banner
Coinbase: la piattaforma va down
Coinbase: la piattaforma va down
Criptovalute

Coinbase: la piattaforma va down

By Alfredo de Candia - 27 Nov 2020

Chevron down

Negli ultimi giorni su Coinbase si sono registrate una serie di anomalie che hanno portato la piattaforma ad andare down e quindi  a non poter essere utilizzata dagli utenti. 

Guardando alla tipologia di errore, ci rendiamo conto che problema è partito lo scorso 26 novembre e subito quel giorno sono partite le investigazioni del team dell’exchange per capire ed identificare il problema. 

Il problema ha riguardato non solo il sito di Coinbase, ma anche la versione per smartphone ed addirittura le API della piattaforma, e quindi anche coloro che utilizzavano sistemi avanzati di trading non hanno potuto sfruttare ed utilizzare la stessa. 

Non è la prima volta che succede qualcosa del genere: quando le crypto salgono, specialmente il prezzo di Bitcoin, la maggior parte degli exchange tende a rimanere offline, alterando di fatto il mercato, e infatti circa 10 giorni fa è avvenuta la stessa cosa. 

Non dimentichiamoci che negli ultimi giorni il prezzo di Bitcoin, così come di molti altri asset crypto, stava aumentando in maniera vertiginosa, cosa che da sempre comporta una maggiore avvicinamento da parte delle persone e di riflesso si ha una maggiore domanda e un maggiore utilizzo delle varie piattaforme che spesso non sono pronte e vanno down.

Coinbase down, un fix per risolvere il problema

 A quanto riportato negli ultimi report, Coinbase ha ora implementato un fix che apparentemente sembra funzionare, ma ricordiamo che si tratta sempre di un fix e non di un problema risolto alla radice. 

Questo significa che in futuro, quando i prezzi del mercato saliranno in maniera repentina, potremmo ritrovare lo stesso problema visto negli ultimi giorni. 

Ricordiamo che quando un utente utilizza questo tipo di piattaforme è sempre soggetta all’operatività dell’exchange e quindi se la piattaforma non dovesse funzionare o a questa non sia possibile accedervi, è chiaro che i fondi non si potranno spostare né in uscita né in entrata.

Banalmente questo down ha significato quindi che la gente in quel momento non poteva né vendere né comprare Bitcoin su Coinbase, cosa che ha fatto perdere sicuramente tante occasioni ai trader. 

Questo tipo di problema ci mostra ancora una volta cosa succede nel lasciare i propri fondi all’interno di piattaforme centralizzate.

Questo infatti non succederebbe se si utilizzassero delle piattaforme decentralizzate dove si hanno le chiavi private.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.