Le previsioni del prezzo di bitcoin prima dell’halving 2020
Le previsioni del prezzo di bitcoin prima dell’halving 2020
Bitcoin

Le previsioni del prezzo di bitcoin prima dell’halving 2020

By Marco Cavicchioli - 26 Apr 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Sono state effettuate molte previsioni riguardo il prezzo che potrebbe avere bitcoin nei giorni del terzo halving, quello del 2020. 

Il prossimo dimezzamento del premio per i miner infatti dovrebbe avvenire attorno al 12 maggio, e visto che nelle settimane precedenti ai due halving scorsi, a novembre 2012 e luglio 2016, il prezzo era sempre salito, c’è chi crede che anche questa potrebbe salire. 

Ad esempio, secondo TradingView entro fine aprile il prezzo di BTC potrebbe salire verso quota 9.150 $, dai circa 7.500 $ attuali, ed in seguito potrebbe anche salire verso i 10.500 $. 

Tuttavia questa più che una vera e propria previsione è un’ipotesi immaginata a partire dall’analisi dei grafici. 

Invece, secondo il CTO di EOSio, Daniel Larimer, il mercato potrebbe non far salire il prezzo di bitcoin prima dell’halving, perché servirebbe un aumento significativo dei compratori. Secondo Larimer invece alcuni stanno comprando prima dell’halving, ma altri no, pertanto l’halving potrebbe essere al massimo solo parzialmente prezzato. 

Tuttavia è sul trend post-halving che sono sprecate più parole. 

Ad esempio, qualche giorno fa si è scatenato un dibattito su Twitter tra Peter Schiff, David Schwartz di Ripple e Calvin Ayre di Bitcoin SV. 

Secondo Schiff l’halving sarebbe un evento considerato troppo bullish, e dopo che sarà avvenuto potrebbero addirittura scatenarsi vendite di massa che potrebbero far scendere il prezzo di BTC. 

Per David Schwartz molti venderanno, ma molti altri compreranno, mentre per Calvin Ayre, l’halving sarà un bagno di sangue tra i miner. 

Anche a detta del collaboratore di Forbes Kyle Torpey l’halving potrebbe causare un crollo del prezzo, perchè la pressione di vendita dei miner è già elevata e probabilmente aumenterà ancora nei prossimi mesi. Tuttavia, queste sono previsioni che si limitano al periodo appena seguente all’halving e non all’interno 2020. 

C’è chi sostiene che il prezzo prima dell’halving possa salire, e chi invece ritiene che non salirà, mentre d’altra parte c’è chi sostiene che dopo l’halving il prezzo scenderà, ma poi nel corso del tempo potrebbe riprendersi. 

Diversi analisti però sostengono che ci possa essere una correlazione tra l’halving del 2020 ed una seguente bull-run, ma solo se la domanda continuerà ad essere sostenuta. 

L’halving infatti agisce solo sull’offerta, ma senza una domanda sostenuta potrebbe non innescarsi nessuna bull-run. 

Bitcoin halving 2020: diversi scenari

Per quanto riguarda lo scenario, a fine anno molti analisti hanno previsto l’innesco della bull-run dopo l’halving. 

Ad esempio HODL ha immaginato che il prezzo di BTC possa già arrivare a 100.000 $ a fine anno, mentre il trader Josh Rager osa immaginarlo addirittura a 150.000 $. 

Altre previsioni immaginano cifre meno esorbitanti, come Digital Asset Research che immagina 60.000 $, o Capital.com che suggerisce che potrebbe arrivare fino a 33.000 $. 

Sono cifre molto distanti tra loro, ma in genere spesso le previsioni per fine anno tendono ad esprimere ottimismo, mentre per quanto riguarda quelle sul breve termine si alternano più o meno alla pari ottimismo e pessimismo. 

Alcuni si spingono anche oltre, immaginando che la bull-run post-halving in realtà finirà per allungarsi anche al 2021. 

Ad esempio, Anthony Pompliano, pur non esprimendosi sulla cifra che potrebbe raggiungere il prezzo di bitcoin al momento dell’halving, o a fine anno, sostiene invece che entro la fine del 2021 potrebbe raggiungere i 100.000 $, così come suggerito anche dal modello stock-to-flow elaborato da PlanB. 

Paradossalmente quindi le previsioni sembrano convergere di più sul medio periodo che non sul breve, con un diffuso ottimismo dovuto forse anche alle misure di allentamento quantitativo prese dalle banche centrali per far fronte all’emergenza economico-finanziaria causata dalla pandemia di Covid19. 

In altre parole la volatilità del prezzo di bitcoin sembra quasi rendere più difficile fare previsioni sulle oscillazioni a breve termine, che non sui trend di lungo periodo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.