Binance: una nuova partnership con Crypto Air Tickets per pagare i viaggi in BNB
Binance: una nuova partnership con Crypto Air Tickets per pagare i viaggi in BNB
Criptovalute

Binance: una nuova partnership con Crypto Air Tickets per pagare i viaggi in BNB

By Alessandra Bonifacio - 12 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Acquistare biglietti aerei con le crypto in tutta facilità è adesso realtà: grazie alla partnership di Binance con Crypto Air Tickets sarà, infatti, possibile acquistare biglietti aerei tramite Binance Pay, una piattaforma per pagamenti creata da Binance, pagando direttamente in Binance Coin (BNB).

In realtà, ciò era già possibile grazie a Travala, piattaforma di viaggi simile a booking, ma per pagare in crypto, tra l’altro con Binance tra gli investitori.

BNB e la coin di Binance

BNB è la criptovaluta di casa Binance, che alimenta la BNB chain. Si tratta di una delle crypto più capitalizzate, spendibile per operazioni di trading alla pari delle altre crypto e utilizzabile per acquistare viaggi e adesso nello specifico, direttamente biglietti aerei.

Le attività in cui spendere BNB sono illustrate nel sito Binance che riporta direttamente alla sezione “Viaggi”, per prenotare con un solo clic i biglietti aerei, come qui illustrato:

binance bnb biglietti aerei
Dove spendere BNB

Una tendenza, quella della prenotazione dei viaggi in crypto, che si affermerà anche nel 2023 con il colosso aereo Vueling attraverso la partnership già dichiarata con BitPay: Vueling sarà, infatti, la prima compagnia aerea low cost in Europa ad accettare pagamenti in crypto attraverso la tecnologia dell’Universal Air Travel Plan (UATP), la rete di pagamento globale per l’industria aerea. 

Circa 3 mesi fa anche Emirates Airline ha dichiarato la volontà di aggiungere Bitcoin come metodo ufficiale di pagamento:

Adel Ahmed Al-Redha, Chief Operating Officer (COO) della compagnia, vuole, infatti, garantire che la compagnia aerea sia:

“allineata con la visione degli Emirati Arabi Uniti per l’economia digitale”.

Che cos’è BNB?

BinanceCoin (BNB) è un token ERC20 inizialmente emesso sulla blockchain di Ethereum dall’exchange Binance, attraverso cui è possibile pagare una commissione per le transazioni direttamente sull’exchange Binance.

Successivamente, BNB si è trasformato in una vera e propria criptovaluta con la propria chain, la Binance Chain.

Come vale anche per altre criptovalute, BNB può essere utilizzato per scopi molto vari, oltre al normale trading:

  • BNB può essere utilizzato per pagare le transazioni sull’exchange Binance con uno sconto notevole per gli utenti, garantendo un notevole vantaggio di costo rispetto ai competitor. 
  • Inoltre, è utilizzabile per pagamenti con carta di credito: il token BNB può essere utilizzato come forma di pagamento su tantissimi siti online o pagamento di carte regalo virtuali.
  • Molti esercizi commerciali consentono ai clienti di utilizzare il token BNB come mezzo di pagamento presso negozi fisici.

Il token BNB ha poi un ruolo chiave per qualsiasi tipo di investimento: diverse piattaforme consentono agli investitori l’utilizzo di BNB per investire in pacchetti azionari, diversi asset ed ETF (Exchange Traded Funds, fondi o SICAV a basse commissioni di gestione negoziati in Borsa come le normali azioni. Si caratterizzano per il fatto di avere come unico obiettivo quello di replicare fedelmente l’andamento e quindi il rendimento di indici azionari, obbligazionari o di materie prime).

BNB può essere utilizzato anche come garanzia per prestiti su determinate piattaforme, consentendo agli utenti di dividere spese ordinarie e pagare altri utenti Binance direttamente tramite Binance Coin, così come può essere scambiato con altre criptovalute sui vari exchange, a seconda delle policy previste.

BNB è poi il token che ha retto meglio al recente default dei mercati, in confronto a BTC ed ETH che hanno sofferto maggiormente.

Al momento della scrittura, BNB è a +0,62% nelle ultime 24 ore, mentre BTC è a +0,45% e ETH a +1,45%. 

Alessandra Bonifacio

Laureata in lettere moderne, interessata alla comunicazione e alle digital humanities dopo aver preso parte a un progetto di ricerca in collaborazione con l’università di Stanford e ad una summer school in digital marketing presso la IE Business School.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.