Attivati gli shield address su Tron
Attivati gli shield address su Tron
Blockchain

Attivati gli shield address su Tron

By Alfredo de Candia - 28 Set 2020

Chevron down

Ieri Justin Sun ha annunciato che gli shield address sono arrivati sulla blockchain di Tron, e per celebrare l’evento è stato aperto un giveaway da 100mila USDT: tutti coloro che condivideranno il proprio indirizzo, riceveranno 1 USDT.

Ricordiamo che gli shield address si comportano nella stessa maniera di quelli che troviamo sulla blockchain di Zcash (ZEC). Permettono di sfruttare un nuovo tipo di token, gli shielded TRC-20, introdotti con la TIP-135, e che sfruttano la zk-SNARK (Zero-Knowledge Succinct Non-Interactive Argument of Knowledge).

Le funzioni degli shield address su Tron

Questi token hanno le tradizionali caratteristiche dei token basati su blockchain che permettono gli shield, ossia:

  • Mint, con cui è possibile trasformare i token TRC-20 normali in token shieldati;
  • Transfer, per trasferire i token tra indirizzi shield, celando sia l’indirizzo di partenza che l’indirizzo del destinatario, e l’ammontare trasferito;
  • Burn, funzione che permette di rendere pubblico il token TRC-20 con un input shieldato ma un output trasparente.

Per creare questo tipo di indirizzo bisogna avvalersi del wallet ufficiale di Tron che è TronLink. Nell’apposita sezione è possibile creare un account shieldato e gestire il tutto dal wallet: infatti, una volta creato l’account lo potremo gestire tramite la dApp JustWrapper e quindi inviare e ricevere i vari token TRC-20 shieldati.

Attualmente non è possibile accedere da desktop per effettuare queste operazioni.

La DeFi su Tron

Ad ogni modo, questo è un passo e importante sia per la blockchain di Tron che per la finanza decentralizzata (DeFi), perché gli shield si potranno applicare a tutti i token che girano sulla blockchain di Tron come la stablecoin USDJ o a strumenti come JustSwap, che permette di scambiare e listare qualsiasi token su questa blockchain.

Non dimentichiamo anche che presto arriveranno anche i wBTC e wETH su Tron, aprendo le porte all’interoperabilità tra queste blockchain ed espandendo ancora di molto il settore.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.