HomeDeFiIl progetto crypto Aave lancia la versione V3 su Metis

Il progetto crypto Aave lancia la versione V3 su Metis

Aave, il protocollo crypto di prestiti decentralizzati, ha lanciato la versione V3 della sua piattaforma sulla blockchain di Metis, andando ad accelerare il processo di espansione del progetto nel mondo DeFi.

La notizia è arrivata a seguito dell’approvazione della proposta di governance in cui è stato chiesto agli holder del token AAVE di decidere se fosse il caso integrare la V3 nell’infrastruttura di Metis.

Vediamo insieme cosa comporta tutto ciò per il futuro del mondo DeFi.

Il progetto crypto di lending Aave lancia il protocollo V3 su METIS

Aave, un progetto crypto open source di credito/debito decentralizzato, ha annunciato il lancio della versione V3 del protocollo su Metis, blockchain di tipo layer 2.

La decisione è avvenuta a seguito dell’approvazione della proposta di governance all’interno della sezione dedicata alle decisioni della community di Aave.

Oltre 650.000 token AAVE sono stati delegati dai votanti per esprimere la propria concordia in merito all’integrazione della rete Metis sulla piattaforma di prestiti decentralizzati, mentre nessuno ha votato negativamente alla proposta.

Il risultato garantisce che a breve verrà lanciata la soluzione layer 2 di Metis sul protocollo V3 di Aave, in cui gli utenti potranno depositare o prendere in prestito token come WETH, USDC, USDT, DAI e METIS.

A tal proposito il team di Metis offrirà 100.000 token METIS come incentivo per le liquidity pool di Aave che all’inizio avranno bisogno di liquidità per funzionare correttamente.

La partnership non solo rafforza l’ecosistema Ethereum Layer 2 e la liquidità on-chain, ma sblocca anche nuove funzionalità DeFi per gli utenti di Aave e Metis, che beneficeranno reciprocamente di questa integrazione.

Riguardo la news il  co-fondatore di Metis, Kevin Liu ha detto pubblicamente che:

 “Per Metis, avere un’applicazione di punta come Aave V3 lanciata su Andromeda è incredibilmente prezioso per il nostro ecosistema, che getta le basi per un mercato dei capitali efficiente e dinamico. Siamo entusiasti di unire le forze con Aave e di rafforzare ulteriormente le nostre offerte DeFi per l’economia Web3

D’altra parte Stani Kulechov, fondatore e CEO di Aave Companies ha affermato che:

Aave V3 è l’infrastruttura perfetta per progetti come Metis che si trovano in una fase catalitica di crescita nel proprio ciclo di vita, Utilizzando V3, la comunità Metis avrà molta più flessibilità e controllo su come vengono creati e incentivati ​​i nuovi mercati“.

Sarà curioso vedere se, grazie alla presenza di Aave, uno dei protocolli più utilizzati e rispettati del mondo DeFi, nei prossimi mesi nuovi capitali si riverseranno su Metis incrementando la TVL della chain, scesa del 90% dal top di marzo 2022.

tvl defi metis
TVL della DeFi sulla blockchain di Metis

Approfondimento su Aave: il terzo protocollo decentralizzato per TVL nella DeFi

Aave è un protocollo crypto di prestiti operante nel mondo della finanza decentralizzata che ricopre una posizione di egemonia rispetto alle altre piattaforme di lending del settore.

Di base Aave funziona come una banca che emette mutui e prestiti ai loro clienti, dove tuttavia il protocollo è open-source, dunque aperto a tutti, e gli asset utilizzati nel debito/credito non sono valute FIAT ma criptovalute

Su Aave, a differenza di una banca tradizionale, il credito non è emesso in funzione delle prospettive di reddito di un profilo, ma esclusivamente in base alla garanzia depositata negli smart contract.

Nato circa 3 anni fa, si è da subito affermato nel mondo DeFi vedendo aumentare il proprio TVL (totale valore bloccato) fino a 19 miliardi dollari durante il bull market del mercato ad ottobre 2021. 

A seguito del bear market del 2022 il TVL è sceso drasticamente (di pari passo con la liquidità di tutti i mercati) fino agli attuali 5,4 miliardi di dollari, pur rimanendo il terzo protocollo più utilizzato e con più capitali bloccati  nel mondo DeFi.

Ad oggi ricopre il ruolo di piattaforma di lending principale delle reti Ethereum, Optimism, Polygon ed Avalanche.

aave tvl
TVL del protocollo Aave

Il funzionamento di Aave è abbastanza semplice: per ogni asset supportato dalla piattaforma è possibile eseguire fondamentalmente due azioni, ovvero depositarlo come collaterale o prenderlo in prestito.

Il prestito può avvenire anche tra asset differenti tra loro: ad esempio, si può depositare ETH e prendere in prestito DAI, o viceversa.

In ognuno dei due casi c’è un tasso d’interesse che viene pagato a chi fornisce liquidità (chi fa da collaterale) e da pagare per chi richiede liquidità, dove ovviamente, a parità di asset il primo è inferiore al secondo.

Per richiedere un prestito è necessario prima depositare un collaterale di un controvalore superiore al totale che si intende richiedere. 

In particolare, su Aave il loan-to-value (LTV), ovvero il rapporto tra la somma concessa dal prestatore e la garanzia messa a collaterale, è dell’80%. In ogni momento si può decidere di ripagare il debito e di riprendere gli asset forniti a garanzia.

Essendo, tuttavia, le criptovalute per loro natura volatili, ad eccetto delle stablecoin, se il valore del collaterale scende al di sotto del controvalore del prestito si viene liquidati.

Quando si è liquidati dal protocollo di lending Aave, oltre a perdere definitivamente gli asset depositati come garanzia si deve pagare una “liquidation fee” del 10%.

Questa situazione rappresenta, infatti, una grossa perdita per un trader, che generalmente cerca di evitarla a meno che il prestito non funge da hedge per una posizione speculativa  opposta con size maggiore (ad esempio: si viene liquidati su ETH messo a collaterale perchè la coin è scesa di valore, mentre si è short in leva in un altro mercato).

aave crypto asset
Crypto-asset sul protocollo Aave

Analisi del prezzo della crypto AAVE, token di governance del protocollo 

Vediamo invece ora come si sta muovendo AAVE, il token di governance del protocollo.

In questo momento il token AAVE ha un prezzo di 65,9 dollari, con una capitalizzazione di mercato pari a 954 milioni di dollari e volume nelle ultime 24 ore intorno ai 45 milioni di dollari.

La crypto sta soffrendo a livello di prezzi, un po ‘ come tutti i token DeFi che sono stati trascurati dagli investitori e più in generale come tutto il settore altcoin dopo il bear market del 2022.

La fase di distribuzione di AAVE è in corso da maggio 2021, periodo in cui aveva toccato il suo ATH a 668 dollari partendo pochi mesi prima da un prezzo di 30 dollari circa.

Il motivo per una price action attuale così debole potrebbe essere  quello di un hype esagerato durante la bull run del 2021 con un rialzo di prezzi fuori dal normale.

Ad ogni modo, nel breve periodo AAVE si trova ancora in una situazione ribassista, ma potrebbe a breve invertire la rotta, soprattutto se i valori dello Strength Relative Index (RSI) dovessero scendere in area iper venduta.

L’ultima volta che è successo, ovvero a Giugno 2022, c’è stata una grossa opportunità di buy in cui il prezzo di AAVE è più che raddoppiato nel giro di 60 giorni.

Se, però, AAVE dovesse scendere al di sotto dei 50 dollari, zona importantissima di supporto, e contemporaneamente l’RSI non risulti adeguato come segnale di inversione (ricordiamo che si può rimanere in zone di ipervenduto e ipercomprato anche per mesi), probabilmente potremmo assistere ad un dump più ampio per la crypto.

Nel frattempo è importante guardare gli sviluppi sul piano tech della piattaforma di prestiti Aave ed osservare se manterrà la sua egemonia sul mondo DeFi anche nei prossimi mesi: se così fosse, quando il mercato si riprenderà ed il TVL tornerà ai valori pre-bear market, allora anche di prezzo di AAVE ne beneficerà.

grafico prezzo crypto aave
Grafico giornaliero del prezzo di Aave (AAVE/USDT)
Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS