IRS: aggiudicato il premio per tracciare Monero e Lightning Network
IRS: aggiudicato il premio per tracciare Monero e Lightning Network
Blockchain

IRS: aggiudicato il premio per tracciare Monero e Lightning Network

By Alfredo de Candia - 1 Ott 2020

Chevron down

Ieri l’Internal Revenue Service, Criminal Investigation (IRS-CI), ovvero la più grande agenzia del dipartimento del tesoro degli Stati Uniti, ha comunicato ufficialmente i nomi dei vincitori del premio messo in palio per trovare un sistema che permetta di tracciare i dati relativi alle transazioni che avvengono sulla blockchain di Monero (XMR) e su Lightning Network (LN).

I nomi sono interessanti perché troviamo una società del Texas, la Integra FEC, ma soprattutto Chainalysis, azienda crypto che opera da diverso tempo nel settore e che ha ideato diversi strumenti che si occupano di analisi dei dati provenienti da diverse blockchain.

Secondo le indiscrezioni sarebbero state 22 le domande presentate al bando, ma solo queste 2 aziende hanno avuto la meglio, ideando delle soluzioni per ottenere quanto richiesto dall’IRS.

Entrambe si portano a casa una somma da 625mila dollari e continueranno a lavorare con l’agenzia per mettere in pratica le soluzioni proposte.

Questo vuol dire che si potrebbe arrivare ad un modo per poter tracciare le transazioni su questa blockchain e layer 2, che a quel punto potrebbero non rivelarsi più molto sicure.

Chainalysis pronta a tracciare Monero e Lightning Network

Ricordiamo che per quanto riguarda Chainalysis, possiamo vedere come nel corso del tempo sia diventata un vero punto di riferimento per i suoi metodi di tracciamento ed è già stata integrata da Tether per quanto riguarda l’AML (Anti Money Laundering), su Algorand per tracciare tutte le attività su questa blockchain, e anche da Fireblocks che utilizzerà il sistema di KYT (Know Your Transaction) per identificare in tempo reale le transazioni.

Infatti, con questi strumenti si cerca di mettere un freno a tutti quei criminali che utilizzano le crypto per riciclare denaro, ma anche e soprattutto per tracciare i vari furti che avvengono in questo settore, non da ultimo quello legato all’hack ai danni di KuCoin.

Dalle ultime analisi è emerso che il valore dei token sottratti a questo CEX ha superato la quota dei 200 milioni, ma i criminali hanno sfruttato Uniswap per liquidarli, quindi un exchange decentralizzato (DEX) che permette di scambiare e listare token senza KYC.

Quindi, se da un lato si potrebbero evitare ulteriori hack e crimini, dall’altro si potrebbe arrivare a tracciare tutte le transazioni per cui le blockchain anonime non avrebbero più vita facile.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.