Axie Infinity: l’hack è il fallimento di una sidechain
Axie Infinity: l’hack è il fallimento di una sidechain
Gaming

Axie Infinity: l’hack è il fallimento di una sidechain

By Marco Cavicchioli - 31 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo il presidente dell’exchange My Digital Money, Guy Gotslak, il recente attacco hacker da 625 milioni di dollari subito da Axie Infinity si dovrebbe al fallimento di Ronin nel creare un codice sicuro. 

Guy Gotslak è presidente e co-fondatore di My Digital Money (MDM), una piattaforma di trading di criptovalute con sede a Los Angeles. MDM è nota tra le altre cose per CryptoIRA, ovvero il risparmio previdenziale in criptovalute (IRA sta per Individual Retirement Account). 

Axie Infinity l’attacco hacker da 625 milioni

L’hack da 625 milioni di dollari è stato effettuato su Ronin Network, una sidechain di Ethereum utilizzata per il gioco su blockchain Axie Infinity. 

Secondo Gotslak, l’hack dimostra quanto Ronin abbia fallito nel creare un codice sicuro. Axie Infinity è uno dei più grandi, se non il più grande, gioco play-to-earn al mondo su blockchain, e questo dovrebbe portare l’azienda a ritenere la protezione dei giocatori una priorità massima. 

Ma la loro piattaforma si basa per l’appunto su una sidechain di Ethereum, e non sulla blockchain di Ethereum. A cedere è stata la sidechain, evidentemente non sicura come la blockchain sottostante.

Gotslak dice: 

“Questo hack dimostra quanto siano importanti le sidechain. Per quanto negativo sia per coloro che sono stati hackerati, dimostra anche come le sidechain proteggano la blockchain madre, e come le persone che utilizzano la blockchain siano svincolate dal modo in cui gli altri utilizzano le sidechain. Non è necessario aprire completamente l’intera blockchain per uno scopo specifico.”

Quindi in un certo qual modo le sidechain possono proteggere la blockchain attirando su di sé le attenzioni degli hacker, o di utenti malevoli, con nuove sperimentazioni o funzionalità, mentre le blockchain sottostanti possono continuare imperterrite a fare il loro lavoro di base in piena sicurezza. 

Sicurezza sidechain
Le sidechain conferiscono una maggiore sicurezza ai L1

Ciò rende non necessario sperimentare modifiche o varianti sulle blockchain di livello 1, in particolare quelle ormai sicure e consolidate, in modo da non metterle a rischio. Le sperimentazioni e le nuove funzionalità possono essere aggiunte con livelli superiori che non possono mettere in pericolo la blockchain di base, nemmeno se vengono hackerati. 

Le prossime mosse di uno dei più famosi gamefi 

Gotslak si chiede anche ora cosa intendono fare, sia Axie Infinity che Ronin Network. 

Dice: 

“Ci sarà un fork? Invertiranno il tempo e restituiranno tutti i token rubati? La maggior parte di Axie Infinity, per quanto ne so, è in Asia. Questa è stata, infatti, la principale fonte di reddito di molti disoccupati durante la pandemia. Personalmente penso che siano stati il ​​motivo per cui Axie è cresciuta fino a raggiungere le sue dimensioni. Personalmente, credo che meritino di riavere indietro le loro monete e velocemente.”

625 milioni di dollari non sono pochi, ma la società ha già fatto sapere che intende rimborsare di tasca propria gli utenti nel caso in cui i fondi rubati non riescano ad essere recuperati. 

Non è la prima volta che una sidechain viene hackerata, ed anche le volte scorse la blockchain sottostante non fu violata. Tuttavia la perdita di token è reale, ovvero questi token una volta rubati pur continuando ad esistere passano letteralmente ad essere posseduti non più dai loro legittimi proprietari, ma dagli hacker che li hanno rubati. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.