HomeTradingNews e analisi dei prezzi delle crypto Ecoterra, Casper (CSPR) e Terra...

News e analisi dei prezzi delle crypto Ecoterra, Casper (CSPR) e Terra (LUNA)

In questo articolo vediamo le ultime news ed un’analisi dei prezzi per le crypto Ecoterra, Casper (CSPR) e Terra (LUNA).

Come si stanno muovendo a livello grafico questi progetti e quali sono le notizie più importanti da segnalare?

Tutte le info di seguito.

Le ultime news per le crypto Ecoterra, Casper (CSPR) e Terra (LUNA)

Partendo dalle notizie più rilevanti dell’ultima settimana per queste 3 crypto possiamo subito segnalare la presentazione di una nuova proposta di governance per Terra (LUNA) da parte dell’utente “PFC” all’interno della sezione dedicata per le decisioni della collettività.

La proposta consiste in un’integrazione dei servizi di Confio, uno dei principali team di sviluppo dell’ecosistema di Cosmos, per costruire e mantenere in sicurezza gli smart contract di Terra. 

Il costo da pagare per questo lavoro è di 60.000 dollari a mese, che rappresenta il 20% della spesa mensile di Confio.

Al momento il 91,85% dei votanti della proposta ha confermato di voler proseguire con la collaborazione, tuttavia deve ancora essere confermato il tutto prima di procedere sul lato operativo.

Passando invece a Casper, la piattaforma decentralizzata di costruzione di contratti  intelligenti, le novità riguardano l’annuncio di una nuova versione di software per il wallet “Casper Signer”.

Gli utenti dovranno effettuare la migrazione riabilitare l’estensione sul browser per continuare ad usufruire del non-custodial wallet.

Si tratta di un piccolo passa avanti per la realizzazione di un ecosistema florido in Casper, che punta tutto il suo futuro sui modelli di tokenizzazione, diritti di proprietà su blockchain, economia decentralizzata per i creatori di contenuti ed un nuovo standard finanziario basato sull’attività on-chain (ACTUS).

Infine per quanto riguarda Ecoterra, la news più importante rientra all’interno del piano di lancio del token di utilità  del progetto, in cui sono stati raccolti più di 2,8 milioni di dollari.

Chiunque può decidere di finanziare la futura  piattaforma “recycle 2 Earn” ed ottenere in cambio dei token ad un prezzo scontato rispetto a quello del listing sui mercati.

In totale sono stati già svolti 5 round di crowdfunding, di cui l’ultimo è  ancora in corso, e ce ne saranno in totale altri 4 fino ad arrivare alla cifra di 6,7 milioni di dollari.

Non è detto che si arriverà fino all’ultimo round, tuttavia Ecoterra  sta proseguendo bene la sua strada per finanziare la propria attività.

Analisi dei prezzi delle crypto Ecoterra, Casper (CSPR) e Terra (LUNA)

È ora invece il momento di prendere i grafici in mano ed analizzare la situazione prezzi per le 3 crypto Ecoterra, Casper (CSPR) e Terra (LUNA).

Innanzitutto è doveroso segnalare che tra Ecoterra e Terra non ci sono legami di alcun tipo: sono progetti diversi, che hanno scopi e background tecnologici differenti.

Partendo dall’analisi di Casper (CSPR), possiamo subito vedere come il prezzo sia in procinto di andare in breakout, dopo le ultime 3 settimane in cui si sono registrati movimenti positivi per il token.

CSPR quota attualmente 0,06 dollari per token, con una capitalizzazione di mercato di 662 milioni di dollari e un volume medio nelle ultime 24 ore di 14 milioni di dollari.

La situazione nel medio periodo sembra bullish per CSPR che tuttavia nel breve deve affrontare il pericolo di una divergenza bearish (time frame daily) sull’indicatore “Relative Strenght Index” (RSI), tra i valori registrati a gennaio 2023 e quelli attuali. 

Se, infatti, l’RSI segna in entrambi i casi valori superiori a 70 punti base, lo stesso equilibrio non è presente sul fronte prezzi.

grafico prezzo crypto casper
Grafico giornaliero del prezzo di CasperLabs (CSPR/USDT)

Parlando, invece, di LUNA, la situazione è piuttosto noiosa, con i prezzi che stanno passando attraverso una lunga fase di distribuzione, a seguito del pump registrato a settembre 2022.

Non sembrano esserci stimoli importanti che possano far riprendere il token e l’interesse da parte degli operatori finanziari, che in questi giorni si sono più concentrati sul lancio di SUI e sui forti trend che sono in atto come quello delle memecoin e dei token BRC-20.

In questo momento LUNA ha un prezzo di 1,22 dollari per coin, una capitalizzazione di mercato di 324 milioni di dollari ed un volume medio di scambi nelle ultime 24 ore di 24,5 milioni di dollari.

grafico prezzo crypto luna
Grafico giornaliero del prezzo di Luna (LUNA/USDT)

Per Ecoterra non ci sono novità lato grafici poiché la moneta crittografica non è ancora stata lanciata sul mercato e si trova attualmente in fase di presale.

L’unico dettaglio di cui siamo a conoscenza è il prezzo di listing iniziale e la supply massima di Ecoterra. 

Da queste informazioni possiamo ricavare la capitalizzazione di mercato completamente diluita e quella circolante se consideriamo tutti i token che sono e saranno venduti in presale.

Visto che il listing è atteso ad un prezzo di 0,01 dollari e la total supply è di 2 miliardi di token possiamo dedurre che la market cap completamente diluita sarà di 20 milioni di dollari al momento del lancio, mentre quella circolante ( supponendo il  50% della supply venduta per intero in presale) sarà di 10 milioni.

Una cifra tutto sommato onesta per un piccolo progetto come questo. Ci sarà da aspettarsi comunque un forte dump al momento del listing visto la grande quantità di round di crowdfunding e considerando che il token non ha altre utilità se non quello di essere venduto per ottenere reward. 

tokenomics ecoterra

Ecoterra: un progetto a sostegno dell’ambiente

Al di là della tokenomics del token, che sicuramente non soddisfa i traders più arguti ed in cerca di profitti, il progetto Ecoterra sembra molto interessante vista la sua natura “ Recycle 2 Earn”.

Ecoterra mira a diventare un ’ecosistema blockchain in grado di generare reward agli utenti che lottano per la sostenibilità ambientale e per il cambiamento climatico.

L’intento del progetto è duplice: dare potere alle compagnie e agli individui che svolgono un prezioso lavoro di riciclaggio premiandoli con incentivi economici, e diffondere la consapevolezza della necessità di un presa di coscienza riguardo i problemi ambientali per il globo.

Il funzionamento del sistema di incentivi è molto semplice: gli utilizzatori dell’applicazione possono guadagnare token Ecoterra riciclando rifiuti attraverso le “Reverse vending machine” (RVM) ovvero macchinari che differenziano rifiuti in base al loro materiale.

Ogni volta che un utente utilizza un RVM, riceverà in cambio una ricevuta con un codice a barre, che se scansionato tramite l’app Ecoterra consentirà di ricevere una certa quantità di token in omaggio.

Ancora non è chiaro il rapporto tra token/merce riciclata, tuttavia sembra comunque un’ottima iniziativa per premiare attività sane per il pianeta attraverso un sistema di incentivi su blockchain.

Con il passare degli anni ci saranno sempre più tipologie di progetti come questo, visto la criticità del fattore climatico ed ambientale e vista la popolarità che questi sistemi stanno conquistando.Solitamente quando c’è un fattore di interesse economico per l’utente medio, quest’ultimo tende a svolgere azioni che non avrebbe eseguito senza incentivi.

Basti pensare al trend di tutte le applicazioni “move2earn”, “learn2earn” o “play2earn” che spingono grandi numeri di individui a fare di tutto per guadagnare qualche criptovaluta gratuitamente. 

Per ottenere il successo nel lungo periodo però, è necessario che queste piattaforme creino utilità per il token che viene “regalato”, in modo da rendere il business profittevole ed attraente non solo per i primi mesi di lancio ma anche per gli anni a venire.

Altrimenti ci troveremo di fronte all’ennesima piattaforma che premia la community con cifre banali ed irrisorie fino ad arrivare al punto in cui il servizio verrà abbandonato inesorabilmente dalla maggior parte degli stakeholders.

ecoterra system
Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS