HomeBlockchainL’airdrop di zkSync: tutto quello che devi assolutamente sapere

L’airdrop di zkSync: tutto quello che devi assolutamente sapere

In questo articolo andremo ad analizzare le tecniche migliori e le best practice per ottenere il futuro airdrop di zkSync.

Sebbene ancora non sia stata confermata la notizia dell’airdrop di zkSync, stanno aumentando le voci di corridoio sul possibile rilascio di un token di governance entro 1 anno.

Ci troviamo nel momento perfetto per iniziare a svolgere qualche azione on-chain ed aumentare le probabilità di ricevere l’airdrop.

Tutte le info di seguito

Che cos’è zkSync e cos’è la tecnologia zk?

zkSync è una soluzione di ridimensionamento layer 2 in grado di scalare Ethereum senza compromettere la sicurezza della rete.

Questo tipo di layer 2 offre transazioni veloci e basso consumo: si può arrivare a spendere fino a 1/100 del gas del L1 e contemporaneamente avere una capacità di oltre 2000 transazioni al secondo rispetto alle 14tps della blockchain di Ethereum.

ZkSync fa parte di un gruppo di soluzioni di ridimensionamento chiamate “rollup”, più precisamente quello degli ZK Rollup.

Infatti, i  rollup si dividono generalmente in due categorie: gli ZK rollup (Zero Knowledge), come ZKSync, e gli Optimistic rollup, come Optimism ed Arbitrum.

I rollup sono delle innovazioni in ambito blockchain che permettono di avvolgere un gruppo di transazioni che avvengono fuori dalla catena (in un layer 2) convalidando una sola transazione che avviene nel substrato principale. 

La differenza fra gli zk rollup e gli optimistic rollup è che nei primi il batch di transazioni  presenti nel layer 2, viene approvato tramite una prova crittografica, chiamata SNARK nel caso di zkSync, la quale dimostra che tutte le transazioni avvolte sono valide.

Gli optimistic rollup invece agiscano in maniere più “ottimistica”, in quanto prevedono che tutte le transazioni avvolte in un batch siano valide di default, mentre possono essere annullate solo in caso della presenza di un prova di frode.

La tecnologia zkSync è stata inventata da Matter Labs, una società che si è posta l’obiettivo di scalare Ethereum attraverso le Zero-Knowledge proofs, mantenendo in essa i principi della libertà e della decentralizzazione.

Al momento sono presenti due versione di zkSync, la versione 1.0 chiamata  zkSync Lite, la quale non presenta la possibilità di implementare smart contract, e la versione 2.0 chiamata zkSync Era, con tutte le funzionalità previste e già presente sulla mainnet.

In molti si aspettano un futuro airdrop di un token di governance per l’ecosistema zkSync, che potrebbe arrivare da qui ad un anno.

Il progetto è stato finanziato dalla fondazione di Ethereum e da altre venture capitalist come a16z, Dragonfly, Coinbase Ventures, Blockchain Capital, 1kx e molti altri ancora.

In totale sono stati raccolti 458 milioni di dollari.

airdrop zksync fundraising

Come ottenere l’airdrop di zkSync: bridge zkSync Lite e zkSync Era

Il primo passo per provare ad ottenere il futuro airdrop di zkSync è quello di utilizzare un bridge. Visto che zkSync ha due versioni differenti, zkSync Lite e zkSync Era, si ritiene opportuno trasferire degli ETH dall’Ethereum Mainnet ad entrambe le blockchain.

Se non avete un wallet non custodial, dovete innanzitutto scaricare Metamask e depositare qualche frazione di Ether da exchange centralizzati come Binance e Coinbase, oppure acquistare crypto direttamente dall’estensione di Chrome,tramite carta di credito/debito o bonifico Sepa.

Generalmente trasferire ETH da exchange costa di meno in termini di commissioni rispetto all’acquisto diretto su MetaMask.

metamask eth

Non c’è un quantitativo prestabilito di ETH che possa assicurarci di ottenere l’airdrop, ma generalmente vige la condizione che più controvalore viene trasferito, più alte saranno le probabilità che questo accada.

Ad ogni modo, anche se il fattore bridge non dovesse essere considerato per un eventuale airdrop, risulta indispensabile avere dei fondi sul layer 2 per eseguire i passaggi successivi.

Bridge zkSync Lite: https://lite.zksync.io/

Bridge zkSync Era: https://bridge.zksync.io/

Se non avete abbastanza ETH per utilizzare entrambi i bridge o comunque avete dei fondi limitati, considerate solamente la rete zkSync Era, essendo quella principale e con più funzionalità.

Ricordate di tenere qualche frazione di ETH sul vostro wallet non custodial per pagare le fee di commissione dell’operazione di bridging, indicativamente 10/20 dollari per trasferimento (dipende dal costo del gas sull’Ethereum Mainnet)

Se volete cercare di pagare meno feee possibile, date un’occhiata a questo tool, che vi sarà utile per monitorare l’andamento delle commissioni su Ethereum

Generalmente queste sono più economiche il sabato e la domenica mattina.

Infine, cosa più importante di tutte, ripetete l’operazione in almeno 2 o 3 occasioni differenti e non tutte nell’unico mese. Un’opzione valida potrebbe essere quella di effettuare un bridge di token ogni 2 mesi, da qui al prossimo anno.

zksync era bridge airdrop

Altre info utili per l’airdrop di zkSync: fornire liquidità e creare volumi sui DEX 

Tra le altre informazioni utili da conoscere per incrementare le probabilità di ricevere l’airdrop di zkSync troviamo la creazione di volumi di scambio sugli exchange decentralizzati e l’attività di liquidity providing.

Ovviamente, quando un’infrastruttura blockchain fa il  proprio debutto sul mercato, il team cerca in tutti i modi di aumentare la liquidità sui protocolli esistenti e di invogliare traders a svolgere scambi sui DEX

Questo è un passaggio fondamentale da comprendere: se pensiamo che un progetto sia propenso a rilasciare un airdrop in futuro, dopo aver bridgato fondi sulla blockchain o sul protocollo in questione, la successiva cosa da fare è eseguire trades e fornire liquidità ai protocolli che hanno integrato la mainnet.

Andando nello specifico, i principali DEX presenti su zkSync sono Syncswap e 1inch.
Sarebbe cosa buona effettuare almeno 20/30  trades da qui ai prossimi 12 mesi: su entrambe le piattaforme. 

Non è necessario esporsi alla volatilità delle criptovalute in quanto si può banalmente chiudere le operazioni ritornando in monete come USDC o fare swap tra stablecoin.

1inch zksync era airdrop

Su Syncswap è anche possibile fare da fornitori di liquidità, cosa che non possiamo fare su 1inch perchè è un aggregatore di mercati decentralizzati.

Fornendo liquidità possiamo guadagnare dalle commissioni che vengono effettuate dal protocollo e parallelamente aumentare le chance di ottenere l’airdrop di zkSync.

Per fare ciò, è necessario cliccare sull’opzione “pool” presente nella piattaforma, scegliere la coppia di token che vogliamo fornire come liquidità, selezionare la voce “deposit” ed inserire i token nel rapporto 50/50.

Attenzione perchè per ogni pool di liquidità ci sono differenti rendimenti che possono variare molto facilmente, in base alla liquidità presente.

Generalmente, meno liquidità c’è, maggiori sono i potenziali rendimenti.

Tuttavia, questi durano sempre poco se un ecosistema è in espansione, come nel caso di zkSync.

Inoltre, dovete stare attenti al concetto di “impermanent loss” che si verifica quando gli asset depositati nelle pool di liquidità subiscono grandi variazioni di prezzo.

Per una descrizione più dettagliata sul concetto di “impermanent loss” potete dare un’occhiata a questo articolo della Binance academy.

Se non volete rischiare, potete scegliere una pool tra due stablecoin.

liquidity pool syncswap

Trading di NFT ed altri protocolli su zkSync

Tra le altre azioni on-chain che è consigliabile svolgere per aumentare le possibilità di ricevere l’airdrop di zkSync troviamo l’attività di trading di NFT e l’interazione con gli altri smart contract dei protocolli presenti in rete.

Per fare trading di NFT, potete visitare il marketplace Mint Square e scegliere una delle collezioni presenti su zkSync. Comprare, vendere ed holdare qualche NFT potrebbe darvi dei punti extra se mai ci dovesse essere un airdrop.

Il funzionamento di Mintsquare è identico a quello di Opensea e Blur.

Non spendete troppo in Non-Fungible Token perché potrebbe essere superfluo e controproducente. 

Piuttosto, è più saggio conservare denaro per fare trading sui DEX o per fare da Liquidity provider.

mint square nft zksync

Per quanto riguarda, invece, l’interazione con gli smart contract c’è da considerare che la scelta fra le azioni che potete svolgere sui protocolli presenti nell’ecosistema è molto alta.  

Il discorso è che non vale la pena interagire con protocolli sconosciuti e privi di liquidità poiché il rischio di rimanerne intrappolati è alto; molto meglio scegliere piattaforme più “famose” e con uno storico ampio.

Nel caso di zkSync, ci sono molti progetti che già sono live su zkSync ERA oltre a quelli che abbiamo già citato, come ad esempio Mute.io, Multichain, Orbiter Finance (solo su zkSync lite) e Zig Zag exchange.

Per ora, per poter ricevere l’airdrop, potrebbe essere sufficiente eseguire transazioni su questi protocolli circa 20/30 volte in totale da qui ai prossimi 12 mesi.

Sono molte le piattaforme e i progetti che tra poco verranno costruiti su zkSync: per poter massimizzare le vostre chance di ricevere l’airdrop di un possibile token di governance dell’ecosistema, è necessario rimanere aggiornati sulle future integrazioni della blockchain ed eseguire operazioni su questi nuovi protocolli.

Il trucco è comportarsi da veri early adopter!

Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS