banner
Luno: Bitcoin miglior investimento del 2020
Luno: Bitcoin miglior investimento del 2020
Bitcoin

Luno: Bitcoin miglior investimento del 2020

By Eleonora Spagnolo - 29 Ott 2020

Chevron down

Bitcoin è il miglior investimento del 2020. È questo quanto sostiene Luno (e non solo). Comparando infatti le performance di Bitcoin con quelle di altri asset del fintech emerge che da inizio anno ad oggi, Bitcoin è l’asset che ha fatto registrare la performance migliore. 

Luno infatti riporta i seguenti dati dei guadagni dei maggiori colossi fintech quotati in borsa, con i movimenti registrati a partire dal 1° gennaio 2020:

  • Bitcoin +87%;
  • Amazon +74%,
  • Apple +57%,
  • Facebook +36%,
  • Google +18%

Luno Bitcoin

Spiega il CEO di Luno, Marcus Swanepoel:

“Mentre non c’è stato un solo asset sul mercato che non sia stato influenzato negativamente da un’effettiva chiusura delle economie di tutto il mondo, Bitcoin è indubbiamente emerso più forte solo pochi mesi dopo”.

Bitcoin, prosegue il CEO di Luno:

“Ha superato il prezzo delle azioni di alcune delle più grandi aziende del pianeta – tra cui Google e Facebook – così come le tradizionali opzioni go-to come l’oro. Bitcoin si trova in buone condizioni e ciò serve a renderlo un asset più attraente per i nuovi investitori”.

Bitcoin migliore investimento, cosa ha influenzato l’ascesa di BTC

Questi dati impongono alcune considerazioni. Bitcoin, come tutto il mercato finanziario, ha sofferto fortemente a causa del panico da Coronavirus, tanto che nei giorni a cavallo del 12-13 marzo era sceso sotto i 4.000 dollari, perdendo il 20% del valore in un’ora, e crollando dai top di febbraio, quando era tornato nuovamente sopra i 10.000 dollari

Poi Bitcoin ha iniziato una lenta risalita, trascinata anche dall’entusiasmo che ha accompagnato l’halving dell’11 di maggio. Proprio l’halving ha reso il Bitcoin un bene ancora più scarso, dimezzando i premi per i miners, e rendendo sempre meno profittevole la sua produzione. La sua natura deflattiva sembra piacere agli investitori, a chi teme le conseguenze dell’iniezione di liquidità della Fed che sta immettendo sul mercato qualcosa come 3 trilioni di dollari. 

Forse proprio questo ha fatto lievitare il prezzo di Bitcoin, insieme all’adozione da parte di grossi investitori istituzionali, Basta fare qualche nome: Paul Tudor Jones, Microstrategy, Square e altri hanno investito molto su Bitcoin. 

Ma anche gli altri asset citati da Luno hanno performance di tutto rispetto e che hanno sicuramente beneficiato del lockdown. Ad esempio Amazon ha visto crescere il suo fatturato perché la chiusura dei negozi fisici ha dirottato gli acquisti sulle piattaforme di e-commerce.

Apple invece deve la sua crescita ad un paio di scelte strategiche: l’aver allargato la sua produzione anche a modelli di iPhone “low cost” come l’iPhone SE, e aver puntato su un forte rinnovamento per iPhone 12. Scelte apprezzate. 

Ma nessuno sembra essere riuscito a fare meglio di Bitcoin, che oggi vale 13.000 dollari, e nei giorni scorsi è arrivato a punte di 13.800 dollari, valori dimenticati a gennaio 2018. 

Era il pieno della bolla speculativa, una bolla che stava esplodendo. Oggi la situazione è diversa e Bitcoin può ambire a toccare record mai visti prima che non potranno che ampliare il numero di investitori che crederanno nella regina delle criptovalute. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.