HomeAIThe Graph: il protocollo di indicizzazione di dati on-chain mira ad espandere...

The Graph: il protocollo di indicizzazione di dati on-chain mira ad espandere i suoi servizi nel mondo crypto

Il 20 dicembre, il protocollo di indicizzazione per crypto The Graph ha festeggiato il suo terzo compleanno insieme ai suoi partner più stretti nella località San Francisco Bay Area.

Durante l’evento sono stati celebrati alcuni dei traguardi più importanti che il progetto crittografico ha raggiunto nel 2023, oltre ad annunciare l’integrazione con la blockchain di Optimism.

Nel prossimo anno l’obiettivo degli addetti ai lavori sarà quello di rendere sempre più centrale la figura di  The Graph e della  sua criptovaluta GRT all’interno del mondo blockchain.

Il protocollo mira così ad espandersi ad una suite  di servizi di  dati sempre più ampia, con prestazioni ottimizzate ed efficienza della rete migliorata.

Vediamo di seguito tutti i dettagli.

The Graph compie tre anni ed annuncia una nuova fase di espansione nel mondo crypto

Il 20 dicembre 2023, il progetto di indicizzazione di dati on-chain The Graph ha compiuto il suo terzo anno di età, festeggiando insieme ad amici e partner nella nota località di San Francisco Bay Area, in California.

A presenziare l’evento c’èra anche Edge & Node, ovvero  il team di sviluppo principale dietro The Graph, che lavora per ampliare il panorama di applicazioni web3 e per costruire un vivace futuro decentralizzato.

Il terzo compleanno di The Graph è servito principalmente per ricordare ai propri stakeholders dei grandi traguardi raggiunti dal progetto, che ha avuto un 2023 molto produttivo. 

Tra numeri di query in continua crescita, espansione su più reti crittografiche, e lancio di una nuova roadmap, non possiamo dire che il team del protocollo non si è rimboccato le maniche nell’anno corrente.

Tegan Kline, CEO e co-fondatore di Edge & Node ha voluto prendere parola durante l’evento spiegando nel dettaglio tutti i passi in avanti svolti:

“Mentre il 2023 volge al termine, sono pieno di orgoglio per i nostri traguardi raggiunti in The Graph con Edge & Node e altri sviluppatori. Un anno fondamentale: 1 trilione di query, espansione a L2 con Arbitrum e lancio di Sunrise of Decentralized Data per query di servizi ospitati per l’aggiornamento a The Graph Network.

Con la nostra roadmap New Era, The Graph è pronto a potenziare più costruttori web3, stabilendo nuovi parametri di riferimento nell’accessibilità dei dati web3”

Da sottolineare  in questo contesto che Edge & Node ha guidato il lancio nel 2023 dell’iniziativa Sunrise of Decentralized Data, che consiste in un piano strategico  diviso in tre fasi incentrato ‘introduzione dell’aggiornamento Indexer, il quale garantisce un supporto completo per tutte le catene di servizi e i sottografi ospitati.

Il 18 dicembre The Graph è ufficialmente entrato nella fase 1 Sunray di questo processo di transizione.


Gli obiettivi per il 2024

Per il 2024 The Graph ha già scoperto le carte in tavola: l’obiettivo è quello di espandersi in un mondo di servizi di dati che vada oltre ai meri sottografi offrendo nuovi casi d’uso per data scientist e altro ancora. Ciò include più origini dati, nuovi linguaggi di query e supporto per LLM

Si cerca inoltre di dare maggiore potere agli sviluppatori DevEx ed offrire strumenti migliorati, introducendo fatturazione semplificata, modelli di prezzo chiari, un nuovo piano di query gratuito e tariffe del gas ridotte

Infine  nel mirino di The Graph c’è l’ottimizzazione delle prestazioni nell’atto dell’indicizzazione per offrire maggiore scalabilità, ridurre i costi e migliorare l’affidabilità della rete.

Il protocollo va dunque per un’evoluzione  generale dei propri servizi, da intendere come un insieme di infrastrutture più resilienti, flessibili e semplici da utilizzare.

The Graph si integra con la blockchain di Optimism: opportunità di crescita per la crypto GRT

Come già accennato, The Graph e la sua criptovaluta GRT si sono da poco integrate con la blockchain di Optimism dando la possibilità a molti sviluppatori della blockchain di creare  facilmente frontend dapp veloci, inarrestabili e performanti serviti da sottografi sulla rete decentralizzata 

Optimism su questo fronte rappresenta la prima rete a completare  il “Chain Integration Process” (CIP), che rappresenta un modo semplificato e guidato dalla comunità per aggiungere catene all’applicazione The Graph.

L’espansione del progetto apre le porte ad un’era di possibili rialzo per la criptovaluta GRT, i cui casi d’uso stanno crescendo abbracciando sempre più bisogni del mondo DeFi.

La moneta crittografica, con 1,46 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercati ed una presenza diffusa su 6 blockchain differenti, rappresenta già oggi caposaldo del mondo crypto, anche se ha ancora molta strada davanti a sé.

GRT in particolare deve recuperare gran parte delle quotazioni perse durante la fine del 2021 e l’intero 2022: pensate che a novembre 2021 registrava un prezzo di 1,33 dollari mentre al momento ci troviamo sugli 0,17 dollari.

Ad ogni modo possiamo osservare come su time frame settimanale la criptovaluta ha trovato appoggio al di sopra dell’EMA 50, con un movimento rialzista accompagnato da volumi di scambio notevoli.

L’RSI si trova quasi in zona iper-comprata ma l’asset potrebbe comunque continuare per qualche settimana la sua scalata bullish prima di una correzione.

Se dovesse chiudere la settimana corrente al di sopra degli 0,18 potrebbe confermare la presenza di un terreno fertile per una continuazione rialzista che potrebbe portare nel breve periodo i prezzi in zona 0,30 dollari. 

A seguire qualora le condizioni siano ancora favorevoli potremmo vedere facilmente anche gli 0,50 e successivamente gli 0,65 dollari.

D’altro canto, in caso di rottura ribassista degli 0,15 dollari potremmo aspettarci un ritorno agli 0,12 dollari ed in seguito anche un dump fino al di sotto della soglia psicologica degli 0,10 dollari.

La price action in questo momento è comunque palesemente positiva e le probabilità di un rialzo prolungato dei prezzi sembrano essere elevate.

Grafico settimanale del prezzo di The Graph (GRT/USD)
Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS