banner
MicroStrategy e il suo primo anno con Bitcoin integrato
MicroStrategy e il suo primo anno con Bitcoin integrato
Bitcoin

MicroStrategy e il suo primo anno con Bitcoin integrato

By Stefania Stimolo - 14 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

MicroStrategy, l’azienda di business intelligence e software, ha concluso il suo primo anno con Bitcoin. Guidata da Michael Saylor, è stata la prima azienda quotata al Nasdaq ad integrare BTC come riserva primaria.

Il suo primo acquisto reso pubblico è stato di 21.454 BTC per un totale di circa 250 milioni di dollari, è avvenuto quando bitcoin valeva meno di 10.000$. 

L’analista Willy Woo ha così commentato:

Un anno fa oggi, MicroStrategy ha annunciato il suo primo acquisto di BTC. Da allora ha comprato un totale di 14 volte, una media di una volta ogni 3,7 settimane. Lo 0,56% dell’offerta totale di Bitcoin si trova nel suo tesoro.

Una strategia di accumulo quella della società di business intelligence, che già il mese successivo alla sua dichiarazione vedeva la metà dei suoi asset in bitcoin. 

Infatti, l’intento dichiarato dallo stesso Saylor in quel momento era proprio quello di detenere bitcoin sul lungo periodo come riserva di valore, contando su un possibile incremento di valore nel tempo, a differenza dei dollari americani il cui valore reale nel corso degli anni potrebbe ridursi. 

E così è successo! l’ATH – All Time High di oltre 60.000$ raggiunto dal prezzo di BTC in aprile 2021 e il successivo crollo dovuto anche al divieto rinforzato della Cina sul settore sono stati tutti eventi successi nel corso di un anno partito con l’idea di accumulo, e arrivato fino ad oggi. 

MicroStrategy, Bitcoin e Michael Saylor: oggi più di ieri

In un tweet fissato in alto nell’account di Saylor, Co-founder di MicroStrategy, c’è una sua riflessione riguardo Bitcoin, espressa lo scorso settembre 2020. 

Bitcoin è uno sciame di calabroni informatici che servono la dea della saggezza, nutrendosi del fuoco della verità, crescendo esponenzialmente sempre più smart, veloce e forte dietro un muro di energia criptata.”

Sotto questa idea, si può dire che ad oggi anche le azioni di MicroStrategy abbiano in un qualche modo seguito l’andamento del prezzo di BTC. 

A fine luglio 2021, le azioni MSTR avevano chiuso a 682$, proprio quando BTC aveva superato la resistenza dei 40.000$. Un livello che MicroStrategy non vedeva dal 28 aprile 2021, qualche giorno dopo all’ATH di BTC.  

Sempre in quella data, Saylor ha annunciato di voler aggiungere altri bitcoin ai suoi 105.000 BTC già in possesso. Tutto questo lascia pensare che l’intenzione futura della MicroStrategy sia quella di continuare con l’accumulo della regina delle crypto. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.