Centrafrica, adozione di Bitcoin rischiosa per il FMI
Centrafrica, adozione di Bitcoin rischiosa per il FMI
Bitcoin

Centrafrica, adozione di Bitcoin rischiosa per il FMI

By Marco Cavicchioli - 6 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La decisione presa qualche settimana fa dalla Repubblica Centrafricana (CAR) è stata definita rischiosa secondo il FMI. 

La CAR aveva annunciato di aver adottato Bitcoin come moneta a corso legale, accanto al Franco CFA. 

Il FMI non condivide la scelta della Repubblica Centrafricana

africa bitcoin
La decisione della Repubblica Centrafricana si rivela rischiosa secondo il FMI

Il paese africano infatti non ha una sua moneta, e tradizionalmente utilizza il Franco CFA. Così come El Salvador, che non aveva una sua moneta ma usava il dollaro USA, anche la CAR ha deciso di affiancare Bitcoin alla moneta estera già in uso nel Paese. 

Questa mossa però non è piaciuta al Fondo Monetario Internazionale (FMI), tanto da essere stata definita preoccupante.

Lo rivela Bloomberg, citando anche forti critiche giunte da parte dei partiti di opposizione alla decisione del governo della CAR, soprattutto perché effettuata senza aver prima consultato la loro Banca Centrale di riferimento, ovvero la Banque des États de l’Afrique centrale (BEAC). 

La CAR è in assoluto una delle nazioni più povere al mondo, e se dovesse perdere l’appoggio del FMI potrebbe avere ulteriori problemi finanziari. 

In una email inviata dall’FMI a Bloomberg il fondo scrive: 

“L’adozione di Bitcoin come moneta a corso legale in CAR solleva importanti sfide legali, di trasparenza e di politica economica. Il personale del FMI sta assistendo le autorità regionali e della Repubblica Centrafricana nell’affrontare le preoccupazioni poste dalla nuova legge”.

Secondo il governo della CAR, l’adozione di Bitcoin potrebbe stimolare la crescita economica del Paese, come già accaduto a El Salvador, ma c’è chi sostiene che sia anche un tentativo di sganciarsi dal controllo finanziario della banca centrale francese, visto che il Franco CFA è stampato dalla Banque de France. 

Il confronto con El Salvador

Va comunque sottolineato che i vantaggi ottenuti da El Salvador dopo l’adozione di Bitcoin come valuta a corso legale sembrano essere stati significativi solo nei primi mesi, mentre ora sembrerebbero essere in una fase apparentemente di stallo, tanto che i cosiddetti Volcano Bond non sono ancora stati emessi. 

Probabilmente la scelta della CAR di adottare Bitcoin come valuta a corso legale ad aprile 2022 non è stata effettuata nel momento migliore, mentre El Salvador scelse sicuramente in un momento più propizio. 

A questo punto bisognerà valutare se i vantaggi per lo Stato centrafricano saranno davvero maggiori rispetto ai rischi, o se la scelta è stata fatta in un momento poco opportuno. 

Anche perché l’utilizzo di Internet nel Paese è ancora molto limitato, quindi c’è il serio rischio che gli impatti positivi di questa decisione possano essere pochi. 

Da notare che si tratta di uno Stato non solo povero, ma anche uscito da poco da una guerra civile, terminata nel 2014. 

La situazione è difficile e complessa, e non è detto che Bitcoin sia realmente in grado di aiutare un Paese con così tanti problemi. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.