L’exchange crypto Bitget nuovo sponsor della Juventus
L’exchange crypto Bitget nuovo sponsor della Juventus
Criptovalute

L’exchange crypto Bitget nuovo sponsor della Juventus

By Vincenzo Cacioppoli - 29 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

 Anche la più blasonata formazione di calcio italiana, la Juventus, cede al fascino delle criptovalute.

Bitget il nuovo sleeve sponsor della Juventus

La società torinese ha annunciato di aver siglato un accordo di sponsorizzazione con il noto exchange asiatico, specializzato in prodotto derivati in criptovalute, Bitget, che sarà il primo sleeve sponsor, ovvero il marchio aziendale visibile sulla manica della divisa.

Questo il primo commento a caldo di Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer della Juventus:

“È un piacere dare il benvenuto a Bitget come primo Juventus Sleeve Partner e aiutarli ad aumentare la loro consapevolezza tra i nostri fan in tutto il mondo. Lavoreremo insieme a livello globale e supporteremo il percorso di crescita internazionale del Partner facendo leva sul reciproco desiderio di rivolgersi a un pubblico sempre più ampio”.

Entusiasmo traspare anche dalle parole della società crypto di Singapore:

“Bitget cerca partner eccezionali nel mondo dello sport e nella comunità del gaming. La Juventus dimostra con la sua storia i suoi valori di competizione e di correttezza, che fanno parte dello spirito dello sport. La partnership permetterà a Bitget di aumentare la sua awareness internazionale”, sono state le parole di James Lee, Global Strategy Officer di Bitget. 

La sponsorizzazione vedrà il suo esordio nell’incontro della Juventus in Champions League contro il Chelsea.

Juventus
Nuovo sponsor per la Juventus

Calcio e Crypto un connubio sempre più stretto

La nuova sponsorizzazione juventina è solo l’ultimo esempio del crescente interesse da parte del mondo dello sport in generale e del calcio in particolare verso il mondo della valute digitali. 

Sono innumerevoli i casi di grandi club, come Barcellona, Porto, Roma, Bayern Monaco, Paris Saint Germain che da tempo utilizzano il sistema dei token per interagire con i propri tifosi e per fare merchandising dei propri prodotti. 

Una piccola parte del faraonico stipendio del fuoriclasse argentino Lionel Messi, appena ingaggiato dal Paris saint Germain sarà pagato in token della società. 

Secondo Global data nella prima metà del 2021 le aziende di criptovalute avrebbero speso oltre $ 107 milioni in accordi di sponsorizzazione sportiva.

Quest’anno, Crypto.com, già sponsor della Formula 1, dopo  aver esordito come sponsor nella finale di Coppa Italia dello scorso maggio, è diventato uno degli sponsor della Lega serie A.

Inter e Roma quest’anno sulle maglie sfoggiano altrettanti sponsor di aziende del mondo crypto come Digitalbits, specializzata nel creare asset digitali compresi NFT, per i giallorossi e Chiliz, azienda blockchain leader mondiale  nel settore intrattenimento e sport.

Pochi giorni fa la startup francese Sorare, una piattaforma per il gioco del fantacalcio che utilizza la tecnologia blockchain e gli NFT, ha chiuso un round  di finanziamento di Serie B da 680 milioni di dollari, che porta la sua valutazione a 4,3 miliardi di dollari. 

Questo stretto rapporto fra le valute digitali e il mondo dello sport in genere sarebbe confermato anche da un sondaggio di Morning Consult, azienda di ricerche di mercato sulla innovazione tecnologica.

Il sondaggio ha mostrato come negli Stati Uniti, il 47% dei tifosi avrebbe familiarità con le criptovalute (contro il 39% di quelli non appassionati allo sport) e il 27% ha dichiarato di possederle. 

Sono poi sempre più numerosi i casi di campioni dello sport, soprattutto negli USA, che scelgono di essere pagati in criptovalute, sulla scorta del campione della NFL, Russell Okung , che nel 2020 ha annunciato di aver richiesto alla sua squadra i Carolina panthers che metà del suo ingaggio di 13 milioni di dollari fosse pagato in Bitcoin.  

Nel 2018 la squadra di calcio del Gibraltar United ha anche deciso di pagare gli stipendi dei propri giocatori interamente in criptovalute

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.