma, si tratta anche di uno strumento pericoloso.

Gli strumenti predittivi decentralizzati

Per fortuna dobbiamo rilevare che in questo settore, quello del mercato predittivo, ci sono diverse soluzioni basate su blockchain e quindi decentralizzate.

Per esempio quello di Augur, che presto lancerà il suo aggiornamento alla versione v2. 

Inoltre anche lo strumento di PredIQt di Everipedia permette di creare un proprio evento e scommettere sul risultato e quindi ottenere una quota in crypto come eventuale ricompensa per aver indovinato.

In questo modo non solo abbiamo una decentralizzazione completa, ma anche un guadagno proveniente dalla partecipazione, dato che in questo caso chi partecipa ha una ponderazione maggiore ed un incentivo nel caso pensi si avverasse una determinata condizione.

Al contrario, Facebook si sta solo preparando ad ottenere altri dati, probabilmente per sfruttarli a scopo pubblicitario e senza ricompensare il alcun modo gli utenti.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.