Uber Capital lancia Omni Pets: gli NFT su OMChain
Uber Capital lancia Omni Pets: gli NFT su OMChain
Blockchain

Uber Capital lancia Omni Pets: gli NFT su OMChain

By Alfredo de Candia - 10 Ago 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Come annunciato un paio di giorni fa dal team di OMC Goup, presto arriveranno degli NFT (Non Fungible Token) che saranno utilizzabili sulla blockchain di OMChain, anche grazie al gioco Omni Pets.

Questi NFT sono basati sullo standard ERC-721, per cui una serie di istruzioni ne determinano l’unicità degli stessi tramite un ID. Questi token, ribattezzati Omni Pet, saranno rilasciati dalla società ogni settimana a lotti di 200, generati al momento ed in maniera casuale dato che non ci sarà un pre-mining. Ogni NFT avrà caratteristiche diverse.

Questi token potranno essere anche nominati dagli utenti, prima in maniera gratuita ma pagando una fee alla rete, proprio per non intasare la blockchain dato che si potrebbe innescare un loop di transazioni rivolte proprio al cambio di nome degli NFT.

Infatti, il sistema di fee è stato predisposto proprio per non mandare offline la rete.

Questi Omni Pets potranno essere acquistati tramite la moneta del gioco, chiamata gold coin, che è una sorta di stablecoin visto che è peggata 1 a 1 con il dollaro americano. 

Potranno essere scambiati sempre all’interno del gioco con altri utenti. L’azienda promette che il gioco verrà integrato anche su Facebook, in futuro. 

L’investimento minimo per comprare Omni Pets è di 100 gold coins, quindi 100 dollari.

Omni Pets: non dei veri e propri NFT

L’azienda ha sapientemente scelto lo standard ERC-721, che girano però sulla rete di OMChain 2.0, che altro non è che una blockchain consortile, ossia un consorzio.

Infatti, non parliamo di una vera e propria blockchain ma di un sistema per gestire i dati che ci sono all’interno: infatti, questi NFT possono essere utilizzati solo su OMChain.

Quindi, se è vero che parliamo di token NFT, non ci troviamo in presenza di token unici, dato che le informazioni all’interno possono essere modificate o bloccate, visto che il sistema è centralizzato.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.