Libra, parla Zuckerberg: “Non c’è una data di lancio precisa”
Criptovalute

Libra, parla Zuckerberg: “Non c’è una data di lancio precisa”

By Matteo Gatti - 26 Set 2019

Chevron down

Il CEO e fondatore di Facebook è stato intervistato dal Nikkei Asian Review e ha rilasciato importanti dichiarazioni in merito a Libra. La stablecoin, parola di Zuckerberg, non ha una data di lancio precisa.

Facebook, infatti, starebbe adottando un approccio molto più attento rispetto ai suoi precedenti progetti.

“In passato il nostro approccio consisteva nel costruire qualcosa ed eventualmente, qualora si verificasse un uso improprio dello strumento, iniziavamo a lavorare per limitarlo e bloccarne alcuni aspetti o funzionalità. Ora la realtà è che ci sono troppe persone che usano ciò che mettiamo sul mercato: non possiamo aspettare di rilasciare qualcosa per iniziare a lavorare sui suoi aspetti potenzialmente pericolosi, dobbiamo essere lungimiranti.”

Zuckerberg parla di Libra

La criptovaluta di Facebook, supportata da un board di 28 membri che insieme compongono la Libra Association, ha recentemente ottenuto anche l’appoggio di IBM. L’azienda si è detta pronta a lavorare con Facebook su progetti blockchain.

Il principale problema, però, sono i regolatori che hanno già tentato di ostacolare lo sviluppo della stablecoin. A breve i rappresentanti di 25 banche centrali incontreranno i vertici del progetto di Facebook relativo a Libra. 

Le preoccupazioni dei regolatori sono note a Zuckerberg che ha enfatizzato la necessità di dialogare per risolvere insieme i problemi.

“Molte persone hanno fatto domande e hanno sottoposto le loro preoccupazioni: intendiamo parlare e risolvere tutti i dubbi prima di procedere oltre.”

Va registrata in questo senso l’apertura da parte di Bankitalia attraverso le parole del Vicedirettore Perrazzelli. Alla domanda sul possibile lancio nel 2020, il CEO ha cercato di sviare:

“Ovviamente vogliamo procedere rapidamente con il progetto, non vogliamo aspettare troppi anni. In questo momento però sono davvero concentrato sul fare in modo che le cose vengano fatte bene.”

La nuova filosofia di Zuckerberg, che riguarda tutti i progetti in corso d’opera e non solo Libra, prevede un occhio di riguardo per il sociale.

“Vogliamo avere un lasso di tempo in cui possiamo confrontarci con le persone e ottenere un feedback per poter lavorare sui problemi. Questo è un approccio molto diverso da quello che avremmo adottato cinque anni fa. Penso che sia questo il modo giusto di fare le cose.”

Matteo Gatti
Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Segue con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrive anche di Linux su LFFL.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.