Il fondo crypto 3AC sta perdendo milioni
Il fondo crypto 3AC sta perdendo milioni
Criptovalute

Il fondo crypto 3AC sta perdendo milioni

By Marco Cavicchioli - 15 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Three Arrows Capital, 3AC, è un hedge fund fondato nel 2012 da Su Zhu e Kyle Davies, ed investe molto sui mercati crypto. 

L’hedge fund 3AC sta accusando il crollo del mercato crypto

Di recente si sta scoprendo che con questi investimenti avrebbe perso milioni di dollari. 

Ad esempio su Bitfinex si è scoperto che avrebbe perso più di 30 milioni di dollari con il trading solamente nel mese di maggio, perdendo il primo posto dell’apposita classifica. Durante il corso del 2022 avrebbe già perso 40 milioni. 

Si è anche scoperto che ha una posizione aperta su Aave da 235 milioni di dollari, ed in debito da 183 milioni. 

Nel caso in cui il prezzo di ETH scendesse sotto i 1.014$ queste posizioni verrebbero liquidate. Il prezzo di ETH oggi è sceso fino a poco sotto 1.020$. 

Nelle ultime 24 ore il loro indirizzo su Aave risulta aver venduto circa 50.000 ETH.

3AC ha anche fondi NFT garantiti da capitale. L’intera raccolta di NFT è stata spostata su SuperRare senza che la notizia venisse divulgata. Visto che questi fondi possiedono vari NFT provenienti da diverse collezioni, in questo modo possono venderli per coprire una parte dei debiti. Tuttavia la domanda di mercato di NFT in questo momento è bassa, quindi sarà difficile che incassino molto da queste vendite. 

Il gestore del fondo, Zhu Su, ha dichiarato che stanno lavorando per cercare di risolvere la situazione, e si ipotizza che stia cercando attrarre fondi da potenziali investitori per coprire parte del debito. 

Ora, così come successo con Celsius lunedì, molti altri fondi o operatori crypto stanno smentendo di avere fondi investiti con Three Arrows Capital, ma la notizia del suo possibile fallimento sta indebolendo ulteriormente dei mercati già molto instabili. 

Come potrebbe influire il fallimento di 3AC sul mercato delle criptovalute

3AC, infatti, è uno dei più grandi hedge fund nel settore crypto, ed un suo eventuale crollo potrebbe comunque avere conseguenze gravi nel settore. 

A dire il vero il problema legato a Celsius sembra che sia rapidamente rientrato, nonostante non abbiano ancora riabilitato i prelievi. Tuttavia in un quadro così fosco anche solo la paura delle conseguenze di un altro fallimento potrebbe essa stessa avere conseguenze negative. 

Il fatto è che il fondo ha già subito liquidazioni forzate per diversi milioni di dollari, quindi il rischio fallimento appare più che giustificato. 

Secondo alcune fonti anonime la società che gestisce il fondo starebbe facendo fatica a rimborsare gli investitori. Tre di queste hanno dichiarato che la liquidazione è già stata di almeno 400 milioni di dollari. 

Parte di queste perdite sono state accumulate il mese scorso durante l’implosione di Terra, tanto che lo stesso Zhu ha dovuto ammettere su Twitter di essersi sbagliato riguardo la sua ipotesi rialzista del “superciclo”. 

In un tale bear market è veramente difficile che situazioni come questa possano realisticamente risolversi per il meglio. 

Tuttavia ora le sofferenze del mercato crypto dovute a questa notizia sembrano essersi momentaneamente fermate. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.