Top 50 aziende quotate Blockchain: settori e use case
Top 50 aziende quotate Blockchain: settori e use case
Blockchain

Top 50 aziende quotate Blockchain: settori e use case

By Stefania Stimolo - 10 Nov 2018

Chevron down

La tecnologia blockchain, sempre più in espansione, è stata motivo di investimento, ricerca ed integrazione strategica per moltissimi grandi colossi mondiali, brand ed aziende. Per questo 2018, Forbes ha elencato le top 50 aziende quotate blockchain.

Read this article in the English version here.

Il dato più curioso è il settore di appartenenza generale di cui le aziende classificate fanno parte, che si può ridurre in 3 categorie: istituti bancari, assicurativi e una categoria piú generale in cui sono incluse tutte le altre applicazioni minori.

Nonostante il sistema elettronico peer-to-peer sia basato sulla disintermediazione, tra le prime 10 posizioni di aziende che esplorano la blockchain, sia per un utilizzo diretto che per investimento nelle startup, troviamo per lo più le banche.

Apportando un’ulteriore filtro, quello geografico, possiamo riguardare la stessa classifica come segue.

in pole position c’è la Cina con l’Industrial and Commercial China Bank (ICBC) che ha brevettato l’utilizzo della blockchain per verificare i certificati digitali invece di affidarli ad autorità centrali. Segue la China Construction Bank Corporation (CCB), che utilizza la piattaforma di IBM Blockchain per accelerare i tempi di elaborazione transazioni e renderle più trasparenti, oltre che per semplificare il processo di “bancassicurazione” e la Agricultural Bank of China e la Bank of China.

Spostandoci negli USA, non può mancare il gigante bancario JP Morgan Chase & Co, che utilizza blockchain direttamente con la sua piattaforma Quorum e la Bank of America (BofA) che detiene una 50ina di brevetti Blockchain. Inoltre, sembra che stia lavorando per automatizzare il processo di creazione di lettere di credito sulla blockchain di ethereum ed infine la Wells Fargo & Company coinvolta nella costruzione di modelli per monitorare mutui ipotecari a domicilio.

Sempre settore bancario, nella top 50 delle aziende quotate blockchain ci sono anche banche europee come la BNP Paribas francese che ha testato blockchain già nel lontano 2016 ed accogliendo oggi i nuovi laureati in questo settore, o le spagnole Banco Santander  che sposa la blockchain di Ripple e Banco Bilbao Vizcaya Argentaria che chiude un prestito di 150 milioni di dollari utilizzando ethereum e Hyperledger Fabric, ed infine l’italiana Intesa Sanpaolo leader nell’uso di blockchain pubbliche, inclusi i bitcoin per la registrazione di timestamp ed ethereum per i derivati.

Altri colossi bancari, grandi utilizzatori della blockchain e criptovalute presenti in classifica  sono sicuramente la Mitsubishi Bank (MUFG), Royal Bank of Canada, Sberbank Russia e la Goldman Sachs Group Inc.

Scivolando verso il settore assicurativo, troviamo aziende quotate affascinate dalla tecnologia blockchain come la cinese Ping An Insurance Company, la tedesca Allianz, la francese Gruppo AXA e l’americana MetLife, Inc.

Ma per la maggioranza restante delle 50 top aziende quotate che si stanno occupando di blockchain, i settori di appartenenza sono vari.

Ancora tra i primi 10, troviamo il colosso statunitense dell’informatica Apple Inc., che ha depositato un brevetto per un programma in grado di certificare i timestamp utilizzando anche blockchain.

Sempre nel settore informatica ed elettronica troviamo altri giganti come il sud coreano Samsung, che oltre a creare Nexledger, continua ad investire in altri progetti pilota per il tracciamento della logistica e catena di approvvigionamento; il statunitense Microsoft Corporation, che è stato da sempre presente per i servizi blockchain, alcuni promuovendo direttamente tramite la propria piattaforma Azure.

E ovviamente i colossi di Intel Corporation, IBM e Siemens AG.

Anche il settore automobilistico e manifatturiero si aggiudica 3 grandi brand in classifica: il giapponese Toyota Motor Corp, che ha studiato la blockchain per lo sviluppo di un nuovo ecosistema di mobilità, la tedesca Daimler AG, produttore di Mercedes-Benz con l’emissione del suo bond aziendale su blockchain ethereum e la statunitense Ford Motor Company che ha ottenuto un brevetto per il controllo del flusso traffico.

Nel settore della grande distribuzione ed alimentare, invece, sono presenti Walmart la belga Anheuser-Busch InBev (creatore di Budweiser) e la svizzera Nestlé che è ora parte di un consorzio che lavora con IBM per rimuovere gli intermediari non necessari nella spedizione delle merci. Mentre per l’ecommerce il posto se lo aggiudica il grande Amazon.

Infine, ecco i settori misti che accolgono altrettante aziende quotate blockchain.

  • Settore petrolifero con l’olandese Royal Dutch Shell Plc, che oltre ad essere un grosso investitore in blockchain sta programmando di creare una piattaforma per le materie prime energetiche,
  • settore telecomunicazioni con la statunitense Comcast Corporation che sostiene ed investe nelle Startup blockchain,
  • settore farmaceutico la Pfizer che utilizza l’app Aimedis cosí da poter aver i propri dati registrati sulla blockchain da mostrare ai medici 
  • persino il settore intrattenimento con la Walt Disney Company che partecipa con la sua piattaforma Dragonchain.
Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.