Square entra nel mining di Bitcoin
Square entra nel mining di Bitcoin
Mining

Square entra nel mining di Bitcoin

By Eleonora Spagnolo - 18 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Square, di Jack Dorsey, si lancia nel mining di Bitcoin. Ad annunciarlo è lo stesso CEO, che è anche alla guida di Twitter. 

Square e il mining di Bitcoin veramente decentralizzato

Square sta considerando di costruire un sistema di mining di Bitcoin open source e dedicato a individui e aziende di tutto il mondo. 

Lo scopo è rendere il mining di Bitcoin alla portata di tutti. Infatti attualmente il mining di Bitcoin è in mano a poche enormi aziende, che una volta erano concentrate in Cina, e ora si stanno spostando prevalentemente nel Nord America. 

A causa della difficoltà dei calcoli necessari per portare avanti le operazioni di mining, queste non sono più alla portata di un singolo individuo, come era nei primi anni di Bitcoin. Per minare BTC serve un’enorme quantità di macchinari e tanta energia elettrica. Ecco perché non si può più minare BTC direttamente dal computer di casa e l’attività è in mano solo a grandi industrie che possono sostenere corposi investimenti. Questo però porta alla concentrazione del mining in mano a pochi eletti. L’esatto opposto di quel che dovrebbe essere Bitcoin: decentralizzato. Sottolinea Jack Dorsey:

“Più questo è decentralizzato, più la rete Bitcoin diventa resistente”.

Jack Dorsey
Jack Dorsey

La soluzione di Jack Dorsey 

Jack Dorsey propone in prima battuta che il mining di Bitcoin diventi più sostenibile. È una battaglia in cui è impegnato da tempo. Per far sì che questo accada, bisogna innovare, a partire dai software. 

L’altro problema riguarda la produzione del silicio, in mano a poche aziende, e l’integrazione tra queste e chi produce software. Probabilmente sarebbe meglio considerare il tutto in modo integrale piuttosto che concentrarsi solo su una singola tecnologia.

Infine, nota Jack Dorsey:

“Il mining non è accessibile a tutti. Il mining di Bitcoin dovrebbe essere facile come collegare un impianto a una fonte di energia. Oggi non c’è abbastanza incentivo per gli individui a superare la complessità di gestire un miner per se stessi. Quali sono le maggiori barriere per le persone che gestiscono i miner?”

Questa è la vera domanda a cui rispondere. 

Il team di Square è già al lavoro. 

Sarà Jesse Dorogusker ad occuparsi di trovare una soluzione a tutte queste domande. Ovviamente proprio come l’hardware wallet, Jack Dorsey vuole che anche l’ecosistema di mining sia un processo aperto a idee e contributi. 

Sul suo feed gli utenti di Twitter si sono scatenati. Calvin Ayre sostiene che il vero Bitcoin in realtà sia BSV. Altri scrivono che per minare senza dispendio energetico meglio scegliere Cardano. Altri notano che effettivamente per l’utente comune non c’è alcun vantaggio a minare BTC. 

Adesso bisognerà attendere gli sviluppi della squadra di Square e verificare se effettivamente il mining è destinato a diventare alla portata di tutti.  

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.