Merge non sarà pronto a giugno
Merge non sarà pronto a giugno
Ethereum

Merge non sarà pronto a giugno

By Vincenzo Cacioppoli - 15 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Non finiscono le indiscrezioni sull’attesissimo lancio del nuovo aggiornamento Merge che porterà ETH verso più economico sostenibile e scalabile sistema di Pos invece dell’attuale Pow che richiede un grande dispendio di energia.

Merge non rispetterà la data di Giugno

Mentre uno sviluppatore del nuovo attesissimo aggiornamento aveva affermato nei giorni scorsi aveva lasciato intendere che sarebbe stata rispettata la data di fine di fine giugno per la sua uscita,ora sempre uno  sviluppatore su twitter ha affermato che è I cece assai improbabile che sarà fine giugno la data del rilascio di Merge.

Tim Beiko, questo il nome dello sviluppatore, ha scritto due giorni fa su Twitter rispondendo alla domanda di un miner:

 “Non sarà giugno, ma probabilmente dopo qualche mese. Non abbiamo ancora una data certa, ma siamo decisamente nel capitolo finale di Proof-of-work- PoW su Ethereum”.

Insomma sembra che i problemi riscontrati in questi mesi non siano ancora superati e questo starebbe ritardando il rilascio dell’ atteso aggiornamento. Secondo uno sviluppatore che avrebbe sperimentato alcuni passaggi il rilascio di Merge non potrà avvenire prima del 2023.

“E’una specie di tema ricorrente nella comunità di mining di ETH  il modo in cui proof of stake è stato qui per anni ormai, ma questa volta ci stiamo avvicinando alla fine”.

Ha comunque commentato su Reddit.

Le cause del ritardo di Merge

Il problema è che il nuovo ritardo potrebbe aumentare la perdita di dapp e sviluppatori che nei mesi scorsi hanno abbandonato la blockchain considerata troppo cara per spostare su blockchain come Cardano  Avalanche e Solana che sono più economiche veloci e scalabilità rispetto ad Ethereum.

Con il grande sviluppo di Defi ed NFT la domanda di blockchain veloci ed economiche è cresciuta a dismisura. Ethereum mantiene ancora la leadership con circa l’ 80% del mercato. Ma nell’ultimo anno avrebbe perso più del 10% del mercato.

Il tutto va a vantaggio di blockchain come Cardano Solana e Polkadot che nel 2021 solo state tra le criptovalute a registrare i maggiori guadagni proprio grazie a questa loro capacità di attrarre progetti Defi ed NFT, a scapito di Ethereum. 

 

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.