banner
I crypto influencer e la crescita di Bitcoin
I crypto influencer e la crescita di Bitcoin
Criptovalute

I crypto influencer e la crescita di Bitcoin

By Guest post - 12 Lug 2020

Chevron down

I crypto influencer che popolano i social media stanno guidando la crescita di Bitcoin.

Malgrado i progressi costanti, il mondo delle criptovalute sta ancora cercando di entrare nel mainstream – oltre un decennio dopo la creazione di Bitcoin per mano di Satoshi Nakamoto

Ad oggi, la vera identità di Nakamoto rimane avvolta nel mistero, nonostante sia aumentata la popolarità di Bitcoin. 

Questo aumento è stato sostenuto da una serie di circostanze, tra cui la crisi finanziaria globale del 2008 che ha spinto la gente a cercare opzioni di investimento alternative, l’emergere di cartelli di mining Bitcoin e la trasformazione delle criptovalute in qualcosa di simile a un asset class, il cui prezzo teoricamente aumenterà quando l’offerta sarà diminuita.

Un altro fattore che avvicina le valute digitali al mainstream riguarda la discussione sui social media, in particolare riguardo Bitcoin. 

Definito da alcuni come una moda passeggera, Bitcoin è diventato un tema caldo sui social media, che hanno fatto molto per accrescere il suo livello di visibilità e per sottolineare quella che allora era l’influenza ancora fiorente di questa realtà digitale. 

In effetti, i social media hanno fatto molta strada dalla loro nascita alla fine degli anni Novanta, quando la gente li usava principalmente per connettersi e comunicare tra loro. 

Oggi, i social media sono sommersi dai cosiddetti influencer – personalità di Internet che influenzano le scelte delle persone, a partire da quale cibo mangiare, quale musica ascoltare, quali destinazioni visitare e quali marchi promuovere. 

Non c’è da stupirsi che ora ci siano molti influencer crypto, o presunti esperti di criptovalute che popolano i social media, e che stanno guidando la continua crescita di Bitcoin in tutto il mondo.

In realtà, gli influencer crypto stanno senza dubbio cambiando il gioco, e il loro approccio è sorprendentemente simile alla strategia delle startup del makeup (trucco). 

La magnate della bellezza Michelle Phan ha notato le somiglianze, in particolare l’uso delle personalità – i crypto influencer per Bitcoin, i beauty influencer per le startup del makeup – come stratagemma di marketing. 

Questa strategia funziona soprattutto perché in entrambi i settori, gli utenti tendono a fare ricerca per conto proprio, spesso affidandosi a coetanei e a persone di cui pensano di potersi fidare al posto dei media tradizionali, come riviste e TV, e anche dei media online come i siti web aziendali e gli aggregatori di recensioni. 

Così, proprio come gli appassionati di bellezza sono inclini a cercare i consigli cosmetici di Michelle Phan, quelli che cercano di entrare nello spazio Bitcoin sono probabilmente in grado di consultare gli account Instagram di note personalità crypto, come Bitcoin Man (Herbert R. Sim) e Justin Sun.

Il risultato è qualcosa di simile al passaparola digitale, che porta alla formazione di crypto community in tutto il mondo. 

Il co-fondatore di Coinkite, Rodolfo Novak, è testimone dell’influenza che queste community esercitano oggi nello spazio crypto, dove gli appassionati di valute digitali si aiutano l’un l’altro ad apprendere tutto su Bitcoin. 

A sua volta, questa dinamica si è rivelata proficua per Coinkite, il cui gruppo Telegram, composto da 773 membri, ha aiutato il venditore di hardware ad avvicinarsi agli 1,8 milioni di wallet digitali finora venduti dalla startup Ledger.

Il mondo dei crypto influencer, tuttavia, è relativamente giovane, ma Wired riferisce che sta dirigendo l’hype di Bitcoin

Ad ogni modo, a differenza dei tradizionali influencer nel mondo del cibo, della musica, della moda e della bellezza, gran parte dell’influenza legata a Bitcoin avviene su applicazioni di messaggistica come Telegram, e persino su Slack e Discord. 

Proprio all’interno di queste applicazioni gli appassionati di criptovalute si riuniscono digitalmente per condividere informazioni sui Bitcoin e reclutare investitori – spesso offrendo token di criptovalute prossime al lancio.

Di conseguenza, questi tentativi stanno fornendo ai Bitcoin un incremento di popolarità e stanno attirando un maggior numero di persone verso questo mondo. Detto questo, c’è da chiedersi quanto influenti sarebbero ora i crypto influencer se non fosse per le piattaforme di social media come Facebook e Twitter, escludendo le pubblicità legate alle criptovalute. 

Facebook ha allentato le suddette restrizioni, e questo potrebbe aprire la strada ad un aumento del numero di crypto influencer.

Jenna Sawyer

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.