HomeCriptovaluteEthereumAggiornamento “Dencun” di Ethereum lanciato ufficialmente sulla Sepolia testnet: è bullish per...

Aggiornamento “Dencun” di Ethereum lanciato ufficialmente sulla Sepolia testnet: è bullish per ETH?

Ieri, il tanto atteso aggiornamento “Dencun” della blockchain di Ethereum è stato attivato completamente sulla rete testnet Sepolia, compiendo un importante passo in avanti per la scalabilità e la riduzione dei costi delle transazioni sui rollup dell’infrastruttura.

Con Dencun viene introdotto il concetto di “proto-danksharding”, elemento essenziale per il mondo delle catene di secondo livello.

Ora tutti gli occhi sono puntati su Holesky, terza rete di testnet di Ethereum, su cui si dovrà svolgere l’ultima implementazione dell’aggiornamento la prossima settimana.
In seguito gli sviluppatori lanceranno Dencun anche sulla mainnet.

Vediamo tutti i dettagli di seguito.

Aggiornamento “Dencun” lanciato sulla seconda Testnet di Ethereum: il 7 febbraio sarà il turno di Holesky

Ieri, alle ore 22:51 UTC (23:51 italiane), è stato avviato con successo l’aggiornamento “Dencun” sulla testnet Sepolia della blockchain di Ethereum, concludendosi in soli 19 minuti.

Questo passaggio della roadmap di Ethereum, consiste nel testare le funzionalità di Dencun nella seconda delle 3 reti di test della famosa infrastruttura decentralizzata.

All’inizio di questo mese, infatti, lo stesso aggiornamento è stato svolto sul testnet Goerli con non poche difficoltà annesse, mentre il 7 febbraio sarà il turno di Holesky.

Di seguito il programma ufficiale presentato nell’ultimo post dell’Ethereum Foundation Blog.

Prima di Dencun, l’ultimo aggiornamento della blockchain di Ethereum è stato Shapella, con cui si sono aperte le porte all’unstaking degli ether bloccati precedentemente nel contratto ETH 2.0.

Quest’ultima revisione da parte degli sviluppatori della rete crittografica  rappresenta una pietra miliare per tutto il settore decentralizzato, poiché getta le basi per l’introduzione del concetto di “proto-danksharding”.

Introdotto con la proposta EIP-4844, il proto-danksharding migliora l’efficienza dei rollup di secondo livello di Ethereum rendendo più economiche e scalabili le transazioni, con un focus anche sulla disponibilità dei dati.

Con questa innovazione viene introdotto un nuovo tipo di transazione nota come  “blob”, che consente l’aggiunta di pezzi di informazione noti come oggetti binari di grandi dimensioni o appunto “blob”, in modo tale da aumentare la quantità di dati trasportata dai blocchi.

In sostanza, si tratta di una soluzione per partizionare i database in altri più piccoli che gestiscono segmenti di dati specifici, migliorando così l’efficienza e le prestazioni di questi database. 

Si stima che Dencun, dopo la completa implementazione, consentirà alla rete Ethereum di gestire in modo più economico più di 100.000 transazioni al secondo.

Il co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin recentemente si è espresso in modo positivo in merito a questa nuova funzionalità , esplicitando il suo supporto in una spiegazione alla comunità:

“Una transazione che trasporta blob è come una transazione normale, tranne che trasporta anche un dato extra chiamato blob. Questi sono estremamente grandi (~125 kB) e possono essere molto più economici rispetto a quantità simili di dati di chiamata.”

Fonte: Datawallet

Ora che Dencun è stato lanciato con successo su Sepolia, gli occhi degli addetti ai lavori sono puntati su Holesky con l’appuntamento di implementazione dell’aggiornamento atteso per il 7 febbraio.

Poi se tutto andrà come previsto, gli sviluppatori della blockchain lanceranno l’aggiornamento sulla rete mainnet nelle prossime settimane, introducendo una volta per tutte il proto-danksharding sui rollup L2.

Il successo nella tappa di ieri è stato condiviso con entusiasmo da tutta la community di Ethereum, compresa la società di ricerca Nethermind.

L’aggiornamento impatterà positivamente nel prezzo a lungo termine di ETH?

Visto e considerando la forte espansione delle catene di livello 2 sopra Ethereum, gli sviluppatori credono che Dencun sarà un aggiornamento essenziale per supportare la crescita dell’intero ecosistema crittografico.

Il completamento nella testnet Sepolia getta le basi per l’implementazione della funzione di proto-danksharding che renderà estremamente più efficiente lo spazio dei rollup, con molti vantaggi per l’utente finale in termini di scalabilità ed economicità delle transazioni.

Tutto ciò, sebbene non sia direttamente collegato con l’andamento dei prezzi della criptovaluta ETH, non può che rafforzare un’infrastruttura già di per sè indispensabile nel mondo web3, portando ad aumento del valore intrinseco della tecnologia sottostante.

L’espansione dei layer-2 di Ethereum, con Dencun, potrà continuare ad un ritmo molto più veloce, rendendo network come Abitrum, Optimism, ZkSync, Starknet e Manta Pacific  competitivi con i costi per tx offerti da reti alternative del contesto EVM.

Secondo i dati di L2fees, al momento la rete L2 più “economica da utilizzare” risulta essere ZkSync Era con 6 centesimi per un trasferimento di token.

Solana batte di gran lunga questo record con un costo di 0.0002 dollari per la stessa operazione.

Come scritto da uno sviluppatore di Ethereum nel sito ufficiale della rete crittografica:

“Danksharding è il modo in cui Ethereum diventa una blockchain veramente scalabile, ma sono necessari diversi aggiornamenti del protocollo per arrivarci. l Proto-Danksharding è un passo intermedio lungo il percorso”.

La strada per la scalabilità massima (tecnicamente un utopia), risulta ancora lunga ed Ethereum per molti mesi continuerà ad essere l’ambiente più sicuro in termini di smart contract ma non il più conveniente.

Con il tempo, i progressi che stiamo assistendo oggi con Dencun che sbarca sulle testnet di Ethereum, renderanno l’intero ecosistema pronto ad affrontare sfide più grandi, arrivando a competere con le esigenze che avanzerà il pubblico mainstream nei prossimi anni.

Tutto ciò, sebbene gli effetti non possono essere palesemente visibili oggi, aumenta in maniera enorme il valore della blockchain in questione, e dunque anche della risorsa ETH.

In conclusione dunque: il completamento di Dencun su Sepolia è super bullish e potrebbe creare le condizioni per un miglioramento davvero importante della chain.

Se Ethereum diventerà più performante di altri competitor, non ce ne sarà più per nessuno ed il valore di ETH diventerà inestimabile in quanto unico mezzo per alimentare una macchina virtuale che collega in modo trasparente, decentralizzato e irreversibile, le richieste di tutti i maggiori partecipanti del mondo on-chain.

Ci aspettiamo un futuro super radioso per ETH dopo questo aggiornamento.

Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS