I migliori servizi di infrastrutture crypto al mondo
I migliori servizi di infrastrutture crypto al mondo
Criptovalute

I migliori servizi di infrastrutture crypto al mondo

By Marco Cavicchioli - 1 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Le infrastrutture su cui si basa il settore crypto sono moltissime, e molto diverse tra di loro. 

La prima, e la più importante, sono le blockchain. 

Tra le blockchain le maggiori sono sicuramente quella di Ethereum e quella di Bitcoin, ma viene sempre più utilizzata anche quella di Binance, la Binance Smart Chain (BSC). 

Quali servizi si possono utilizzare sfruttando queste infrastrutture crypto? 

Il servizio più semplice è quello di invio di token e criptovalute, e per poterlo utilizzare è sufficiente possedere un wallet su cui depositarvi i fondi. 

Le diverse tipologie di wallet

Tra i wallet software più usati per Bitcoin ci sono sicuramente Electrum, Green Wallet e di recente Wasabi. Ma sono utilizzatissimi anche BitPay, ed i wallet multi-coin come ad esempio Trust Wallet ed Eidoo

Esistono, però, anche i wallet hardware, che sono leggermente più scomodi da usare ma più sicuri. Quelli più usati sono Ledger e Trezor

Oltre a questi vi sono anche wallet cosiddetti custodian, ovvero servizi wallet offerti da terze parti a cui inviare i propri fondi delegandone la custodia. Per Bitcoin è molto usato ad esempio il wallet di Coinbase, o quelli di altri exchange, e si sta facendo sempre più strada Strike, basato su Lightning Network

Per Ethereum il discorso è simile, solo che uno dei wallet non custodian più utilizzati è My Ether Wallet (MEW). Sulla BSC, invece, è usatissimo Trust Wallet. 

Mining e staking

Le blockchain, però, fanno anche altro, tanto che in realtà un servizio ancora più importante è quello che forniscono i nodi o, nel caso di Bitcoin, i miner. Nel caso di Ethereum alcuni nodi forniscono anche il servizio di staking, come Lido, anche se a dire il vero molti dei principali fornitori di servizi di staking sono gli exchange. 

Inoltre, sulle blockchain di seconda e terza generazione, come Ethereum e BSC, girano anche molti smart contract che a loro volta offrono servizi. 

Exchange decentralizzati (DEX)

Quelli più usati sono i cosiddetti DEX, ovvero exchange decentralizzati, tra i quali spiccano Uniswap e PancakeSwap. Ultimamente sta crescendo molto anche Curve

Piattaforme di Lending & Borrowing

Ci sono, però, moltissimi altri servizi che vengono forniti dagli smart contract, tra cui ad esempio quelli di farming. Va tuttavia detto che, oltre a quelli già citati, gli altri due grandi servizi crypto forniti da smart contract sono Maker, ovvero la stablecoin DAI, ed il servizio di lending Aave

blockchain crypto
La blockchain è la principale tecnologia di supporto delle criptovalute

Gli exchange centralizzati, l’infrastruttura crypto più utilizzata dal mercato

Questo è a grandi linee ciò che si trova nell’ambiente decentralizzato in cui sono nate e vivono le vere criptovalute. Ma se si va oltre i confini del mondo decentralizzato, e ci si addentra all’interno di quello popolato da servizi centralizzati, i servizi crypto che vengono offerti sono davvero estremamente numerosi. 

Anzi, l’infrastruttura crypto in assoluto più usata al mondo sono proprio gli exchange centralizzati. 

Un exchange è una piattaforma che consente lo scambio di criptovalute, o in valute fiat o in altre criptovalute. In altre parole è l’infrastruttura di base su cui avvengono gli acquisti e le vendite tra possessori di criptovalute o di valute fiat, e ve ne sono a migliaia in giro per il mondo. 

Oltretutto, come già citato prima, ne esistono anche di decentralizzati, anche se questi ultimi sono molti di meno e soprattutto hanno volumi di scambio di gran lunga inferiori.  

Inoltre, gli exchange spesso non consentono solo la compravendita di criptovalute, ma anche di derivati come i future o le opzioni, in cui volumi di scambio sono ormai elevatissimi. Infatti, i derivati consentono tecniche di trading più sofisticate, come ad esempio il margin trading e le posizioni short, e per questo molto spesso vengono preferiti dai trader esperti. 

Tra gli exchange centralizzati maggiori al mondo c’è sicuramente Binance, anche se in diverse aree del mondo ci sono preferenze diverse. 

Ad esempio negli USA ultimamente è molto utilizzato FTX, oltre al classico Coinbase, mentre in Asia è sempre più usato KuCoin, oltre ad OKX. Negli ultimi tempi è cresciuto molto anche MEXC Global. 

Tra gli exchange famosi c’è anche Crypto.com, molto noto soprattutto per le sue sponsorizzazioni in campo sportivo ad alto livello. Negli USA per motivi simili è molto famoso Gemini. 

Prodotti derivati crypto

Un discorso diverso, invece, è quello relativo ai derivati, perchè le piattaforme più utilizzate sono altre. In particolare vanno citate Bit.com, Phemex e Gate.io, anche se volumi importanti si registrano su piattaforme finanziarie tradizionali come il CME di Chicago. 

Infatti, alcuni di questi derivati vengono scambiati sulle borse tradizionali, quindi paradossalmente queste possono essere considerate infrastrutture che offrono anche servizi crypto, nonostante solo indirettamente tramite prodotti finanziari derivati. 

Forse, però, il derivato crypto più famoso è il Grayscale Bitcoin Trust, sebbene i suoi volumi di scambio sembrano essere in decrescita nell’ultimo anno. 

Non solo crypto: le principali infrastrutture per gli NFT

Ma nel mondo crypto non ci sono soltanto le criptovalute. Ci sono anche, ad esempio, gli NFT

Una delle infrastrutture più importanti per gli NFT è la blockchain di Polygon, che si affianca a quella di Ethereum con costi di conio e transazione più bassi. Da questo punto di vista però anche la blockchain di Solana è molto usata, sempre soprattutto grazie a costi di conio e di transazione più bassi. 

L’infrastruttura più famosa nel mondo degli NFT è OpenSea, il più importante marketplace di questo settore. 

Un marketplace è molto simile ad un exchange, perché è una piattaforma su cui si compra e si vende qualcosa. La differenza con un exchange è che mentre su un marketplace di NFT ci si scambia NFT in cambio di criptovalute, su un exchange si scambiano criptovalute in cambio di altre criptovalute o di valute fiat. 

Piattaforme di aggregazione e analisi dei dati 

Ma c’è anche un’altra infrastruttura molto importante che spesso non viene considerata a dovere, ovvero gli aggregatori. 

Questi non sono altro che servizi che raccolgono dati soprattutto dal mercato, ovvero da exchange, marketplace e smart contract, e li mettono a disposizione degli utenti su un’unica piattaforma. 

I più celebri sono sicuramente CoinMarketCap e CoinGecko, ma va citato anche DeFiLlama per quanto riguarda i dati provenienti dal mondo DeFi. 

Quella citata in questo articolo è solamente una piccolissima selezione delle migliaia di infrastrutture diverse che stanno alla base dei vari servizi crypto, tanto che ne risultano esclusi interi settori. 

Altri servizi e infrastrutture crypto

Ad esempio ci sono anche quelle che si occupano di registrare dati sulla blockchain per renderli immutabili, pubblici e verificabili da tutti, e ci sono gli oracoli che forniscono agli smart contract informazioni provenienti dal mondo esterno. Ci sono i bridge che consentono a diverse blockchain di scambiarsi token tra di loro, ma ci sono anche infrastrutture che consentono l’interscambio di dati a sistemi differenti. 

Va tuttavia evidenziato che non sempre blockchain e criptovalute si sovrappongono completamente. Certo, qualsiasi infrastruttura blockchain decentralizzata ha bisogno di una criptovaluta per poter sopravvivere e funzionare, ma a volte il ruolo delle criptovalute è estremamente limitato in alcune piattaforme blockchain

Inoltre, sono state escluse quasi tutte le infrastrutture non crypto che, però, forniscono servizi crypto, tranne quelle che offrono scambi di derivati crypto. Ad esempio in questa categoria potremmo farci rientrare le piattaforme di news crypto, o quelle di analisi e statistica. 

E come se non bastasse, questo scenario potrebbe ancora esplodere in futuro, ad esempio grazie al metaverso o al cosiddetto Web3, facendo moltiplicare ulteriormente non solo il numero, ma anche la tipologia delle infrastrutture crypto. 

Se attualmente il grosso dell’interesse nei confronti dei servizi crypto è concentrato in ambito finanziario, sia per quanto riguarda gli investimenti o la speculazione, sia per quanto riguarda il trasferimento di valore, non è detto che sarà sempre e solo questo il settore trainante del mondo crypto. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.