Ripple-SEC: John Deaton afferma che XRP e ETH sono commodity
Ripple-SEC: John Deaton afferma che XRP e ETH sono commodity
Criptovalute

Ripple-SEC: John Deaton afferma che XRP e ETH sono commodity

By Stefania Stimolo - 5 Set 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Per la famosa e infinita causa Ripple-SEC, il fondatore di CryptoLaw, John Deaton, ha espresso la sua opinione su Twitter, affermando che la SEC sbaglia nel voler classificare ETH e XRP come security, ma che sarebbero, invece, delle commodity. 

Ripple-SEC: John Deaton e la classificazione di XRP e ETH come commodity

In una carrellata di tweet, il fondatore di CryptoLaw, John Deaton, ha rilasciato le sue opinioni in merito all’infinita causa Ripple-SEC, affermando che secondo lui la SEC sbaglia nel classificare ETH e XRP come security. 

“Non sto dicendo che il governo non dovrebbe perseguire i cattivi attori. ETH, come XRP, è un codice alfanumerico. Se la SEC etichettasse l’ETH stesso come un titolo, sarebbe sbagliato. Andare a caccia di individui che hanno infranto la legge è diverso.”

Non solo, in un altro tweet, Deaton afferma che XRP come ETH, ALGO, ADA e XLM dovrebbero essere considerate delle commodity più che delle security. 

“Sebbene il commento di Vitalik sia stato demoralizzante e stupido, non significa che sarei favorevole a che il governo attaccasse l’attuale #ETH come ha fatto con altri token. Token come #XRP, #ETH, #ALGO, #ADA, #XLM, ecc., scambiati per 5-10 anni, dovrebbero essere trattati come materie prime, non come titoli.”

Ripple-SEC: per il Presidente SEC, Gary Gensler, Bitcoin è una commodity

La questione sulla classificazione delle crypto parte dall’infinita causa Ripple-SEC, che ha visto la Securities and Exchange Commission accusare Ripple Labs e i suoi dirigenti per aver venduto 1,3 miliardi di dollari di XRP in un’offerta di titoli (security) non registrata. In risposta, Ripple sostiene che XRP non debba essere considerato come security, invalidando l’accusa. 

Durante questo 2022 caratterizzato anche “dall’inverno crypto”, anche il Presidente della SEC, Gary Gensler, sembra aver rilasciato delle sue opinioni sulla classificazione delle crypto, non ancora ufficializzate.

L’ultima dello scorso giugno, parla delle crypto come asset altamente speculativi sia per le loro performance che per i dati accumulati da CFTC e SEC. 

Nello specifico, Gensler avrebbe affermato che mentre Bitcoin è una commodity, le altre crypto come Ethereum e  Ripple hanno gli attributi da security, per cui il pubblico spera in un ritorno dal loro investimento. 

John Deaton vs. Gary Gensler: il caso di Ethereum che diventa PoS

Il fondatore di CryptoLaw, avrebbe iniziato i suoi commenti su Twitter, proprio mettendo in allarme su quello che potrebbe fare Gensler e la SEC, dopo che Ethereum sarà diventata Proof-of-Stake (PoS). 

“ETH È AL SICURO DA GENSLER?

“Il passaggio di Ethereum a PoS a settembre è una pericolosa scommessa sulla decentralizzazione che potrebbe attirare gli occhi dei regolatori”. Possiamo davvero escludere che Gensler faccia causa a #ETH dopo il passaggio a PoS?”

Nel frattempo, il tanto atteso Merge di Ethereum è previsto per il prossimo 15 settembre, mentre già da domani dovranno essere aggiornati i client per chi opera con Ethereum in quanto avverrà l’hard fork Bellatrix. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.