HomeCriptovaluteBitcoinHashrate di Bitcoin segna nuovi massimi storici: il network è più forte...

Hashrate di Bitcoin segna nuovi massimi storici: il network è più forte che mai

Ottime notizie dal punto di vista dei fondamentali per Bitcoin che registra un nuovo massimo dell’hashrate ed incrementa la sicurezza della rete.

Mentre il prezzo di BTC si trova nel limbo per decidere in che direzione andare, la potenza di calcolo del network cresce sempre di più dimostrando che c’è un continuo interesse da parte dei miner di svolgere l’attività di validazione dei blocchi.

Inoltre, ci sono altri dati on-chain che indicano grande forza per l’infrastruttura blockchain di Bitcoin.

Vediamo insieme tutti i dettagli.

Hashrate di Bitcoin segna un nuovo ATH

Il 2 maggio 2023, l’hashrate di Bitcoin, ovvero la misura della potenza di calcolo della rete, ha toccato nuovi massimi raggiungendo quota 491,15 EH/s all’altezza del blocco 787.895.

La forza computazionale della rete non è mai stata così alta: durante il mese di aprile abbiamo assistito a 5 diverse occasioni in cui questo dato è sceso al di sotto dei 300 EH/s, riprendendosi tuttavia in breve tempo.

Con il crescere del contributo dei miner a fornire energia computazionale per la risoluzione ed inclusione dei blocchi, il network può vantare una sicurezza senza precedenti, affermandosi come la blockchain più inviolabile al mondo.

In un rapporto dell’analista Sam Wouter di River Financial si è detto che Bitcoin potrebbe scalare ancor di più la vetta e raggiungere il primo zetta hash (un triliardo di hash al secondo) entro il 2025.

La previsione è stata fatta tenendo conto che il dato della potenza di calcolo della rete Bitcoin segue logiche a sé stanti ed è influenzato minimamente da fattori esterni come l’outlook macroeconomico dei mercati, dunque potrebbe continuare a crescere anche in situazione di bear market prolungato.

bitcoin hashrate prezzo
Grafico hashrate di Bitcoin

Nel frattempo, mentre la rete bitcoin diventa sempre più sicura ed impenetrabile, i tempi medi di ogni blocco, durante il mese di aprile, sono stati leggermente superiori alla media dei dieci minuti canonici. Ciò si traduce in una probabile riduzione della difficoltà del network tra l’1.22% e il 2%.

La “difficulty adjustment” avviene in media ogni due settimane e serve proprio a riequilibrare il tempo medio di validazione di ogni blocco in modo da riportare il dato intorno ai dieci minuti.

Tempi superiori alla media, come nel caso attuale, potrebbero creare problemi alla mempool: ieri mattina il numero di transazioni ancora non confermate, visto il riempimento dello spazio della mempool è arrivato alla cifra sbalorditiva di 240.000 unità.

Tra circa 1 giorno ci sarà la variazione della difficulty, dunque ci aspettiamo una riduzione delle transazioni presenti in mempool che aspettano di essere incluse in un blocco.

blockchain mempool

Le più grandi mining pool di Bitcoin al mondo

L’hashrate del network di Bitcoin cresce in maniera costante nel tempo, scalando sempre di più nuove vette, ma vi siete mai chiesti chi contribuisce di più a questo dato?

Molti anni fa chi faceva mining  poteva utilizzare hardware dalla capacità di estrazione di poche unità di TH/s per assicurarsi un degno profitto da questa attività. 

Tuttavia, l’aumento repentino del prezzo di BTC negli ultimi anni ha creato delle condizioni per cui la competizione si è fatta molto alta su questo fronte, attirando nuovi player nel mondo nel mining con hardware sempre più potenti e sofisticati.

Se nel 2018 con 1 solo TH/s, un miner poteva generare 3-4 dollari di profitto, ad oggi non riuscirebbe neanche a fare 50 centesimi di dollaro. 

bitcoin miner revenue
Grafico dei profitti dei miner Bitcoin

L’aumento della competizione nell’utilizzare hardware sempre più veloci ha portato inevitabilmente ad una situazione in cui il piccolo miner che utilizza una GPU “domestica” non riuscirebbe mai a validare un blocco e vincere il block reward di 6,25 BTC.

Per poter competere con il resto del mondo, i singoli individui si sono dovuti spostare su grandi mining pool che insieme gestiscono la maggior parte dell’hashrate di bitcoin.

Il funzionamento è semplice: ogni utente si collega alla mining pool che preferisce e quando quella vince un block reward, il premio viene diviso in maniera proporzionale con tutti i partecipanti della pool.

Le più grandi mining pool presenti al mondo sono: Foundry, AntPool, Binance Pool, F2Pool e ViaBTC.

bitcoins daily real time hashrate by pool
Bitcoin mining pool hashrate

I dati on-chain mostrano forza del network: oltre i dati dell’hashrate di Bitcoin

Al di là dell’hashrate di Bitcoin che tocca regimi sempre più positivi ci sono altri dati che mostrano una rete Bitcoin sempre più forte e fanno ben sperare per il futuro.

Un dato in particolare ha segnato nuovi massimi storici: stiamo parlando del numero di transazioni giornaliere eseguite sulla blockchain di bitcoin.

Questo dato ha superato la cifra sbalorditiva di 500 mila transazioni eseguite in 24 ore, superando il record toccato a dicembre 2017 durante la bull run dei prezzi di bitcoin e del resto del mercato delle criptovalute.

bitcoin number transactions
Grafico numero di transazioni sulla rete Bitcoin

Il motivo della crescita così rapida nel numero di transazioni giornaliere non è in realtà attribuibile a semplici transizioni in cui vengono inviati BTC da un indirizzo all’altro, ma al numero di inscriptions effettuate sul protocollo Ordinals, che serve a creare artefatti digitali simili a NFT sulla blockchain di Bitcoin.

Ordinals è diventato sempre più popolare negli ultimi mesi, spingendo una grande mole di attività nell’inscrivere i singoli satoshi e creare versioni non-fungibili su Bitcoin, alimentando di fatto il numero di transazioni eseguite giornalmente.

Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS