Dubai, l’autorità di regolamentazione crypto sbarca nel metaverso di Sandbox
Dubai, l’autorità di regolamentazione crypto sbarca nel metaverso di Sandbox
News dal Mondo

Dubai, l’autorità di regolamentazione crypto sbarca nel metaverso di Sandbox

By Marco Cavicchioli - 5 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La Virtual Assets Regulatory Authority (VARA) di Dubai ha annunciato ufficialmente il suo ingresso nel metaverso di The Sandbox.

La VARA di Dubai apre una sede in The Sandbox

vara dubai
Un nuovo Quartier Generale della VARA di Dubai in The Sandbox

Infatti, la VARA ha istituito un suo “quartier generale” (HQ) all’interno di uno dei metaversi più usati e famosi. 

Il quartier generale si chiamerà MetaHQ ed è stato presentato direttamente dallo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e presidente del Consiglio del Paese arabo. 

The Sandbox è uno dei più noti metaversi crypto esistenti ed è basato sulla blockchain di Ethereum. 

VARA è l’autorità di regolamentazione degli Emirati Arabi Uniti (UAE) specializzata per il settore degli asset virtuali. 

Da notare che il prezzo del token di The Sandbox, SAND, stranamente ha reagito relativamente poco alla notizia, visto che risulta ancora del 6% inferiore ai livelli di sette giorni fa, e del 31% a quelli di un mese fa. 

Tuttavia, nel corso degli ultimi 12 mesi è salito del 315%, quindi è possibile che il grande boom lo abbia già esaurito l’anno scorso. 

Il fatto che sia ancora del 70% inferiore rispetto ai picchi potrebbe far pensare ad un residuo potenziale di crescita inespresso ancora esistente. 

L’importanza di VARA nell’ecosistema di Dubai

VARA fornisce un quadro operativo sicuro per la crescita del settore degli asset virtuali nel paese, cercando contemporaneamente di proteggere sia il mercato che gli investitori.

D’altronde il governo di Dubai ritiene che gli asset virtuali siano parte integrante della futura economia digitale, tanto da voler fare dell’UAE la capitale mondiale delle criptovalute.

Durante l’inaugurazione di MetaHQ su Sandbox, lo sceicco Hamdan bin Mohammed ha parlato molto degli asset virtuali e del ruolo che sta avendo Dubai in questo sviluppo. 

Ad esempio, ha affermato che con MetaHQ viene dato il via ad una nuova era in cui il governo di Dubai utilizza le innovazioni per estendere i propri servizi ed il proprio potere normativo senza vincoli o confini. 

Ha anche dichiarato che VARA rappresenta un serio sforzo per costruire un nuovo e potente settore economico che contribuisca all’economia della nazione e che crei nuove opportunità di investimento. 

Il Direttore Generale della Dubai World Trade Center Authority, Helal Saeed Almarri, ha commentato:

“Espandendo le risorse di VARA ad un pubblico senza confini, attraverso il Metaverso, Dubai sta creando un prototipo di modello di regolamentazione decentralizzato, invitando i leader internazionali del pensiero – autorità globali, custodi della governance e plasmatori del settore – a partecipare, scambiare conoscenze e risolvere i problemi collettivamente, in modo da consentire al settore dinamico degli asset virtuali di costruire resilienza economica, accelerare l’inclusione sociale e affrontare la sostenibilità ambientale.”

Dubai vede l’industria degli asset virtuali come il motore dell’economia globale del futuro. Ha anche aggiunto che l’acquisizione di terreni su Sandbox da parte di VARA è un simbolo della loro fiducia in questo settore. 

Tutto ciò produce un incremento del PIL per Dubai, e fa da esempio alla comunità internazionale affinché tutti possano beneficiare di un’economia virtuale in grado di espandersi in modo sicuro e sostenibile.

Resta da capire se la presenza di VARA nel metaverso sia anche qualcosa di più di un mero simbolo, anche perchè l’espansione dell’industria crypto a Dubai ormai è notevole. 

Probabilmente il quadro normativo chiaro e poco limitante per gli operatori crypto è proprio uno dei maggiori vantaggi competitivi che questo Paese ha nei confronti di altri paesi, come ad esempio gli USA, in cui le leggi a tal proposito non sono ancora particolarmente chiare, o pongono forti limiti allo sviluppo dell’industria crypto. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.