NFL: il giocatore Saquon Barkley verrà pagato in bitcoin
NFL: il giocatore Saquon Barkley verrà pagato in bitcoin
Bitcoin

NFL: il giocatore Saquon Barkley verrà pagato in bitcoin

By Stefania Stimolo - 15 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il giocatore di football americano della NFL, Saquon Barkley, ha spiegato di prendere il 100% dei suoi compensi dalle sponsorizzazioni totalmente in Bitcoin (BTC).

A condividere su Twitter la notizia, ci pensa Joe Pompliano, il fratello di Anthony Pompliano.

“BREAKING: Saquon Barkley ha annunciato su The Best Business Show che sta prendendo il 100% dei suoi compensi dalle sponsorizzazione in Bitcoin. Sono più di 10 milioni di dollari all’anno. Che leggenda.”

The Best Business Show è lo show quotidiano live su Youtube proprio di Anthony Pompliano, in cui Saquon Barkley e il CEO e fondatore di Strike, Jack Mallers, sono apparsi nell’episodio più recente per condividere la notizia.

E infatti, questa nuova collaborazione tra il giocatore e l’azienda di pagamenti punta a voler convertire tutti i soldi di sponsorizzazione di Barkley in BTC. Sarà, dunque, proprio Strike a impegnarsi per tale obiettivo.

Ovviamente, la partnership potrebbe avere anche altri scopi, dal momento in cui Barkley è anche un investitore di Strike. Ma, di sicuro, questa notizia del giocatore che guadagna cifre consistenti dagli sponsor del calibro di Nike, Visa e Pepsi, non passa inosservata.

A tal proposito, Mallers ha anche aggiunto che questa nuova soluzione di conversione da fiat a BTC per i compensi sarà un servizio che verrà offerto anche al pubblico generale nell’arco dei prossimi 30-60 giorni. 

Nello specifico, si tratterebbe di un prodotto fintech di Strike che consentirà al consumatore comune di prendere porzioni selezionati del loro stipendio/compenso e dedicarle all’allocamento in criptovaluta.

Il prodotto Strike consentirà al consumatore comune di prendere qualsiasi porzione selezionata del loro stipendio e accelerare quella porzione da allocare in crypto.

Saquon Barkley, un altro giocatore della NFL pagato in bitcoin

In realtà questa notizia di oggi condivisa da Barkley, si aggiunge a un’idea dell’intera squadra molto favorevole a Bitcoin ed il mondo crypto in generale. 

Alla fine di aprile 2021, infatti, un’altra star della NFL, Sean Culkin dei Kansas City Chiefs, aveva annunciato di voler scegliere bitcoin come mezzo per farsi pagare, attraverso il suo profilo Twitter.

E prima ancora, alla fine del 2020, ci ha pensato anche Russell Okung, che è stato il primo giocatore in assoluto della NFL ad essere pagato in bitcoin. E anche qui, lo zampino per rendere tutto concreto è stato proprio quello di Strike che ha cominciato la sua prima collaborazione per convertire il 50% dello stipendio di Okung (di quasi 6,5 milioni di dollari) in BTC.

La NFL, e nello specifico la squadra dei New York Giants di Barkley, sono diventati partner della Grayscale Investment all’inizio dello scorso maggio 2021, accogliendo sempre di più il mondo crypto. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.