Ethereum guida la ripresa del mercato crypto
Ethereum guida la ripresa del mercato crypto
Ethereum

Ethereum guida la ripresa del mercato crypto

By Marco Cavicchioli - 2 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Ethereum (ETH) sta guidando la ripresa del mercato crypto. Il prezzo è salito di quasi il 10% negli ultimi sette giorni, mentre BTC ha fatto segnare un +7,5%. 

Il mercato crypto si sta riprendendo ed Ethereum registra i rendimenti migliori

La capitalizzazione complessiva del mercato crypto è salita dell’11%, guidata principalmente dalla crescita di Ethereum e da alcuni rimbalzi. Il fatto è che il Merge si avvicina sempre di più, e questo induce molti speculatori a comprare ETH in attesa di ulteriori rialzi. 

Inoltre, per la prima volta in questo 2022 il volume degli scambi di ETH ha raggiunto il 50% di quello di BTC, ed ha sovraperformato Bitcoin per tutto il mese di luglio grazie a forti afflussi rialzisti, sia sui mercati spot che su quelli dei derivati. 

A luglio sono aumentate anche le dimensioni medie dei singoli scambi sulla coppia ETH/USD, cosa che suggerisce che i maggiori trader stiano reinvestendo su ETH con il sentiment in ripresa.

Anche la profondità del mercato per le coppie di trading ETH/USD ed ETH/USDT ha registrato una forte ripresa.

eth market depth
Profondità di mercato di ETH

Queste tre tendenze suggeriscono che i trader hanno costantemente ruotato i fondi in ETH nelle ultime settimane, probabilmente in previsione del Merge e sulla scia della più ampia ripresa del mercato delle criptovalute. 

Complessivamente il prezzo di ETH ha chiuso il mese di luglio con una delle migliori performance tra le principali criptovalute, sebbene di gran lunga inferiore al +145% di Ethereum Classic (ETC).

A conferma della ripresa complessiva si potrebbe citare il fatto che il Curve 3pool è tornato per la prima volta ad un profilo di liquidità simile a quello precedente l’implosione dell’ecosistema Terra. Si tratta di uno dei pool di stablecoin più importanti, dal punto di vista sistemico dei mercati DeFi

Nei giorni precedenti al crollo, il pool conteneva il 24% di USDT, il 36% di USDC ed il 40% di DAI, mentre il 18 maggio era diventato 74/13/13. Questo squilibrio è proseguito fino a luglio, ma negli ultimi giorni il pool è tornato a 26/38/36, sebbene il TVL sia ancora molto al di sotto dei massimi di maggio. 

Il futuro di Ethereum dopo il Merge

È possibile affermare che a luglio i mercati crypto hanno subito una forte inversione di tendenza, guidati proprio da ETH con un rialzo del 54%. BTC si è fermato a +20%. 

Non solo l’attesa per i possibili rialzi dovuti al Merge di settembre sta attirando nuovi capitali su ETH, ma è anche possibile che qualcuno voglia acquistare ETH per detenerli nel caso di un fork. 

Infatti, con il Merge gli attuali token ETH verranno di fatto sostituiti con un pari numero di token ETH2, ma c’è già chi ha annunciato di voler forkare l’attuale protocollo Ethereum per continuare a minare l’attuale blockchain anche dopo che la difficulty bomb lo avrà reso non più conveniente. Con il fork vogliono evitare la difficulty bomb per continuare a minare blocchi sulla vecchia blockchain, tenendo così in vita anche gli attuali token ETH1, che verranno sostituiti con gli ETH2. 

Sebbene il valore di mercato dei token ETH1 potrebbe crollare, una volta effettuato il Merge, c’è chi spera in questo modo di guadagnare qualcosa con il raddoppio dei token, sebbene con controvalori diversi in valuta fiat. Per questo c’è anche chi sta comprando ETH da detenere fino al momento del possibile fork. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.