El Salvador pronto a lanciare i Bitcoin Volcano Bonds
El Salvador pronto a lanciare i Bitcoin Volcano Bonds
Bitcoin

El Salvador pronto a lanciare i Bitcoin Volcano Bonds

By Marco Cavicchioli - 23 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri il Ministro dell’Economia di El Salvador, María Luisa Hayem Brevé, ha inviato al Parlamento una richiesta per la creazione di un’agenzia di amministrazione di un fondo in Bitcoin. 

Lo riferisce il quotidiano locale ElSalvador.com, dicendo che la nuova entità sarebbe regolata da una nuova legge chiamata “Legge sull’emissione di beni digitali”.

Il testo di tale legge, ancora in via di approvazione, afferma che sarà creata una “Bitcoin Funds Administration Agency”, o AAB, ovvero un’istituzione di diritto pubblico con personalità giuridica e patrimonio proprio, di carattere tecnico, e con autonomia economica, finanziaria ed amministrativa. 

L’Agenzia sarà collegata al governo proprio attraverso il Ministero dell’Economia, avrà sede a San Salvador, e sarà abilitata ad istituire uffici anche all’estero.

Tra le cose che potrà fare c’è anche quella di investire i fondi ricevuti con offerte pubbliche di asset digitali effettuate dallo Stato di El Salvador. 

I Bitcoin Volcano Bonds di El Salvador

Una di tali offerte dovrebbero essere i cosiddetti Volcano Bonds, ovvero delle obbligazioni collateralizzate in Bitcoin. 

L’idea dei Volcano Bonds è stata elaborata lo scorso anno, ed in teoria avrebbero dovuto sbarcare sul mercato a marzo di quest’anno. 

Invece, hanno subito molti rinvii, sicuramente dovuti anche al bear market, ma di recente il governo sembra aver ripreso in mano il progetto. 

L’iniziativa del ministro dell’economia va proprio in tal senso, ed a questo punto sembra proprio che si stiano preparando al lancio. 

I Volcano Bonds hanno ovviamente come obiettivo primario quello di raccogliere finanziamenti sul mercato, ma sono stati chiamati così perché una parte di quei finanziamenti dovrebbe essere utilizzata per la creazione di una mining farm di Bitcoin alimentata con l’energia di un vulcano. 

Si tratterebbe quindi di energia pulita e disponibile per molto tempo in grandi quantità, e darebbe modo al piccolo Stato centroamericano di generarsi una sorta di rendita, qualora gli incassi superassero le spese. 

I Volcano Bonds comunque sono dei prestiti obbligazionari, quindi aumenterebbero il debito del Paese già aumentato molto nel 2020. 

Bitcoin in El Salvador

El Salvador è stato il primo Paese al mondo ad aver adottato Bitcoin come valuta a corso legale. 

Tuttavia, come riferisce ElSalvador.com, secondo un recente sondaggio della José Simeón Cañas Central American University (UCA) circa il 77% dei salvadoregni ritengono che questa decisione si sia rivelata essere un “fallimento”.

D’altronde non solo è avvenuta in un momento in cui il prezzo di BTC era particolarmente alto a causa della bolla speculativa in atto l’anno scorso, ma è stata seguita da diversi investimenti governativi in BTC che attualmente sono in pesante perdita. 

È possibile che il governo salvadoregno l’anno scorso abbia illuso molti dei suoi cittadini sfruttando proprio l’hype generato dalla bolla speculativa, mentre ora tale entusiasmo si sta esaurendo. 

Sempre secondo ElSalvador.com, Bitcoin non ha avuto una grande accettazione tra la popolazione locale, a causa in particolare della sua volatilità. Inoltre riferisce anche che la società civile ed alcuni esperti di criptovaluta stanno criticando la mancanza di trasparenza del governo riguardo i fondi statali utilizzati per acquistare BTC.

Infatti non si sa con precisione quanto sia stato investito, anche se secondo alcune stime l’importo complessivo sarebbe di circa 100 milioni di dollari. Ora, però, i BTC acquistati da El Salvador varrebbero meno di 50 milioni di dollari, e questo ovviamente genera malcontento. 

Va tuttavia specificato che il debito pubblico del Paese ammonta complessivamente a più di 21.000 milioni di dollari, quindi le perdite accumulate con l’investimento in BTC possono essere definite marginali. 

A generare ulteriore malcontento, però, è la decisione del Presidente Bukele di tornare ad investire in BTC, sebbene forse siano più sensati gli investimenti attuali di quelli effettuati fino ad ora. 

Nonostante ciò, risulta che il Paese stia registrando una continua crescita in diversi settori, dopo aver reso Bitcoin valuta legale nel settembre del 2021. Lo ha riferito l’Ambasciatrice di El Salvador negli USA, Milena Mayorga. 

Inoltre, la nuova legge proposta da María Luisa Hayem Brevé prevede anche la creazione di una National Digital Assets Commission, incaricata di autorizzare o sospendere i fornitori di servizi di asset digitali nel Paese. 

In altre parole il malcontento popolare non sta frenando il governo nel tentativo di insistere con l’espansione delle attività crypto nel Paese. 

La collaborazione con Bitfinex

L’emissione dei Volcano Bonds avviene in collaborazione con l’exchange crypto Bitfinex, tanto che il suo CTO, Paolo Ardoino, ha commentato la recente notizia dicendo che la nuova legge sugli asset digitali consentirà a El Salvador di essere il centro finanziario dell’America centrale e meridionale.

È possibile che l’obiettivo del Presidente Bukele sia proprio questo. Quindi non deve stupire affatto che stia continuando ad insistere su questa strada. 

Grazie a Bitfinex, verranno emesse obbligazioni per circa 1 miliardo di dollari su Liquid Network, ovvero una sidechain di Bitcoin, con 500 milioni allocati direttamente in BTC, e 500 milioni che saranno investiti sulla mining farm ed altre infrastrutture. 

Tali Volcano Bonds pagheranno un rendimento del 6,5%, e prevedono anche che il governo condivida con gli investitori metà degli eventuali guadagni aggiuntivi quando i Bitcoin acquistati con questo finanziamento verranno venduti. 

Il fatto che l’emissione di queste obbligazioni, e l’acquisto di 500 milioni di dollari di BTC, avvenga durante il bear market potrebbe anche rivelarsi alla fine una mossa vincente per il piccolo Paese centroamericano. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.