Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Vitalik Buterin contro i Bitcoin su Ethereum
Vitalik Buterin contro i Bitcoin su Ethereum
Ethereum

Vitalik Buterin contro i Bitcoin su Ethereum

By Alfredo de Candia - 22 Mag 2020

Chevron down

Vitalik Buterin ha espresso la sua opinione in merito a tutti i token che rappresentano bitcoin sulla blockchain di Ethereum (ETH).

Quello che Vitalik critica, quindi, è la loro centralizzazione, non il progetto in sé, visto anche che alcuni mesi fa lo aveva espressamente richiesto alla comunità.

Il commento parte dall’osservazione di un grafico che compara i Bitcoin (BTC) bloccati su Ethereum rispetto a quelli bloccati sulla blockchain di Liquid, mostrando che Ethereum è 2,5 volte più utilizzato rispetto al concorrente.

Buterin sottolinea che il modello che c’è dietro ad alcuni di questi token ERC20 è preoccupante perché mette nelle mani di pochi una liquidità enorme, sia nel bene che nel male: infatti, in questo modo si conferiscono in uno smart contract tutti i bitcoin che poi saranno convertiti in token.

Le preoccupazioni sono fondate perché ci sono alcuni protocolli che non sono del tutto decentralizzati, pensiamo per esempio a wBTC (Wrapped Bitcoin) che ha un sistema confederato e attraverso cui bisogna passare da una procedura KYC (Know Your Customer); tra l’altro di recente è diventato anche collaterale per la stablecoin DAI.

Oppure possiamo vedere anche il recente fallimento dei tBTC, che non sono riusciti a gestire il lancio in mainnet, nonostante il modello fosse più decentralizzato di wBTC.

Ovviamente non tutti i token peggati al bitcoin sono dannosi, infatti ci sono alcune soluzioni che offrono soluzioni più decentralizzate ed economiche in merito alla gestione sia alle firme che agli smart contract stessi, pensiamo ai pTokens che hanno un hardware certificato e protetto che non permette di essere manomesso dall’esterno, e che sono anche facili da utilizzare sulla blockchain di EOS.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.