banner
Nuovi asset per Coinbase Custody
Nuovi asset per Coinbase Custody
Criptovalute

Nuovi asset per Coinbase Custody

By Alfredo de Candia - 30 Apr 2020

Chevron down

Coinbase ha comunicato di aver iniziato a supportare nuovi asset per il suo servizio Coinbase Custody.

Il servizio, lanciato ormai nel 2018, ha già oltrepassato i 300 clienti e si sono accumulati oltre 8 miliardi di dollari rendendolo il più grande servizio di crypto custodia al mondo per quanto riguarda le istituzioni. È proprio a loro, infatti, che si rivolge.

Attualmente gestisce oltre 50 crypto diverse a cui oggi vanno aggiunte Celo Gold (cGLD), Filecoin (FIL), Keep Network (KEEP), NEAR Protocol (NEAR) e Polkadot (DOT).

Il servizio, come detto, è rivolto agli investitori istituzionali anche perché il minimo importo da versare è di 1 milione di dollari ed ha una fee che arriva anche a 10mila dollari in base al caso specifico, cifre che un normale utente spesso non si potrebbe permettere.

Le ultime notizie su Coinbase

Considerando la sua grandezza in fatto di crypto e numeri che supporta, non stupisce che venga scelto da molti per la sua affidabilità; inoltre, solo di recente Coinbase ha anche appoggiato la nuova governance di Compound e quindi questa piattaforma si può usare anche per partecipare attivamente al protocollo.

Questa notizia arriva dopo quella ancora più importante relativa all’oracolo dedicato alla finanza decentralizzata (DeFi), un servizio il cui rilascio forse è stato mosso soprattutto dai recenti problemi ed attacchi in questo settore che hanno reso inefficienti i sistemi di gestione dei dati dei prezzi delle crypto presi in considerazione dai vari protocolli e pool.

Ricordiamo anche che Coinbase sta espandendo la sua posizione nella DeFi integrandola nel suo wallet così da accorciare il divario tra l’utente comune e l’utilizzo dei vari protocolli del settore, anche perché non dimentichiamo che la parte commerce di Coinbase ha generato oltre 200 milioni di transazioni solo in questo settore.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.