HomeTradingUltime news ed analisi di mercato delle crypto Osmosis (OSMO), Uniswap (UNI)...

Ultime news ed analisi di mercato delle crypto Osmosis (OSMO), Uniswap (UNI) e Algorand (ALGO)

In questo articolo vediamo le ultime news per i progetti crypto Osmosis, Uniswap e Algorand

Sul fronte delle speculazioni, andiamo poi ad analizzare la situazione a livello prezzi per le monete OSMO, UNI e ALGO.

Il mercato delle criptovalute, dopo due lunghi anni di bear market,  sta  finalmente tornando ad attirare capitali e volumi importanti sulle piattaforme di scambio crittografiche, generando impennate dei prezzi di numerose altcoin.

La salita dei prezzi continuerà ancora per qualche settimana? 

Tutti i dettagli di seguito.

Le ultime news dei progetti crypto Osmosis, Uniswap e Algorand

Sul fronte delle news, partiamo con tutte le novità che sono apparse nell’ultima settimana in casa Osmosis.

Ieri la community dell’exchange decentralizzato basato su Cosmos SDK, ha pubblicato una proposta di governance che riguarda la possibile introduzione di una nuova caratteristica delle pool del DEX.

In pratica è stato proposto di attivare un “uptime” per i fornitori di LP, in cui si va a specificare un “tempo di attività minimo” per chi ha intenzione di fornire token in prestito al protocollo, contribuendo implicitamente a raggiungere ampiezza e profondità della liquidità.

Dunque i nuovi fornitori, qualora la proposta venga accettata, potranno riscattare i loro  premi solo che la loro posizione è rimasta nella pool per un determinato periodo di tempo, mentre potranno comunque rimuovere liquidità in un qualsiasi momento.

Ad esempio, se un incentivo specifico richiede 1 settimana di “uptime” e un LP chiude la propria posizione 3 giorni dopo averla creata, non riceverà alcun incentivo

Un’altra notizia importante nel mondo Osmosis riguarda un  traguardo molto importante che è stato raggiunto: ora la piattaforma di scambio rappresenta il 5° più grande exchange (contando anche quelli centralizzati)  per il trading di ATOM, dietro solo a Binance, WhiteBIT, HTX ed OKX.

Cambiando panorama ed approdando nell’universo Uniswap, è da sottolineare il recente compimento del quinto anno di età dell’exchange, che domina il mercato degli scambi decentralizzati.

Lanciato il 2 novembre 2018 dal suo fondatore Hayden Adams, Uniswap è riuscito sin da subito ad attirare l’attenzione dei crypto appassionati, fino a diventare il DEX più grande e liquido del settore crypto.

Ad ottobre Uniswap ha confermato il proprio dominio registrando 33 milioni di dollari in fees ed un TVL di 3,4 miliardi di dollari

Per quanto riguarda invece Algorand, non ci sono particolari news da segnalare se non la presenza di un evento, che si svolgerà giovedì 9 novembre, in cui tutta la community crittografica potrà partecipare al lancio di 16 opere d’arte latinoamericane in stile NFT.

Queste opere celebrano l’essenza della libertà, della resilienza, della creatività e della consapevolezza ambientale.

La vendita avverrà sul Marketplace per token non fungibile “Exa Market”.

Ogni NFT avrà una supply pari ad 1 unità, dunque il drop sarà limitato ai primi acquirenti.

Si tratta di un progetto che aiuta l’ecosistema Algorand ad emergere nel complesso settore degli NFT, su cui è ancora poco sviluppata rispetto ai principali competitor Ethereum, Ronin, Solana e Polygon.

Analisi dei prezzi delle crypto OSMO, UNI e ALGO

Passiamo ora all’analisi del prezzi delle crypto OSMO, UNI e ALGO, che rappresentano i token dei rispettivi progetto Osmosi, Uniswap ed Algorand.

Tutte e 3 le monete sono in rialzo nella giornata di oggi ma presentano background differenti che vanno analizzati singolarmente.

Partendo da OSMO possiamo vedere come la settimana si sia aperta con una continuazione del trend rialzista iniziato il 20 ottobre.

Dopo che il 2 novembre la crypto aveva chiuso con una candela da +37% che una spike lunghissima, seguita da una candela rossa nella giornata successiva, ci si aspettava un rintracciamento per OSMO che tuttavia non è arrivato.

L’RSI è in zona ipercomprato da diversi giorni e potrebbe continuare con questo trend per ancora diverse candele.

La valuta ha un prezzo attuale di 0,528 dollari: le prossime resistenze si trovano in zona 0,67 e 0,8 dollari.

Al momento, sebbene la struttura dei prezzi faccia presagire ulteriori pump, è da ricordare come il rapporto rischio/rendimento per un trade su OSMO al momento potrebbe essere molto sfavorevole.

Meglio attendere che la struttura consolidi per qualche giorno per poi ripartire in seguito.

grafico prezzo crypto osmosis

In caso UNI possiamo vedere una struttura decisamente più chiara da interpretare.

Dopo una fase di 2 mesi di  forti ribassi cominciata ad agosto, il token di Unsiwap è tornato alla carica rompendo quota 5 dollari e preparandosi alla prossima leg up.

Prima di poter tirare conclusioni affrettate però, ci sarà da vedere come la crypto chiuderà la candela giornaliera e con quali volumi.

Un eventuale chiusura al di sopra dei valori attuali, con un volume superiore quantomeno a quello registrato ieri, potrebbe suggerire un ulteriore candela verde nella giornata di domani.

i prossimi ostacoli da oltrepassare per UNI sono i 5,5 dollari ed in seguito la soglia psicologica dei 6 dollari per poter approdare definitivamente in zona 6,3 dollari dove confluiscono diversi ordini in vendita.

Sul fronte dei bear, il supporto principale si trova in zona 4,5 dollari: una sua rottura potrebbe decretare l’inizio di un altra gamba ribassista che porterebbe il prezzo della crypto al di sotto dei 3,8 dollari nel medio periodo.

grafico prezzo crypto uniswap

Infine, analizzando ALGO possiamo vedere come in maniera simile ad UNI, la moneta abbia iniziato la settimana nel migliore dei modi confermando un trend rialzista in atto.

In questo caso però la struttura sembra ancora più forte, con i prezzi che si trovano in questo momento nei pressi di una resistenza in zona 0,127 dollari pronti ad un’ulteriore rottura verso gli 0,13 dollari ed oltre.

Per i ribassisti il livello da monitorare è quello degli  0,11 dollari, ma è improbabile che possa essere affrontato da qui a breve.

I volumi di scambio per la moneta di Algorand sono aumentati negli ultimi giorni, in parallelo al pump di BTC, ma non sono stati esageratamente elevati come nel caso di OSMO ed UNI.

Forse questo dettaglio potrebbe essere fatale nel decretare un trend più sano, in grado di proseguire la sua marcia più a lungo rispetto alle altre 2 crypto analizzate.

grafico prezzo crypto algorand
Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS