HomeCriptovaluteLe ultime notizie nel mondo delle criptovalute

Le ultime notizie nel mondo delle criptovalute

La prima settimana del 2024 è stata densa di notizie per quanto riguarda il mondo delle criptovalute, ed in particolare le ultime sul mercato di Bitcoin. 

Infatti nonostante il clima festivo i volumi di scambio sono stati decisamente sostenuti, nettamente superiori ad esempio rispetto a quelli della settimana precedente. 

Si è trattato insomma di un inizio anno decisamente scoppiettante. 

Le ultime notizie sugli ETF e sul mondo delle criptovalute

L’attenzione maggiore è stata quella dedicata alle notizie sugli ETF su Bitcoin spot in approvazione negli USA. 

In particolare, mercoledì 3 si è diffusa una notizia falsa in merito al rinvio della decisione della SEC riguardo l’approvazione o la bocciatura degli ETF. 

Questa notizia falsa ha dato il via ad una sequenza di vendite, probabilmente motivate da banali prese di profitto, che ha fatto scendere il prezzo di BTC anche sotto i 42.000$. 

La notizia, però, si è presto rivelata falsa, e già il giorno successivo il prezzo è tornato a 44.000$.

Ieri, invece si sono diffuse notizie riguardanti la conclusione del processo di revisione e modifica delle richieste inviate alla SEC, ed oggi stanno circolando notizie in merito ad una possibile approvazione che potrebbe giungere addirittura già in giornata. 

È possibile che le notizie riguardo il possibile lancio sulle borse USA di ETF su Bitcoin spot siano alla base del rialzo degli ultimi mesi, con il prezzo di BTC passato da 27.000$ ad oltre 40.000$ in circa due mesi. 

Bitcoin (BTC)

Se le notizie sugli ETF su Bitcoin spot hanno catalizzato la maggiore attenzione, non è certo passato inosservato il compleanno della blockchain di Bitcoin.

Infatti mercoledì 3 gennaio 2024 si sono festeggiati i 15 anni trascorsi dal primo blocco della blockchain di Bitcoin minato da Satoshi Nakamoto nel 2009. 

Ma le notizie che hanno interessato di più sono comunque quelle sulle previsioni del prezzo, in particolare per quanto riguarda il 2024. 

Se da un lato i mercati sembrano scommettere su una continuazione nei prossimi giorni e nelle prossime settimane di un’oscillazione compresa tra 40.000$ e 50.000$, sul medio-lungo periodo invece sembra prevalere un po’ più ottimismo. 

Non va dimenticato che a marzo la Fed potrebbe iniziare a tagliare i tassi di interesse, e che ad aprile ci sarà il quarto halving della storia di BTC. Inoltre in caso di successo degli ETF spot sui mercati è possibile che il prezzo di Bitcoin possa aumentare. 

Da non dimenticare alcune ricerche che hanno mostrato come l’interesse dei grandi investitori istituzionali nei confronti di Bitcoin sia in continua crescita, e che potrebbe continuare anche in futuro. 

Ethereum (ETH)

Per quanto riguarda Ethereum le notizie più importanti sembrano essere quelle legate alle dichiarazioni di Vitalik Buterin in merito agli sviluppi futuri. Il celebre co-fondatore di Ethereum infatti ha aggiornato la roadmap, facendo capire che c’è ancora molto da fare. 

Si è parlato molto anche degli sviluppi a breve termine, come il lancio di una nuova testnet e l’aggiornamento di febbraio. 

Ethereum rimane un progetto in rapida evoluzione, con molti sviluppi e molto lavoro che va avanti in modo incessante. 

Addirittura l’ecosistema Ethereum sta cercando di ampliarsi anche al di fuori di sè stesso, grazie ad esempio all’acquisizione di Solscan, il principale explorer di Solana, da parte di Etherscan, il principale explorer di Ethereum.

In realtà si è parlato molto anche della possibilità che dopo gli ETF su Bitcoin spot negli USA vengano lanciati anche quelli su ETH spot, ma questo è un discorso che si ripresenterà in modo ancora più prepotente dopo l’approvazione dei primi. 

Ultime notizie su criptovalute e le maggiori altcoin

Per quanto riguarda le altre criptovalute, escluse le stablecoin, si è parlato molto di alcuni andamenti di prezzo particolarmente rilevanti, e di alcune nuove uscite. 

Ha attirato molta attenzione il lancio di XAI da parte di Binance, grazie ad un +200% giornaliero. Anche il massimo storico di TIA (Celestia) ha fatto parlare di sè. 

Da segnalare che a dicembre c’è stato un vero e proprio boom per quanto riguarda i volumi di scambio sugli exchange crypto, e questo non riguarda solo Bitcoin o Ethereum. Ormai l’inverno crypto iniziato con il bear-market del 2022 è alle spalle, e probabilmente a dicembre 2023 è iniziata una sorta di primavera crypto. 

Molto interesse lo stanno attirando alcuni layer-2 di Ethereum, ed in particolare Arbitrum e Optimism, oltre al solito Polygon. A dire il vero però questa non è una novità, anche perchè ormai è da tempo che le fee su Ethereum sono così alte da favorire decisamente l’utilizzo di soluzioni più economiche come i layer-2.

Non si è nemmeno smesso di parlare di memecoin, anche se forse un po’ meno che nei mesi passati. Ad esempio ha fatto scalpore la nuova memecoin su Topolino dopo che i diritti d’autore sul celeberrimo personaggio Disney sono scaduti. 

Le stablecoin

Come al solito si è parlato anche di stablecoin. 

Su tutte continua il predominio dell’attenzione nei confronti di USDT (Tether), che sta continuando a crescere tanto da aver fatto registrare il suo nuovo massimo di sempre per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato. 

Ma le notizie più importanti hanno riguardato altre stablecoin. 

Ad esempio, si è saputo che GUSD (Gemini USD) ha perso più del 90% della sua capitalizzazione di mercato dai massimi. Gemini è un importante exchange crypto statunitense di seconda fascia, ma la sua stablecoin non ha avuto successo. D’altronde la concorrenza ormai è fortissima. 

Un’altra notizia importante è il listing su Binance di una stablecoin ancorata all’euro. 

A proposito di stablecoin sull’euro, si è saputo che Circle ha deciso di integrare EURC anche su Solana. 

Come al solito il mercato crypto è così esteso ormai da integrare molti progetti crypto anche molto diversi tra di loro, quindi le notizie sono sempre tante, anche se non tutte particolarmente importanti. 

L’ultima settimana invece è stata caratterizzata anche da diverse notizie importanti che sembrano indicare una sempre maggiore maturità di questo settore. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS