HomeCriptovaluteTutte le info su come ottenere l’airdrop di Starknet (STRK)

Tutte le info su come ottenere l’airdrop di Starknet (STRK)

In questo articolo andremo a vedere tutte le info su come risultare eleggibili per il futuro airdrop di Starknet e del token STRK.

Quali azioni dovremo svolgere nel concreto per avere una chance di ottenere l’airdrop di questa criptovaluta?

Tutti i dettagli di seguito.

Che cos’è Starknet (STRK)

Starknet è una blockchain layer 2 permissionless in cui gli sviluppatori possono creare contratti intelligenti con il linguaggio di programmazione Cairo e distribuirli attraverso diverse applicazioni decentralizzate.

Questo particolare tipo di sotto-rete di Ethereum utilizza le soluzioni Zero-Knowledge Rollup (ZK-Rollup) che permettono di aumentare il volume di transazioni sul layer principale senza appesantire la rete e con una scalabilità maggiore.

Il cuore pulsante del progetto sono le prove di computazione off-chain chiamate STARK (Scalable, Transparent Argument of Knowledge): esse permettono al layer su cui sono integrate di elaborare file di grandi dimensioni attraverso prove di correttezza del calcolo che vengono validate in pochi passaggi sulla blockchain di Ethereum.

Più specificatamente le soluzioni di tipo layer 2 possono raggruppare migliaia di transazioni alla volta, e verificarne la validità on-chain con un’unica prova STARK, lasciando il lavoro più pesante di verifica fuori dalla catena di blocchi.

In altre parole, eseguendo pochissimi passaggi on-chain, il verificatore afferma l’integrità di un calcolo molto più ampio che è stato eseguito off-chain.

I costi di commissioni vengono suddivisi tra tutte le transazioni nel batch, permettendo agli utenti di utilizzare un’infrastruttura a basso costo di gas e con un focus sulla privacy e sulla sicurezza della rete.

Al momento la chain risulta essere in gran parte centralizzata visto che I sequencer di Starknet sono attualmente affidati a Starkware, società che ha inventato la tecnologia STARK. Tuttavia, sono stati redatti dei piani per decentralizzare il processo nell’immediato futuro.

Starknet è affiancato da Starkex, soluzione di ridimensionamento gemella, che ha dei requisiti di operatività e modelli di interoperabilità diversi, essendo più adatta ad applicazioni che hanno una buona autonomia e si adattano alle API presenti in Stakex, a differenza della prima soluzione che è dedicata per protocolli che hanno delle esigenze di sincronia con altri progetti e necessità più complesse.

Attualmente non c’è un token di governance per STARKNET, anche se ci sono diversi rumor che parlano di un airdrop del token STRK, che potrebbe essere regalato agli early adopter dell’infrastruttura.

Il layer 2 di tipo ZK è attualmente live sulla mainnet nella versione Alpha, in attesa di completare gli ultimi lavori ed integrazioni ed approdare in Beta.

Questo progetto ha raccolto circa 282 milioni di dollari in finanziamenti con una valutazione complessiva di 8 miliardi di dollari. Se mai ci dovesse essere un airdrop, questo potrebbe essere ENORME viste le aspettative e l’hype presenti su tutto l’ecosistema.

Cosa fare per ottenere l’airdrop di Starknet (STARK): Bridge da Ethereum a Starknet, swap e liquidity providing sui DEX

Iniziamo a parlare concretamente delle azioni da svolgere per aumentare le possibilità di risultare eleggibili per l’airdrop.

È importante sottolineare che tutte le info presenti in questa guida non garantiscono al 100% di ottenere l’airdrop: non ci sono linee guida specifiche in grado di rendere certa l’eleggibilità. 

Le indicazioni che verranno fornite sono frutto dell’esperienza maturata in questi contesti e presumibilmente aumenteranno le vostre chance di ottenere token in regalo.

Detto ciò, la prima cosa da fare per provare a vincere l’airdrop è quella di scaricare un wallet non custodial adeguato per le prossime azioni che andremo a svolgere.

ArgentX e Braavos sono entrambe opzioni valide per utilizzare la blockchain di Starknet.

Una volta aver eseguito il download dell’estensione, aprite il wallet e salvate la key phrase in luogo sicuro. 

Una volta fatto ciò è il momento di trasferire i primi fondi sul layer 2: ci sono principalmente due modi per fare ciò, ovvero appoggiarsi ad un exchange centralizzato, come Binance o Coinbase o eseguire il bridge di token dall’Ethereum Mainnet.

Visto che molti exchange non supportano ancora la rete Starknet, saremo per ora obbligati ad utilizzare un bridge.

Andando su Starkgate, e collegando inizialmente il vostro wallet  potete semplicemente trasferire ETH dalla blockchain di Ethereum a quella di Starknet. Le gas fee previste sono all’incirca di 10/15 dollari per transazioni.

Attenzione, perchè per svolgere questo passaggio dovrete essere in possesso anche di un wallet MetaMask, da cui invierete gli ETH dall’Ethereum Mainnet.

starkgate bridge starknet

Superato il primo compito, sarà ora possibile eseguire i primi swap sul layer 2.

Andando su 10kSwap potremo scambiare gli ETH presenti sulla blockchain Starknet, con altri token supportati, come ad esempio DAI, USDC, WBTC e USDT.

Più swap verranno effettuati, più alti saranno i volumi che andremo a creare e di conseguenza più alte saranno le possibilità di ricevere l’airdrop.

Parallelamente, sarebbe il caso anche di fornire liquidità al protocollo, per permettere agli altri trader di usufruire dei token presenti nelle varie pool di liquidità per eseguire operazioni.

Per fare ciò, basta semplicemente andare sulla voce “pool” della piattaforma 10kswap, selezionare una delle pool che preferiamo e aggiungere i token richiesti con l’opzione “add liquidity” (meglio se in rapporto 50/50).

Se vogliamo, ad esempio, fornire liquidità per la pool ETH-DAI, sarà necessario depositare sia ETH che DAI. Ricordatevi di avere già in precedenza queste criptovalute nel vostro wallet. 

Fornendo liquidità avrete diretto ad un rendimento garantito da parte delle fees che i trader pagheranno per effettuare gli swap sulla piattaforma decentralizzata. 

In un qualsiasi momento potete prelevare i vostri fondi andando sulla voce “my pools” e restituendo il token LP al protocollo, un token che vi verrà dato come prova della liquidità fornita. Non scambiatelo e non trasferitelo ad altri utenti.

Più tempo verrà tenuta ferma la liquidità sulla piattaforma e più grande sarà tale controvalore, più sarà probabile ottenere l’airdrop in grandi quantità.

10k dex

Altre azioni da svolgere per risultare eleggibili all’airdrop si Starknet: social, trade di NFT, e votazioni sulla DAO di Stargate

Il bridge di token, gli swap e l’attività da liquidity provider sono le azioni più importanti per ottenere l’airdrop di Starknet e già da sole potrebbero risultare sufficienti.

Tuttavia, ci sono altre azioni da svolgere che potrebbero garantire dei token STARK in regalo.

In primo luogo, è importante registrarsi sul Discord di Starknet: potete farlo tramite questo invito

Monitorando gli annunci fatti dal team su Discord, potrete essere sempre un passo avanti agli altri utenti e scoprire in modo tempestivo le nuove featuring ed integrazioni.

Successivamente, è pratica buona effettuare trade di NFT ed holdarne qualcuno, come prova dell’attività sulla blockchain.

Potete facilmente acquistare e vendere NFT appartenenti a svariate collezioni su Mintsquare

Indicativamente la cifra massima da spendere in token non fungibili si aggira intorno ai 50 dollari, una spesa più alta potrebbe essere solamente uno spreco.

Il funzionamento di Mintsquare è molto simile agli altri marketplace di NFT come Opensea o Blur.

starknet nft marketplace

Infine, un altro modo per incrementare le possibilità di ricevere l’airdrop del futuro token STARK di Starknet è quella di diventare un membro attivo nella governance di Stargate Finance.

Per farlo sarà necessario comprare qualche token STG tramite Uniswap: il contract di STG, ovvero il codice che identifica il token è il seguente: 

0xaf5191b0de278c7286d6c7cc6ab6bb8a73ba2cd6

Inserite questo codice sulla barra di ricerca che vi fornisce Uniswap in modo da trovare il token corretto, evitando così di imbattersi in versioni scam.

Una volta acquistato un piccolo quantitativo di STG (indicativamente sono sufficienti 20/30 dollari) possiamo metterlo in stake su Stargate, a questo link.

Completato questo passaggio sarà possibile votare alle proposal fatte all’interno della governance di Stargate, che potete trovare qui.

Attendete che una proposta venga emessa da un utente e votate secondo le vostre preferenze.

stargate dao

Conclusioni

In questo articolo abbiamo fatto una panoramica su tutte le azioni consigliabili per aumentare le probabilità di ricevere l’airdrop di Starknet

Per avere delle buone chance di guadagnare i token STRK è necessario RIPETERE alcuni dei passaggi che abbiamo elencato in più occasioni.

Fare tutto il procedimento una sola volta e dimenticarsene non è la miglior strategia che si possa adottare in questo contesto.

Ciò che è consigliabile è di eseguire almeno 2 o 3 operazioni di bridging nell’arco di 8 mesi o più, svolgere almeno una 20ina di swap sui DEX spalmate in più giorni e generalmente interagire con più smart contract dei vari protocolli che supportano la rete STARKNET.

Al momento non ci sono moltissimi protocolli disponibili, ma l’ecosistema è in espansione e presto potremo fare affidamento su numerose piattaforme tra le più conosciute sul settore.

Per fare ciò, è raccomandabile utilizzare un wallet da dedicare esclusivamente a queste attività ed interagire mensilmente con almeno 4 o 5 smart contract (va bene utilizzare sempre gli stessi anche se è meglio utilizzare protocolli diversi fra di loro).

Si sconsiglia di utilizzare lo stesso wallet in cui detenete il vostro patrimonio principale per fare airdrop hunting.

Potete cercare su questo sito web tutti i protocolli disponibili su Starknet in tempo reale.

Evitate di cercare il nome del protocollo direttamente sui motori di ricerca perché ci sono molte frodi in circolazione. Utilizzate sempre i link ufficiali e le indicazioni che sono state fornite in questa guida per operare in sicurezza senza correre il rischio di interagire con piattaforme malevole.

Alessandro Adami
Alessandro Adami
Laureato in "Informazione, Media e Pubblicità", da oltre 4 anni interessato al settore delle criptovalute e delle blockchain. Co-Fondatore di Tokenparty, community attiva nella diffusione di crypto-entuasiasmo. Co-fondatore di Legal Hackers Civitanova marche. Consulente nel settore delle tecnologie dell'informatica. Ethereum Fan Boy e sostenitore degli oracoli di Chainlink, crede fermamente che in futuro gli smart contract saranno centrali all'interno dello sviluppo della società.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS