HomeCriptovaluteVia libera al trading della crypto Maverick (MAV) su Binance!

Via libera al trading della crypto Maverick (MAV) su Binance!

Binance ha appena dato il via al trading della crypto Maverick (MAV) su tre coppie di scambio, in un lancio accompagnato dall’inserimento del progetto nell’incubatore “launchpool”.

La quotazione sui mercati sarà anche accompagnata da un airdrop degli early users della piattaforma che hanno sostenuto il protocollo nella sua fase iniziale.

Vediamo insieme tutti i dettagli.

Che cos’è la nuova crypto Maverick (MAV) listata su Binance

Binance ha appena listato la crypto Maverick (MAV), consentendo agli utenti di fare trading con 3 coppie di scambio differenti. Prima di entrare nei dettagli del listing, andiamo a vedere come funziona questo protocollo decentralizzato.

Maverick è un AMM (automated market maker) che presenta un design infrastrutturale unico, facilitando gli utenti a massimizzare l’efficienza del capitale concentrando la liquidità in base all’andamento dei prezzi. 

Il modello di liquidità concentrata dinamica ,in grado di automatizzare strategie di liquidità senza l’utilizzo dell’intervento umano, porta alla generazione di mercati più liquidi che sfruttano il capitale in base al bisogno necessario al momento dell’operazione.

Trader, fornitori di LP, sviluppatori e tesorerie DAO traggono vantaggio da questa struttura innovativa focalizzata sul “liquidity bootstrapping”.

Ad esempio I fornitori di liquidità, che vanno ad offrire i propri token come asset di scambio all’interno delle pool del DEX, riescono a risparmiare molte commissioni sul gas visto che non deve aggiustare manualmente le proprie posizioni in base alla variazione dei prezzi.

L’inseguimento della liquidità avviene nella piattaforma di Maverick in 4  modi diversi (left, right, both, static) che permettono  agli LP di adoperare con la strategia migliore.

La missione del protocollo DeFi  è quella di eliminare l’inefficienza delle piazze d’affari della finanza decentralizzata aiutando gli utenti a sfruttare nel modo più efficiente il capitale presente nella piattaforma.

Maverick ha attirato l’attenzione dell’exchange Binance, che ha  deciso di listare la crypto MAV dopo che il progetto è riuscito ad attrarre una somma significativa di TVL e volume in pochissimo tempo dal suo lancio.

Da marzo 2023 in poi, L’AMM di Maverick ha facilitato un volume di scambi davvero notevole per wstETH, la versione wrappata del derivato di Ethereum fornito da Lido Finance agli stakers della beacon chain.

Binance launchpool: la crypto Maverick (MAV) è ufficialmente disponibile per il trading

Dopo aver supportato la fase iniziale di lancio del progetto con un launchpool, Binance annuncia di aver aperto le porte al trading della crypto Maverick (MAV) su tre coppie di scambio differenti.

Espandendo così la sua offerta, Binance aggiunge MAV/BTC, MAV/USDT e MAV/TUSD alla sua lista di mercati in criptovalute.

In particolare nella coppia di MAV/TUSD gli utenti potranno usufruire della promozione di trading a zero fees fino ad ulteriori aggiornamenti da parte dell’exchange.

La mossa, oltre che rafforzare l’impegno di Binance nel far crescere i progetti più promettenti nella loro fase primordiale, cerca di aumentare il market share della stablecoin TUSD che pian piano dovrà rimpiazzare BUSD.

Infatti qualche mese fa, la SEC ha ordinato a Paxos di smettere di emettere valuta BUSD, causando alcuni problemi a Binance, che ha dovuto trovare in fretta un sostituto per alimentare la propria egemonia sui mercati crypto.

Tornando a Maverick, il team del protocollo ha annunciato quella che sarà la distribuzione iniziale dei token MAV, in previsione del listing sull’exchange e sulle piattaforme decentralizzate.

Verranno introdotti 250 milioni di MAV, corrispondenti al 12,5% della fornitura totale, e divisi tra gli stakeholders dell’ecosistema.

Nel dettaglio possiamo osservare come la fetta più grande della supply totale (30,85%) sarà dedicata al liquidity mining e al tanto atteso airdrop, seguita da una quota  importante ceduta ad investitori (18%) e team (19%).

Il fondi di beni pubblici riceverà il 16,5%, mentre la treasury sarà finanziata con il 10% di tutti i token disponibili.

Il launchpool di Binance ha ricevuto la somma più bassa della fornitura totale, pari all’1.5%, ma rappresenta l’unica voce su cui non ci saranno vesting.

Maverick e l’airdrop agli early users

Il lancio della crypto Maverick (MAV) all’interno dei mercati crittografici di Binance sarà seguito da un airdrop ai primi utilizzatori del protocollo DeFi, che hanno permesso al progetto di crescere in termini di volumi di scambi registrati e di liquidità.

Nei primi 100 giorni dal lancio a marzo 2023, il protocollo ha registrato un volume on-chain di 2 miliardi di dollari, raggiungendo un’efficienza del capitale del 374%.

Maverick ha deciso di premiare la propria community per il risultato raggiunto, cosa già prevedibile, regalando token a chi ha contribuito in maniera attiva alla crescita dell’ecosistema nelle sue prime settimane di vita.

Andando più nello specifico i criteri che il team ha determinato per scegliere quali individui saranno eleggibili per l’airdrop sono i seguenti:

  • Fornitura di liquidità, per TVL e durata
  • Raggiungere ruoli di collaboratore o superiori nel programma Maverick Warrior
  • Partecipazione alle votazioni sulla governance di Snapshot
  • Volume di trading utilizzando l’interfaccia utente Maverick
  • Possesso di Maverick MAVA NFT

Non è chiaro ancora quale sarà il peso di ogni fattore, che inciderà sull’allocazione iniziale per ogni indirizzo, tuttavia è probabile che l’aver fornito liquidità e partecipato attraverso scambi sul DEX saranno quelli che avranno l’influenza maggiore.

Il giorno 22 giugno alle ore 20:00 UTC è stato scattato uno snapshot per identificare i wallet che hanno compiuto uno o più delle azioni appena elencate.

La community della piattaforma DeFi Maverick potrà verificare la propria idoneità e richiedere i premi dalla pre-stagione dell’ecosistema Maverick sul sito Web ufficiale di Maverick.

Da sottolineare come il protocollo sia live anche sulla rete ZkSync Era, dunque avendo utilizzato Maverick nei giorni passati è stato possibile contribuire contemporaneamente anche alla partecipazione di un altro airdrop, per l’appunto quello di ZkSync, che verrà annunciato verosimilmente tra qualche mese.

Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS