banner
Grayscale incrementa i fondi di criptovalute per $ 300 milioni
Grayscale incrementa i fondi di criptovalute per $ 300 milioni
Criptovalute

Grayscale incrementa i fondi di criptovalute per $ 300 milioni

By Eleonora Spagnolo - 23 Ott 2020

Chevron down

Grayscale ha annunciato di aver incrementato i suoi fondi in criptovalute con altri 300 milioni di dollari. L’annuncio è arrivato direttamente dal CEO Barry Silbert, via Twitter: 

In totale, Grayscale gestisce ora asset in criptovalute pari a 7,3 miliardi di dollari. Di questi, la maggior parte sono in Bitcoin. Come mostra la tabella pubblicata su Twitter, questa è la “capienza” dei vari fondi di criptovalute di Grayscale:

  • Grayscale Bitcoin Trust, $ 6 miliardi;
  • Grayscale Bitcoin Cash Trust, $ 47 milioni;
  • Grayscale Ethereum Trust, $ 942 milioni;
  • Grayscale Ethereum Classic Trust, $ 69 milioni;
  • Grayscale Horizen Trust, $ 2,6 milioni;
  • Grayscale Litecoin Trust, $ 34,3 milioni;
  • Grayscale Stellar Lumens Trust, $1,4 milioni;
  • Grayscale XRP Trust, $ 8,2 milioni;
  • Grayscale ZCash Trust, $ 11,6 milioni;
  • Grayscale Digital Large Cup Fund, $ 107,8 milioni.

Solo pochi giorni fa, per esattezza il 21 ottobre, Grayscale comunicava che il suo AUM (Assets under management) ammontava a 7 miliardi. Ieri è stato annunciato un ulteriore incremento. 

Grayscale in cerca di investitori istituzionali attratti dai fondi in criptovalute

L’annuncio di PayPal di introdurre le criptovalute sulla sua piattaforma sembra aver scosso l’intero settore. Il mercato crypto è in fibrillazione, con Bitcoin che è tornato a 13.000 dollari ed Etheruem che ha sfondato i 400 dollari. 

Ma non solo: ieri in un’intervista Paul Tudor Jones ha dato la sua benedizione a Bitcoin. In un’intervista alla CNBC, l’investitore ha dichiarato di essere attratto da Bitcoin più di quanto non lo fosse precedentemente e che lo consiglia come la migliore copertura contro l’inflazione. 

Sono parole che hanno lasciato impressionato lo stesso Barry Silbert, che ha scritto su Twitter:

“Anche io ho comprato Bitcoin oggi dopo aver visto l’intervista di Paul Tudor Jones”. 

Grayscale sta cavalcando questa febbre da Bitcoin, o FOMO (Fear of missing out). In uno dei suoi recenti blog post che accompagnava un report, Grayscale invitava gli investitori istituzionali ad avere fiducia in Bitcoin, valutando le qualità uniche che BTC possiede. 

Del resto Bitcoin ha saputo resistere bene al crollo dei mercati di marzo, o meglio, dopo un crash che lo ha precipitato sotto i 4.000 dollari, ha risalito la china. Oggi Bitcoin vale 13.000 dollari e vanta una performance che nessun altro asset tradizionale può rivendicare. La sua natura deflattiva sembra piacere anche agli investitori istituzionali più scettici. Quelli che Grayscale vuole attirare. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.