Come votare sulla blockchain di EOS
Come votare sulla blockchain di EOS
Blockchain

Come votare sulla blockchain di EOS

By Alfredo de Candia - 25 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

In questo articolo vedremo come si può votare per i Block Producers (BP) sulla blockchain di EOS.

Una delle principali blockchain che utilizza il protocollo DPoS, oltre alla blockchain di Tron (TRX), è proprio quella di EOS. 

Il suo sistema, infatti, prevede la presenza di una serie di validatori, chiamati Block Producers, che mandano avanti la blockchain e producono i blocchi.

Ci sono un totale di 21 BP attivi, mentre il resto dei block producers rimane in standby e sono classificati per quantità di voti ricevuti.

Come funziona la Proof of Stake

Nei sistemi PoS esiste il concetto di stake, quindi un utente, per partecipare al protocollo, deve in proprio bloccare una quantità minima di token.

Solitamente la soglia di token la decide il team del protocollo in base al numero di token esistenti e al loro valore, per garantire che chi voglia entrare sia affidabile e possa quindi bloccare una cifra importante di token.

Infatti, in questi sistemi per garantire il corretto operato dei validatori, esiste il cosiddetto slashing, che di fatto toglie i token messi in stake ad un validatore se questo opera in malo modo o contro il protocollo.

Come funziona una DPoS

Per quanto riguarda invece i sistemi DPoS, qui non è il singolo utente che blocca i suoi fondi, ma sono tutti i partecipanti della rete che decidono a quale BP, nel caso di EOS, dare i propri token.

Questo il sistema si potrebbe dire sia molto più trasparente, perché sono direttamente gli utenti che giudicano l’operato di un BP e, se questo stesso compie atti illeciti o non è sufficientemente attivo, gli utenti gli toglieranno il voto, facendo perdere posizione al BP.

Inoltre, per incentivare gli utenti a votare, i BP hanno iniziato a fornire premi e ricompense per gli utenti. Questi premi sono pagati giornalmente sia tramite EOS che anche tramite altri token.

Da notare che sulla blockchain di EOS c’è anche la possibilità di proxare il proprio voto, ossia delegare un voto ad un soggetto che voterà per noi secondo la sua volontà. 

Come votare su EOS

Compreso il funzionamento del sistema, adesso possiamo vedere nel dettaglio come votare su EOS.

Un account può votare fino a 30 BP diversi e fornire supporto a tutti i meritevoli, come ha iniziato a fare Block.one con diversi  BP.

Altra caratteristica del voto è quello della sua forza, chiamata decay: con il passare del tempo se un utente è inattivo, la sua forza e il suo peso diminuiscono, quindi è meglio votare almeno una volta alla settimana.

Maggiori dettagli su questo aspetto li possiamo trovare nel libro Mastering EOS ( libro gratuito disponibile su Amazon anche in inglese).

Cosa serve per votare 

Prima di poter votare su EOS ci serviranno alcuni elementi:

  • Un wallet che gestisca la blockchain di EOS, come per esempio Anchor che fornisce transazioni gratuite;
  •  Un minimo di EOS in stake: se è vero che non esiste un limite minimo è pur vero che il peso del nostro voto sarà proporzionale al numero di EOS che abbiamo in stake;
  • Una piattaforma per votare, in questo caso useremo Bloks.io.

Il primo passaggio da fare è quello di avviare il wallet ed attivare l’opzione per avere transazioni gratuite.

Per farlo basta cliccare l’icona che raffigura un cervello che si trova in alto a destra e scegliere “Enable”. Poi bisognerà recarsi sulla piattaforma Bloks.io e cliccare sulla sezione “Vote” per fare login alto a destra e scegliere Anchor come wallet.

In questa schermata possiamo vedere tutti i Block Producer e, selezionando le caselle bianche a sinistra, possiamo sceglierne fino a 30 BP.

Una volta scelti i BP (troveremo un riepilogo di quelli selezionati) premeremo sul pulsante in alto Vote e potremo confermare la transazione.

Se invece vogliamo votare per un proxy, allora basterà recarsi nella sezione “Proxies” e scegliere 1 dei proxy disponibili e premere il pulsante “Proxy to”. Così poi dovremo confermare la transazione con il nostro wallet.

Interessante notare come anche Brock Pierce abbia il suo Proxy.

Altro aspetto che di recente è stato introdotto sulla blockchain di EOS sono le proposte e i sondaggi in cui è possibile votare per esprimere un parere positivo o negativo sulle varie proposte. Proposte di referendum attualmente non ce ne sono, ma c’è un sondaggio relativo a Brock Pierce e alla sua candidatura come Presidente degli Stati Uniti. 

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.