banner
La più grande crypto mining farm approvata dall’Iran
La più grande crypto mining farm approvata dall’Iran
Mining

La più grande crypto mining farm approvata dall’Iran

By Alfredo de Candia - 5 Mag 2020

Chevron down

Ieri iMiner, azienda turca che opera nel settore del mining e non solo da oltre 7 anni, ha comunicato di aver ricevuto la licenza per minare crypto in Iran, rendendola di fatto la più grande mining farm in questo territorio.

Partiamo subito dai numeri impressionanti di iMiner: ci troviamo davanti ad un’azienda con ben 96mila Th/s ed oltre 6000 macchine per fare mining crypto collocate attualmente nella centrale città di Semnan. Questo è stato possibile grazie ad un investimento di oltre 7 milioni di dollari.

L’azienda opera da diversi anni ed in diversi territori come Turchia, Russia, USA, Canada ed adesso anche in Iran; inoltre fornisce un servizio di affitto di macchine ed anche un servizio di hosting, così da garantire una manutenzione efficiente. Per questo è infatti anche possibile visitare la mining farm in Turchia ed accertarsi dello stato delle macchine possedute.

Il costo del mining crypto in Iran

Come tutti sanno, in Iran è molto conveniente fare mining soprattutto per i costi molto competitivi dell’elettricità: controllando i dati si potrebbero stimare non meno di 148 mila macchine di mining crypto già operative nella zona.

Solo ad inizio di quest’anno il governo iraniano ha concesso oltre 1000 licenze per il mining e da 2 anni ormai il mining è diventato legale nel paese, cercando di attirare in questo modo gli investitori e portare capitali.

Nel frattempo, però, molte sono le sanzioni imposte dal governo americano che critica la decisione di appoggiare queste iniziative poiché con le crypto si possono aggirare i limiti imposti dagli USA su questi territori.

Considerando che l’halving di bitcoin avverrà la settimana prossima, portando con sé tutti i dubbi e le incertezze sul prezzo che potrà subire l’asset dopo tale evento, possiamo comunque notare una certa fiducia da parte delle aziende che operano nel settore.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.