OKCoin lancia il suo oracolo
OKCoin lancia il suo oracolo
Defi

OKCoin lancia il suo oracolo

By Alfredo de Candia - 16 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri l’exchange OKCoin ha annunciato il lancio del suo oracolo realizzato col fine di supportare la finanza decentralizzata (DeFi) ed avere uno strumento affidabile e una fonte attendibile.

Nello specifico stiamo parlando di API endpoint che possono essere richiamate da chiunque, e quindi non soltanto dagli utenti dell’exchange.

Le chiavi private saranno custodite dall’infrastruttura dell’exchange così da essere sicuri che non ci siano interferenze o manipolazioni per il feed dei prezzi.

Infatti, uno dei problemi degli oracoli è proprio quello dell’affidabilità, visto che chiunque può crearne uno o prendere dei parametri di riferimento e spacciarli per affidabili.

Pochi sono invece gli strumenti affidabili e verificati, come ha sottolineato il CEO di OKCoin, Hong Fang:

“Un accurato sistema di prezzi on-chain promuove la legittimità dell’ecosistema DeFi, garantendo che gli utenti finali ricevano informazioni verificate e certificate da OKCoin. In qualità di exchange di criptovalute regolamentato, il nostro obiettivo è quello di instaurare un rapporto di fiducia all’interno dell’economia crypto. Fornire un feed di prezzi affidabile è parte di tale missione”.

Cosa sono gli oracoli?

Gli oracoli sono uno strumento fondamentale per la finanza decentralizzata (DeFi) perché permettono di tracciare in tempo reale, per esempio, i prezzi degli asset e quindi controllare se chiudere e liquidare le varie posizioni di debito dei vari vault o meno, in quanto se il prezzo di un determinato asset scende troppo allora uno smart contract potrebbe avviare la fase di liquidazione e chiudere una posizione.

Non dimentichiamo che avere degli oracoli efficienti e veloci permette di evitare anche la situazione che si è verificata durante il crypto crash di marzo, partita con la repentina caduta del prezzo di Ethereum (ETH) e che è stata amplificata dagli oracoli che non hanno saputo rispondere in tempo all’evento aggiornando i prezzi.

Interessante notare che questo oracolo supporta i prezzi on chain per il protocollo Compound, anche perché la stessa azienda ha sviluppato un SDK che permette di avere  prezzi certi e verificati.

Anche se per il momento non sono state rilasciate queste nuove API, possiamo già avere un dettaglio dei parametri:

  • Dati sui prezzi off-chain dove le fonti, chiamate Reporter, firmano i dati sui prezzi con una chiave privata. I Reporter possono essere chiunque e rendono disponibili al pubblico i dati firmati.
  • La pubblicazione dei dati relativi ai prezzi su Ethereum può essere effettuata da chiunque disponga di gas e di una connessione web3.
  • La custodia on-chain è garantita da un Data Contract su Ethereum. I dati dei prezzi con data e ora sono decodificati dai dati firmati e memorizzati con la chiave pubblica del Reporter, mentre il Data Contract contiene le informazioni più recenti sui prezzi del Reporter.
  • La visualizzazione dei prezzi è resa possibile dal View Contract, che legge, analizza, aggrega e trasforma i dati dai feed dei prezzi riportati. Questi feed dei prezzi sono selezionati dall’applicazione on-chain o dall’utente che ha richiesto i dati dei prezzi.

Infine ricordiamo che anche Coinbase non molto tempo fa ha lanciato il suo oracolo ufficiale aperto a tutti grazie all’utilizzo delle sue API, quindi vediamo che le varie aziende si dirigono sempre di più verso la DeFi.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.