Gemini integrato in Brave Browser
Gemini integrato in Brave Browser
Blockchain

Gemini integrato in Brave Browser

By Eleonora Spagnolo - 16 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

L’exchange Gemini è ora integrato nel browser di Brave. Grazie a ciò, gli utenti di Brave potranno utilizzare l’exchange senza mai lasciare il browser.

Tutto ciò avverrà grazie ad un widget che sarà disponibile su Brave e che permetterà di effettuare le consuete operazioni di trading con le criptovalute listate su Gemini.

Al momento questa funzionalità è disponibile solo per la versione Brave Nightly, che è la versione del browser dedicata al test delle nuove funzionalità. Nel giro di poche settimane dovrebbe diventare disponibile.

In più, gli utenti di Brave potranno ricevere le loro ricompense in BAT, che percepiscono ogni volta che guardano annunci pubblicitari, direttamente dentro il Gemini Creator Wallet. Potranno anche scegliere di ricevere le ricompense non in Basic Attention Token ma in altre crypto purché siano supportate da Gemini. Questa funzionalità è valida solo per gli Stati Uniti per gli utenti Brave Creators verificati. 

Tyler Winklevoss ha commentato su Twitter:

Emozionanti notizie sulle partnership. Gemini è ora integrato con il browser Brave. Ora puoi acquistare, vendere e archiviare criptovalute tramite il Widget Trading Gemini in Brave Nightly e presto nella versione generale di Brave. È tempo di riprendere il controllo della tua privacy!

Brave, il browser alternativo

Brave è un browser diverso da quelli più comuni perché ribalta il concetto di fruizione pubblicitaria, garantendo un alto livello di privacy. Gli utenti di Brave infatti non vedono banner pubblicitari e quei fastidiosi e invadenti pop up. Al contrario ricevono delle notifiche push di annunci pubblicitari. Per ogni notifica visualizzata ricevono delle ricompense in BAT, il token di Brave. 

Questo browser vanta milioni di utenti e sembra piacere molto anche agli exchange crypto che ne stanno cogliendo le potenzialità.

Infatti Gemini non è il solo exchange ad aver stretto un accordo con Brave. Prima della piattaforma dei gemelli Winklevoss, era stata Binance a stringere un accordo similare.

Tutto lascia intendere che con queste nuove funzionalità integrate, il browser di Brave sia destinato a diventare sempre più popolare per gli utenti del mondo crypto. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.