HomeCriptovaluteCoinbase Wallet annuncia una nuova funzione che rende i pagamenti in crypto...

Coinbase Wallet annuncia una nuova funzione che rende i pagamenti in crypto semplici come mandare messaggi su Whatsapp

Coinbase Wallet, nota applicazione auto-custodiale dell’exchange, ha annunciato ieri di aver lanciato una comodissima funzione che consente ai propri utenti di inviare pagamenti in crypto semplicemente mandando un messaggio su Whatsapp o su altre app di messaggistica.

I costi di commissioni di questa operazione sono pari a zero se si paga in USDC e si utilizzano infrastrutture come Arbitrum, Base, Optimism e Polygon.

Il servizio, disponibile già in più di 170 paesi, mira ad abbattere alcune barriere di ingresso che ostacolano l’ingresso nel settore da parte di milioni di utenti, che concepiscono come complesse le pratiche crittografiche di ricezione ed invio fondi.

Inoltre tutto ciò può contribuire a risolvere la complessità dei bonifici bancari internazionali in valuta FIAT, che a differenza delle transazioni in crypto, impiegano fino a 5 giorni per giungere al destinatario.

Coinbase si pone così al primo posto nella lista delle società che incentivano l’adozione mondiale della tecnologia blockchain.

Tutti i dettagli di seguito.

Coinbase e la semplificazione dei pagamenti in crypto con l’invio dei link su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e TikTok

Coinbase Wallet, la famosa applicazione non custodiale per la conservazione di crypto asset, ha lanciato ieri una nuova feature che permette di effettuare pagamenti in valuta crittografica mandando un semplice collegamento lin ) su piattaforme di messaggistica come Whatsapp o social media come Facebook.

 Ciò permette di eliminare i processi tecnici e difficoltosi tipici dei depositi e prelievi decentralizzati di criptovalute, in cui anche un piccolo errore da parte di soggetti meno esperti può mettere a rischio la buona riuscita dell’operazione.

Come affermato sul blog post aziendale di Coinbase: “Gli utenti possono ora inviare denaro su qualsiasi piattaforma su cui possono condividere un collegamento”.
Tra queste troviamo app come  iMessage, Telegram, WhatsApp, Facebook, Instagram, TikTok, Snapchat.

Il servizio, disponibile eventualmente anche tramite e-mail,  è riservato solo  ed esclusivamente ai possessori di portafogli Coinbase Wallet.

In particolare, quando un utente decide di compiere un pagamento in crypto, dopo aver scelto la moneta e la blockchain  di riferimento, può bypassare il classico passaggio di inserimento dell’indirizzo crittografico destinatario, copiando un semplice link nell’applicazione ed incollandolo su Whatsapp o su altre piattaforme.

Chi deve ricevere i fondi, cliccando sul collegamento, potrà reclamare la somma in estrema facilità all’interno di Coinbase Wallet.

Se il destinatario non ha già scaricato l’applicazione in questione, verrà reindirizzato su app store Apple o Android per procedere al download gratuito.

Se i fondi non vengono reclamati entro due settimane, verranno restituiti al mittente.

La nuova feature, sviluppata per semplificare i pagamenti in crypto, prevede anche costi di commissioni azzerati quando si inviano USDC tramite reti Arbitrum, Avax, Base, Optimism e Polygon

Coinbase Wallet permette inoltre USDC a zero fees ovunque sia disponibile Coinbase Pay.

Secondo quanto evidenziato dalla stessa società,  il servizio di pagamenti tramite Whatspp, Facebook, Telegram ecc.  è disponibile  già in più di 170 paesi.

L’obiettivo della funzione è anche quello di risolvere i lunghi tempi di attesi previsti per i bonifici bancari internazionali, che spesso impiegano fino a 5 giorni per arrivare a destinazione e, talvolta, con commissioni rilevanti.

coinbase crypto whatsapp

Coinbase mira ad espandere la propria presenza nei segmenti di utenti meno esperti

Il servizio lanciato da Coinbase Wallet arriva in un momento ben preciso del mercato crypto, in cui Bitcoin ha attirato l’attenzione delle masse andando a rompere con un forte breakout la resistenza dei 40.000 dollari e provando addirittura ad attaccare quota 44.000 dollari.

Come già accennato, il meccanismo dei  pagamenti su Coinbase tramite link su Whatsapp ed altre piattaforme, è stato pensato prevalentemente per gli utenti neofiti che non hanno familiarità con wallet, indirizzi, blockchain e quant’altro.

Gli sforzi della società crittografica statunitense sono indirizzati  dunque ad  espandere la propria presenza nel mondo, specialmente nei segmenti meno esperti,  incentivando l’adozione delle criptovalute.

C’è inoltre un’altra fetta di potenziali clienti su cui l’exchange vuole lavorare, ovvero quella dei cosiddetti “bankless”, che vivono in paesi in cui i servizi finanziari sono limitati o la lora valuta nazionale è soggetta ad elevata inflazione

Coinbase Wallet supporta già da ora servizi FIAT on-ramp in oltre 130 paesi , inclusi i principali metodi di pagamento come Pix in Brasile, Instant P2P Bank in Nigeria, GCash nelle Filippine e molti altri.

Sempre seguendo questi obiettivi, Coinbase Wallet ha introdotto anche una modalità di visualizzazione semplice dell’app, in cui l’intero portafoglio concentra le funzioni più essenziali come l’acquisto, l’invio, la ricezione e l’archiviazione di  risorse digitali. 

coinbase crypto whatsapp

Come ricordato nel stesso blog post in cui è stata annunciata la rivoluzione dei pagamenti in crypto tramite link su Whatsapp, l’impegno dell’azienda californiana è dedicato a rendere i trasferimenti di denaro più facili, economici, veloci e senza confine, riducendo la complessità e le tariffe e ampliando al tempo stesso l’accesso globale.

Ci stiamo avvicinando ad una fase in cui, mentre i prodotti e servizi crittografici iniziano a diventare sempre più user friendly,  il mondo intero si accorge delle potenzialità e dei vantaggi che il sistema economico decentralizzato offre ai suoi partecipanti.

A tutto questi si aggiunge la narrativa di una presunta approvazione di un ETF spot per Bitcoin in arrivo entro gennaio 2024,  che con la presenza di grandi player del mercato finanziario globale come BlackRock, Ark e Fidelity, sta dando una grossa mano nella corsa all’interesse  mainstream per il settore crypto

Coinbase a partire dal primo trimestre 2021 ha visto un forte crescita di utenti attivi all’interno della propria piattaforma di scambio, con numeri che sono raddoppiati rispetto al 2020 e che ancora oggi si mantengono elevati.

Anche il prezzo delle azioni della società ha registrato buoni risultati quest’anno, con una crescita di oltre il 220% che quota la stock ad un prezzo di 142 dollari per una capitalizzazione complessiva di 33,5 miliardi di dollari

Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS