HomeCriptovaluteI migliori exchange decentralizzati dove fare trading dopo il fallimento di The...

I migliori exchange decentralizzati dove fare trading dopo il fallimento di The Rock Trading

La notizia del fallimento del crypto exchange italiano The Rock Trading è sulla bocca di tutti. Dopo 10 anni di utilizzo, l’exchange centralizzato è fallito e molti utenti stanno cercando riparo negli exchange decentralizzati. 

Nell’articolo andremo ad analizzare nel dettaglio il suo fallimento, suggerendo, inoltre, valide alternative. 

Il fallimento di The Rock Trading porterà gli utenti verso gli exchange decentralizzati

The Rock Trading era un popolare exchange centralizzato italiano. Era noto per le sue basse commissioni di trading e per l’ampia selezione di asset digitali. Tuttavia, recentemente, l’exchange ha subito un fallimento catastrofico che ha portato a perdite significative per i suoi utenti.

Secondo quanto riportato, il fallimento è stato causato da un problema tecnico che ha interessato l’hot wallet della Borsa. L’hot wallet è la parte dell’infrastruttura utilizzata per immagazzinare i fondi che sono prontamente disponibili per il trading. 

A causa del guasto, molti utenti non hanno potuto accedere ai loro fondi e alcuni hanno addirittura riferito che i loro saldi erano stati completamente cancellati.

The Rock Trading ha inizialmente negato qualsiasi problema, affermando che i suoi sistemi funzionavano normalmente. 

Tuttavia, poiché sempre più utenti hanno segnalato problemi, la società è stata costretta a riconoscere il guasto. In una dichiarazione, la Borsa ha ammesso di aver riscontrato un grave problema e ha promesso di rimborsare i clienti interessati.

La situazione ha sollevato serie preoccupazioni sulla sicurezza e sull’affidabilità degli scambi di criptovalute. Se da un lato gli asset digitali possono offrire molti vantaggi, dall’altro presentano anche rischi significativi, soprattutto quando sono detenuti su piattaforme centralizzate. 

Il fallimento di The Rock Trading ha evidenziato l’importanza di adeguate misure di gestione del rischio e la necessità di solidi protocolli di sicurezza nel settore.

L’incidente è servito anche a ricordare agli utenti che devono esercitare cautela e diligenza nella scelta e nell’utilizzo degli scambi di criptovalute. 

Sebbene molte piattaforme offrano caratteristiche interessanti e commissioni ridotte, gli utenti devono effettuare un’attenta ricerca su ogni exchange per assicurarsi di utilizzare un fornitore rispettabile e affidabile.

Il fallimento di The Rock Trading è stato un campanello d’allarme per il settore delle criptovalute. Ha sottolineato la necessità di una maggiore trasparenza e responsabilità, nonché l’importanza di sviluppare sistemi più sicuri e resistenti per proteggere i fondi degli utenti. 

I migliori exchange decentralizzati su cui fare affidamento dopo il fallimento di The Rock Trading

Con la continua espansione ed evoluzione del mondo delle criptovalute, un numero sempre maggiore di trader si rivolge agli exchange decentralizzati per acquistare e vendere asset digitali. 

A differenza delle Borse centralizzate, che sono controllate da un’unica entità, quelle decentralizzate sono costruite sulla tecnologia blockchain, il che significa che sono open source, trasparenti e basate su un sistema trustless. 

Ciò consente agli utenti di scambiare criptovalute senza la necessità di un intermediario, riducendo il rischio di frodi o furti. Ma con così tanti exchange decentralizzati ora disponibili, può essere difficile sapere quale scegliere. 

Seguiranno dunque, i migliori exchange decentralizzati, esaminando le caratteristiche e i vantaggi principali di ciascuno di essi, in modo che possiate decidere con cognizione di causa quale sia quello giusto per voi. 

dYdX

dYdX è l’exchange decentralizzato (DEX) leader nel settore, il suo fondatore è Antonio Juliano, ex ingegnere di Uber e Coinbase. La piattaforma DEX è stata lanciata nel 2017 e con il passare del tempo sono stati integrati anche il trading spot ed il trading a margine. 

Ma la funzione principale di dYdX è quella di offrire il servizio di trading perpetuo che è principalmente una funzione offerta dalle piattaforme di exchange decentralizzate (CEX).

Dunque dYdX consente agli utenti lo scambio di contratti perpetui peer-to-peer e di mantenere le posizioni fino al tempo del soddisfacimento di esse. 

dYdX non applica alcuna commissione di deposito o di prelievo, e non vengono addebitate commissioni di gas quando si opera sul livello 2. 

Tuttavia, il protocollo impiega una struttura di commissioni maker-taker che determina le commissioni di negoziazione in base al volume.  

La piattaforma dYdX funziona grazie allo StarkNet, un layer-2 per Ethereum che utilizza la tecnologia di ZK-Rollups. Grazie a StarkNet, dYdX consente ai propri utenti di effettuare operazioni senza gas, in modo rapido e praticamente istantaneo sulla piattaforma, il tutto senza rinunciare all’interoperabilità con Ethereum e il suo intero ecosistema. 

Inoltre, utilizzando StarkNet puoi avere accesso al motore di trading StarkEx, che consente a dYdX di funzionare su un sistema misto.

Senza dubbio dYdX è uno degli exchange decentralizzati migliori per l’utilizzo, non a caso si trova nella prima posizione della classifica sui DEX di CoinMarketCap. 

UniSwap V3

Un altro degli exchange decentralizzato (DEX) più importanti nel settore. Un progetto costituito da un insieme di contratti intelligenti (smart contract) in esecuzione sulla blockchain di Ethereum. 

UniSwap si occupa di fornire quote delle commissioni di transazione e token UNI per incentivare gli utenti a mantenere la propria liquidità. 

L’obiettivo dei creatori di UniSwap v3 è quello di creare un exchange che assomigliasse a tutti gli effetti ad un exchange tradizionale (CEX), ma con i vantaggi della decentralizzazione. 

Grazie ai contratti incorporati nel suo protocollo, Uniswap è in grado di consentire agli utenti di fare trading senza intermediari, raggiungendo un alto livello sia di decentramento che di resistenza alla censura. 

Uniswap abbandona l’architettura tradizionale degli scambi digitali e centralizzati, rendendo il libro degli ordini un ricordo del passato.  

Una delle cose più uniche di Uniswap è il fatto che il progetto stesso non riceve alcun reddito. 

Poiché Uniswap è un protocollo decentralizzato e i suoi utenti forniscono tutta la liquidità per la piattaforma, tutte le commissioni vanno direttamente ai fornitori di liquidità.

UniSwap v3 è una delle rivoluzione più importanti degli exchange, il suo progetto allontana l’idea della centralizzazione, ma allo stesso tempo mantiene la facilità di utilizzo di un normale exchange. 

Kine Protocol 

Kine Protocol è un exchange decentralizzato lanciato nel marzo del 2021. Fondato da Lei Wang, un ex banchiere di investimento ed ex capo della business unit istituzionale di Huobi.
L’exchange decentralizzato di Kine Protocol, fornisce un mercato derivato peer-to-pool in cui un pool di liquidità funge da controparte passiva per gli operatori di contratti perpetual. 

Tra le più importanti funzioni di Kine Protocol c’è senza dubbio la leva fino 100x con cross margin, una liquidità garantita ed inoltre permette di mettere in garanzia Ethereum, BNB Chain, Polygon e Avalanche.  

Da qui si può dedurre che gli utenti di Kine Protocol, hanno la possibilità di decidere se partecipare all’ecosistema come stakers, traders o liquidatori. 

Per quanto riguarda le commissioni, Kine addebita 0 commissioni gas e una commissione di negoziazione fissa dello 0,1% per ogni ordine eseguito, con eccezioni per HT, OKB e WOO (che vengono addebitate allo 0,8%).

Kine Protocol è terza per importanza e per volume nella classifica di coinmarketcap, anche se il confronto con dYdX e Uniswap V3 non è ancora totalmente alla pari. 

Nonostante ciò, Kine Protocol è una piattaforma nata successivamente alle due ed in poco tempo ha guadagnato molto credito, diventando una delle top 3 piattaforme di exchange decentralizzate. 

Differenza tra un exchange decentralizzato (DEX) ed un exchange centralizzato (CEX)

Un exchange centralizzato (CEX) offre servizi di scambio di criptovalute agli utenti registrati. Il suo servizio principale è di solito quello di far incontrare acquirenti e venditori grazie a un order book, anche se un CEX può offrire ai suoi utenti verificati vari prodotti crypto. 

Per i principianti, un CEX rappresenta il modo più semplice per iniziare, senza bisogno di una conoscenza approfondita dell’infrastruttura e degli strumenti blockchain.

Un exchange decentralizzato (DEX) utilizza smart contract on-chain per gestire i propri servizi. Nella maggior parte dei casi, scambia token da pool di liquidità, grazie alla liquidità fornita da altri utenti in cambio di commissioni di scambio. 

Non è necessario registrarsi per accedere a un DEX, il che significa che sono aperti a chiunque abbia un wallet e qualche criptovaluta. I DEX sono la porta d’accesso al mondo della finanza decentralizzata (DeFi) e offrono molta libertà agli utenti.

Tuttavia, mancano del supporto che può offrire un CEX e può essere facile commettere errori irreversibili quando li si usa.

Possiamo perciò dire che la principale differenza tra CEX e DEX, è la custodia dei fondi: nei CEX i fondi sono detenuti dall’exchange, mentre nei DEX i fondi sono archiviati nel portafoglio le cui chiavi private sono controllate dal proprietario del portafoglio.

Differenza che ha portato al fallimento di molti exchange centralizzati, come ad esempio The Rock Trading.

Gli exchange centralizzati continuano a dominare quelli decentralizzati, anche dopo il fallimento di The Rock Trading 

Nonostante il fallimento di The Rock Trading e il recente collasso di FTX, gli exchange centralizzati continuano a dominare la scena sul mercato crypto. Ecco i migliori.

Bitget 

Bitget offre una serie di caratteristiche e vantaggi innovativi per i trader che cercano una piattaforma sicura e facile da usare. 

Gode di tempi di esecuzione delle transazioni rapidi e commissioni di negoziazione più basse rispetto ai competitor.

Inoltre, la blockchain garantisce che le transazioni siano sicure e a prova di manomissione, impedendo qualsiasi frode o tentativo di hacking.

Un altro vantaggio fondamentale di Bitget è che supporta un’ampia gamma di asset digitali, tra cui criptovalute popolari come Bitcoin, Ethereum e Litecoin, oltre a token più di nicchia.

Ciò la rende una piattaforma ideale per i trader che desiderano diversificare il proprio portafoglio e acquisire esposizione a diversi mercati. Bitget offre anche il trading a margine, che consente ai trader di sfruttare i propri investimenti e di ottenere potenzialmente rendimenti più elevati.

Oltre a queste caratteristiche, Bitget offre una serie di altri vantaggi che lo rendono una scelta interessante per i trader. Ad esempio, offre un’interfaccia facile da navigare, anche per i trader alle prime armi. 

Fornisce anche un’applicazione mobile per fare trading comodamente in movimento. Bitget si impegna anche a fornire un’eccellente assistenza clienti, con un team dedicato disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per assistere in caso di problemi o domande. 

Nel complesso, Bitget è un exchange di alto livello che offre una serie di funzionalità e vantaggi per i trader che cercano una piattaforma sicura e affidabile.

At last but not least, Bitget ha siglato una partnership importante con Leo Messi, con l’obiettivo di avvicinare quante più persone possibili alle potenzialità del Web3. 

Binance

Binance è il più grande exchange per volumi ed è diventato incredibilmente popolare tra i trader e gli investitori, non a caso è il più importante nel settore. 

Offre una serie di caratteristiche e vantaggi chiave che lo distinguono da altri exchange. 

Binance è noto anche per le sue basse commissioni di transazione, che lo rendono un’opzione conveniente per i trader. L’exchange utilizza la propria criptovaluta, Binance Coin (BNB), che può essere utilizzata per pagare le commissioni di transazione, riducendo ulteriormente i costi per gli utenti. 

Binance offre un’ampia gamma di coppie di trading, tra cui le criptovalute più popolari come Bitcoin, Ethereum e Litecoin, oltre a criptovalute meno conosciute. Ciò consente agli utenti di diversificare il proprio portafoglio e di massimizzare i profitti.

Oltre alle funzionalità di trading, Binance offre una serie di altre funzioni, come lo staking e il lending. 

Lo staking consente agli utenti di guadagnare ricompense detenendo criptovalute sull’exchange, mentre il lending permette agli utenti di prestare i propri asset digitali ad altri in cambio di interessi. Binance offre anche un’app per dispositivi mobili, che facilita il trading in movimento.

Nel complesso, Binance è un exchange affidabile, sicuro e facile da usare che offre una serie di vantaggi a trader e investitori. 

Le basse commissioni di transazione e l’ampia gamma di coppie di trading lo rendono un’opzione interessante per chi vuole entrare nel mondo delle criptovalute.

Huobi

Huobi è un exchange che è diventato un attore significativo nel mercato delle criptovalute. 

Il suo obiettivo principale è quello di fornire agli utenti la possibilità di fare trading in un ambiente più sicuro. 

Huobi offre anche un’ampia gamma di coppie di trading, con oltre 200 criptovalute elencate sulla sua piattaforma. Ciò significa che gli utenti hanno accesso ad una vasta scelta di asset digitali da negoziare e la liquidità dell’exchange garantisce che gli utenti possano eseguire le operazioni in modo rapido e semplice.

Un altro vantaggio fondamentale di Huobi è la sua sicurezza. L’exchange ha implementato misure di sicurezza avanzate, come l’autenticazione a due fattori e i portafogli multi-firma, per garantire la protezione dei fondi degli utenti.

Inoltre, Huobi ha un solido curriculum in materia di sicurezza, con nessuna grave violazione della sicurezza riportata nella sua storia. Ciò è in netto contrasto con altre Borse centralizzate, che sono state oggetto di numerosi tentativi di hacking.

Huobi offre anche una serie di strumenti e funzionalità per aiutare gli utenti a operare in modo più efficace. Questi includono strumenti grafici avanzati, tipi di ordini e bot di trading che possono aiutare ad automatizzare il processo di trading.

La borsa offre anche la possibilità di fare trading a margine e di negoziare future, che possono aiutare gli utenti a massimizzare i loro profitti.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS