banner
Gemini potrebbe sbarcare in borsa con una IPO
Gemini potrebbe sbarcare in borsa con una IPO
Criptovalute

Gemini potrebbe sbarcare in borsa con una IPO

By Marco Cavicchioli - 15 Gen 2021

Chevron down

Il noto exchange crypto Gemini potrebbe sbarcare in borsa lanciando una propria IPO

È quanto riferisce Bloomberg, che rivela che i proprietari dell’exchange, i gemelli Cameron e Tyler Winklevoss, starebbero prendendo in considerazione l’idea di rendere pubblica la loro società Gemini Trust Co. 

Lo ha dichiarato esplicitamente il co-fondatore e presidente della società, Cameron Winklevoss, durante un’intervista. 

Ha aggiunto che stanno osservando il mercato e discutendo internamente se in questo momento avesse senso, dicendosi sicuramente disposti a farlo.

Già a dicembre un altro exchange crypto americano, Coinbase, ha presentato alla SEC la richiesta Form S-1 per poter avviare il processo di quotazione in borsa, pertanto l’ipotesi della quotazione di Gemini è tutt’altro che azzardata. Inoltre anche Bakkt sembrerebbe intenzionata a percorrere questa strada. 

IPO per Gemini, una questione di opportunità 

L’IPO consentirebbe ai gemelli Winklevoss di monetizzare in dollari la proprietà dell’exchange vendendo sul mercato le loro azioni, del resto sono sufficienti i bitcoin che hanno in portafoglio per renderli miliardari

Gemini è una società fiduciaria nata nel 2014 con sede a New York, e regolata dal Dipartimento dei servizi finanziari dello medesimo Stato, pertanto sarebbe già adatta a sbarcare in borsa. 

Infatti, a dispetto di quanto si crede comunemente, molte società che operano nel settore crypto lo fanno in modo perfettamente regolamentato. Ovvero se i mercati crypto non sono ancora completamente regolamentati, questo non esclude che alcune società che vi operano non lo possano essere. 

Gemini, insieme a Coinbase, è probabilmente una delle società crypto americane più compliance che esistano riguardo le rigide norme statunitensi, proprio perchè è regolamentata dalle autorità dello Stato di New York, lo Stato con le norme più rigide negli USA per quanto riguarda gli operatori finanziari. 

Ad esempio un altro noto exchange crypto americano, Kraken, in passato ha avuto problemi legali proprio nello Stato di New York, a causa della sua normativa così rigida.In altre parole per Gemini la decisione di diventare una public company sbarcando in borsa con una IPO è solamente una questione di opportunità, perchè dal punto di vista normativo avrebbe già ora tutte le carte in regola per farlo – e la cosa non deve stupire nessuno.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.