IOTA sbarca su Bitfinex Borrow per decisione popolare
IOTA sbarca su Bitfinex Borrow per decisione popolare
Criptovalute

IOTA sbarca su Bitfinex Borrow per decisione popolare

By Amelia Tomasicchio - 5 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Bitfinex ha appena annunciato di aver aggiunto la criptovalute IOTA come collaterale sulla piattaforma Bitfinex Borrow, ovvero la sezione dell’exchange dove è possibile fare prestiti in crypto.

Questa decisione arriva dopo che di recente Bitfinex aveva fatto un sondaggio sui propri social media per vedere quale criptovaluta la community preferisse che venisse aggiunta come collaterale.

Ebbene, così facendo, Bitfinex si è resa conto che la scelta ricadeva su IOTA, che ha infatti ricevuto l’87,6% dei voti. 

A tal proposito, Paolo Ardoino, CTO di Bitfinex e Tether, ha così spiegato:

“I nostri clienti hanno espresso il loro parere, il successo di IOTA nel nostro recente sondaggio sociale è una testimonianza della sua duratura popolarità e del suo track record di innovazione nel campo delle DLT (Distributed Ledger Technologies)”.

Come funzioneranno i prestiti con IOTA su Bitfinex Borrow

In questo modo i clienti di Bitfinex ora possono ottenere prestiti fino al 70% del valore dei loro IOTA in dollaro americano. Dall’altra parte chi vuole prestare i propri IOTA dovrà ovviamente tenere conto della volatilità del prezzo che potrebbe avere la criptovaluta in questione.

Nel novembre del 2020, Bitfinex aveva già introdotto IOTA nei suoi contratti perpetui IOTAF0:USTF0.

Cos’è Bitfinex Borrow

Come ormai chiaro, la piattaforma di prestiti di Bitfinex è un portale peer to peer per chiedere prestiti o dare in prestito le proprie criptovalute o dollari, euro e yen. Attualmente ci sono altre 12 criptovalute con cui fare prestiti sul Bitfinex Borrow tra cui anche DOT, XRP, Litecoin ed EOS, che erano stati aggiunti nel dicembre scorso.

Le ultime news su IOTA

Nel gennaio del 2021 IOTA aveva pubblicato un report con tutti gli ultimi aggiornamenti in merito allo sviluppo del progetto, dove venivano elencati tutti i progressi che erano stati fatti nell’ultimo periodo. Dal report si capisce quindi che il progetto sta andando sicuramente avanti, nonostante i problemi che si erano verificati sulla rete ormai un anno fa, nel marzo del 2020.

Tra l’altro, più di recente, Cardano aveva annunciato di essere interessato a trovare un modo di essere interoperabile proprio con IOTA e Litecoin.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e Business Developer di Huobi per il mercato italiano.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.