banner
Unchain presenta 21 opere d’arte crypto
Unchain presenta 21 opere d’arte crypto
Blockchain

Unchain presenta 21 opere d’arte crypto

By Marco Cavicchioli - 11 Ago 2020

Chevron down

21 ritratti crypto saranno presentati in anteprima alla Bitcoin Conference UNCHAIN ​​di Francoforte, il 28 agosto 2020.

Si tratta di ritratti di 21 volti di pionieri delle criptovalute, facenti parte della serie 21 Heads di Max Cryptohead. 

I primi sette di questa serie sono i ritratti di:

  • David Chaum, 
  • Nick Szabo, 
  • Adam Back, 
  • Wei Dai, 
  • Satoshi Nakamoto, 
  • Hal Finney, 
  • Laszlo Hanyecz.

 La community può suggerire i candidati per i successivi 14. 

Satoshi Nakamoto ovviamente è l’inventore di Bitcoin, mentre David Chaum è l’inventore di E-Cash, uno dei precursori di Bitcoin.

Nick Szabo a sua volta è l’inventore di un altro precursore di Bitcoin, Bitgold, così come Wei Dai, che è l’inventore di B-Money. 

Hal Finney ha lavorato a stretto contatto con Satoshi allo sviluppo del primo codice di Bitcoin, ed ha anche ricevuto la prima transazione in assoluto di BTC.

Adam Back è l’inventore di Hashcash, ed è stato citato da Satoshi nel whitepaper di Bitcoin, mentre Laszlo Hanyecz è stata la prima persona ad acquistare un bene fisico con Bitcoin, ovvero le famose pizze più care della storia

Ogni dipinto digitale potrà essere acquisito e scaricato solo 21 volte, grazie ad un token ERC-721 non fungibile (NFT) che verrà inviato a ciascun acquirente in modo che possa dimostrare di esserne l’unico possessore.

I dipinti digitali hanno una dimensione di 21×21 pollici, ed una risoluzione di 300 dpi, che consente ai proprietari di farli stampare su tela in alta qualità.

Il prezzo per ogni singola copia è di 0,21 BTC, e può essere pagato in diverse criptovalute. Una volta acquisiti, gli NFT possono essere scambiati su mercati secondari come OpenSea o Nifty Gateway.

Max Cryptohead, chi è l’autore dei dipinti crypto di Unchain

L’autore dei dipinti digitali è Max Cryptohead, un giovane artista che ama la privacy e non vuole rivelare la sua vera identità. 

Durante una recente e rara intervista ha affermato di essere a conoscenza della vera identità di Satoshi Nakamoto, ma di non volerla rivelare. Per questo lo ha dipinto con il volto del “fake Satoshi” presentato da Newsweek nel 2014, ovvero Dorian Nakamoto. 

“Ho incontrato Dorian Satoshi Nakamoto alla Latin American Bitcoin Conference a Bogotá nel 2017, dove è stato intervistato sul palco e ha posato per dei selfie con chi voleva. Tutti sanno che non è il vero Satoshi, ma in qualche modo il suo volto espressivo ora lo rappresenta. Quindi è stata una scelta ovvia usarlo per il mio ritratto. Presenta gli stessi “Bitcoin Glasses” della copertina di Newsweek che Dorian indossava sul palco di Bogotá”. 

Il nome della serie, 21 Heads, è stato scelto in onore dei 21 milioni di Bitcoin, la massima quantità di BTC che potrà mai esistere, quindi ha creato solo 21 copie di 21 ritratti, con dimensione di 21 pollici per 21.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.