PayPal permetterà trasferimenti in Bitcoin ed Ethereum a portafogli esterni
PayPal permetterà trasferimenti in Bitcoin ed Ethereum a portafogli esterni
Criptovalute

PayPal permetterà trasferimenti in Bitcoin ed Ethereum a portafogli esterni

By Vincenzo Cacioppoli - 8 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

PayPal ha annunciato martedì scorso che i propri utenti possono ora spostare i fondi dalla piattaforma verso portafogli esterni in Bitcoin ed Ethereum.

PayPal implementa lo scambio di Bitcoin ed Ethereum

bitcoin ethereum crypto
Il colosso del fintech apre le porte a trasferimenti in Bitcoin ed Ethereum verso wallet esterni

PayPal ha comunicato ai propri utenti la nuova funzionalità, tanto attesa, con il seguente annuncio:

“Siamo entusiasti di annunciare che a partire da oggi PayPal supporta il trasferimento nativo di criptovalute tra PayPal e altri portafogli e scambi. Questa funzione è stata costantemente classificata dagli utenti come uno dei miglioramenti più richiesti da quando abbiamo iniziato a offrire l’acquisto di criptovalute sulla nostra piattaforma.” 

Questo permetterà il trasferimento di criptovalute dal proprio conto Paypal ad indirizzi esterni.

La nuova funzionalità, che per ora riguarderà solo Bitcoin ed Ethereum e gli utenti statunitensi della nota app per pagamenti digitali, sarà completamente operativa in una o due settimane al massimo, ha comunicato la società in una nota. 

Questa decisione, che era già nei programmi della società da mesi, tende ad offrire un servizio aggiuntivo ai propri utenti, in un mercato come quello delle criptovalute che fa sempre più gola ai giganti del fintech. Di recente la nota app per trading Robinhood ha iniziato a lavorare ad un nuovo portafoglio crittografico incentrato sulla finanza decentralizzata.

Jose Fernandez da Ponte, vicepresidente senior del comparto blockchain e valute digitali di PayPal, a proposito del nuovo servizio pronto al lancio ha affermato che:

“Stiamo sicuramente rispondendo alla domanda degli utenti, questo è un aspetto. Siamo stati anche molto espliciti fin dall’inizio sul fatto che siamo in questo perché siamo una società di pagamenti e commercio e pensiamo che il nostro ruolo nell’ecosistema riguardi l’aumento dell’accesso”.

La nuova feature lanciata dal colosso fintech

PayPal ha lanciato per la prima volta il servizio in criptovalute ad Ottobre del 2020, consentendo agli utenti di acquistare, vendere e detenere quattro criptovalute: Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Litecoin, ma non di spostare i fondi verso destinazioni esterne come MetaMask, Coinbase o portafogli hardware. Ora dopo quasi due anni sarà possibile effettuare spostamenti anche verso altri portafogli.

I dettagli completi dell’operazione e quali saranno le sue implementazioni future non sono ancora del tutto chiari, come ha ribadito anche da Ponte:

“Non so se riguarderà il numero assoluto di utenti, o riguarderà maggiormente le persone che continuano a muoversi nel ciclo di adozione. Ora abbiamo un sacco di persone che hanno adottato il prodotto di base e, man mano che crescono, vogliono fare più cose. Quindi, non si tratta meno di portare utenti sofisticati dall’esterno, è più continuare la curva di apprendimento per la nostra base”.

Certamente, soprattutto dopo l’acquisto di Curve, l’azienda tecnologica israeliana specializzata in custodia crypto, PayPal sembra intenzionato ad investire molto nel mondo delle criptovalute.

Da Ponte ha poi concluso dicendo che:

“Vogliamo che le persone che acquistano valute digitali sulla nostra piattaforma siano in grado di usarle per fare qualcosa, che si tratti di acquistare NFT o interagire con giochi o altre cose, e le stablecoin ne sono una componente e sono davvero importanti per la crescita dell’aspetto del commercio e dei pagamenti”.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.